\\ Home Page : Articolo : Stampa
Non credo che ci sia molta speranza
Di Alex (del 18/07/2009 @ 08:29:56, in SocietÓ, linkato 909 volte)

Il decreto sicurezza è legge.
L'Italia è ora uno Stato che ha paura, che ha affermato la sua debolezza ed incapacità a sentirsi Stato.
La matrice storica della nazione italia dimostra la pochezza della sensibilità civile in quanto nata dalla volontà di poche persone:
solo alcune decine i risorgimentali dell'ottocento, Mazzini scriveva le lettere dal'Inghilterra, le giornate di Milano si dovevano a pochissimi intellettuali, l'unificazione fu dovuta a Cavour e a 1000 combattenti alla guida di Garibaldi, gli italiani non hanno mai partecipato...

Gli italiani dimostrano da sempre una tendenza individualista, autoreferenziante, ed una grossa incapacità a partecipare attivamente alla scelta delle politiche del paese.

Ciò che affermava Machiavelli nel 1400, poi Guicciardini, fino a Gadda nel '900 vale tuttora: gli italiani sono incapaci di prendere in mano le loro sorti, sono troppo occupati a discutere le loro idee diverse e a farsi belli, intanti pochi di loro si arricchiscono e si organizzano per gestirli e allevarli come popolo bruto, siamo molto più barbari dei nostri avi romani...

In politica, a meno di intervenire nei piccoli gruppi locali, vieni eletto solo se sei un professionista ricco e conosciuto oppure se hai appoggi o un passato politico, insomma si valuta solo quanti voti porti, in tutti i partiti, nessuno eslcuso (prove dirette!).