\\ Home Page : Articolo : Stampa
La RAI e il suo canone non in Re
Di Alex (del 29/07/2009 @ 20:55:04, in SocietÓ, linkato 1047 volte)

Dopo mesi dall'aver perso una persona cara mi arriva una lettera della RAI che intima il pagamento del Canone...

Precisando che la situazione storica è la seguente: nei primi anni 90 ho smesso di seguire la televisione perché mi interessavo di Teatro, facevo Politica e avevo cose molto più interessanti da seguire...

Nel '98 ho ripreso un po' a guardarla, ma con una selezione ferrea dei programmi mentre mi riposavo dalla fatiche della tesi.

Nel 2001 mi sono spostato in un appartamento dove non ho neanche fatto mettere le prese della tv e pur pagando la mia quota della parabola non ho mai visto la televisione, possedevo solo una piccola tv portatile regalatami da mio padre tanti anni fa, la quale aspettava in cantina.

Nel 2004 mi sono spostato a Bologna e ho anche venduto  la piccola tv portatile.

Ho sempre pensato che fosse meglio uncinema, un buon libero, un film in cassetta o dvd alla spazzatura becera della televisione dgeli ultimi 20 anni.

Bene, come dicevo, mi arriva l'intimazione a pagare. Rispondo con la solita cartolina, che ho sempre utilizzato in questi anni, per dire che mi fa schifo la programmazione televisiva e non utilizzo l'apparecchio e sono disposto a piombare gli attacchi.

Mi arriva altri due avvisi con rispettive multine da pagare... allora chiamo il numero (a pagamento) che mi dice che devo spedire una raccomandata, bella forza, a che serve allora la casella vocale?

Spedisco a Torino allegando il certificato.

Mi arriva una intmazione che indica che alla prossima passa tutto per vie legali e si aggiunge una multa sui 600 euro...

Nel frattempo pago il mio primo mezzo canone avendo traslocato, preso residenza ed ereditato casa, antenna e tv....

Spedisco un fax in cui li accuso di vessazioni piscologiche, in quanto

  1. nel 2009 avere un sistema automatico che ti informa sullo stato anagrafico delle persone è banale, daltronede loro utilizzano un ssitema simile per beccare i  nuclei familiari che non pagano...
  2. avevo già ripsosto con la cartolina ad inizio anno
  3. avevo già mandato la raccomandata (chi mi ridà i soldi della telefonata e della raccomandata?!)

quindi li intimo di li a 24 ore, visto che le loro lettere sono tutte a termine di 36/48 ore anche se spedite in una casa non abitata ed inperiodo di vacanze, di mandarmi una comuncazione di scuse.

Per conto loro mi mandano una ennesima richiesta di pagare il canone (già pagato via posta online!!!!!!!!) appena pagato a me intestato.

Beh domani spedisco una cartolina, la solita, di insulti e maledizioni, e conviene alla RAI pregare che non mi capiti a tiro un loro fuinzionario perchè uno sberlone non glielo toglie nessuno.

SE POTETE BOICOTTATE LA RAI E LA TELEVISIONE: SONO BECERE, LA RAI NON HA NEMMENO IL DIRITTO PER LO SCHIFO CHE PROGRAMMA DI CHIEDERE 50 CENTESIMI. DOVREBBERO VERGOGNARSI E PAGARE LORO DI TASCA PROPRIA RINUNCIANDO ALLA PENSIONE,

SE LA POPOLAZIONE ITALIANA HA RAGGIUNTO UN LIVELLO COSI' BASSO DI CULTURA E COSCIENZA CIVILE LO SI DEVE ANCHE A LORO.

SONO COLPEVOLI