Immagine
 A.M. ...... di Alex
 
"
Oggi la gente sembra guardare alla vita come a una speculazione. Non è una speculazione, è un sacramento. Il suo ideale è l'amore, la sua purificazione è il sacrificio

Oscar Wilde
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Di Alex (del 01/09/2007 @ 21:43:30, in Racconti, linkato 1144 volte)

In una piccola cittadina francese, ai confini delle grandi città, ma su di una strada molto utilizzata, esisteva una ditta che produceva formaggi.

Il Signor Palau, così si chiamava il fondatore, ci aveva speso tutto il suo tempo agli inizi del secolo scorso, da piccola fattoria era diventata, piano piano, uno piccolo spaccio e quindi un vero negozio proprio al limitare della cittadina.

Suo figlio aveva continuato la tradizione e ora stava lui dietro al banco.

La specialità che aveva ereditato consisteva in ben 17 tipi di formaggi teneri, alla francese.
Con le erbe, con il latte di capra, stagionato, giovane, di caglio, al pepe nero e al pepe verde, con la foglia di vite, aromatizzato...
E, come faceva suo padre, continuava a preparare ogni mattina gli assaggi di ciascun formaggio, per aiutare le signopre o i signori nella scelta, e per mettere in palio le famose formine per i bambini.
Infatti, oltre alla forma solita la formaggeria era famosa anche per vendere piccole formine di 2 centimetri da portare a casa tutte assieme.
Ma al bambino che avesse saputo riconoscere il formaggio all'assaggio andava una confezione completa con tutti e 17 i gusti!

Avvenne quindi che entrò nel negozio un bimbo assieme alla madre. Il suo nome era Joseph Rounou, e nonostante fosse affetto dalla sindrome down, era sveglio e attento.
Il giovane Paleau (detto anche il "figlio di Paleau", tanto oramai ci era abituato) propose, come sempre, al bambino l'assaggio dei suoi formaggi e dopo avergli fatto provare almeno una decina dei suoi famosi formaggi, gli diede il pezzo di prova.

Joseph meditò un attimo, esitò poi indicò un formaggio tra i tanti.
"Purtroppo è sbagliato caro, ma vedri che riuscirai meglio la prossima volta!" disse Paleau.

Non era così semplice, di solito riuscivano ad indovinare una o due volte all'anno, più per fortuna che per altro.

Dopo qualche giorno la mamma e Joseph si ripresentarono nel negozio, Joseph era piuttosto nervoso.
Venne il loro turno, e la mamma acquistò alcuni formaggi, del latte fresco e un po' di lievito.
La fatidica domanda arrivò poco dopo: "Vuoi provare un'altra volta Joseph?".
Il bimbo annuì, gli venne dato il solito assaggio preso da dietro il bancone, Joseph lo assaporò, e questa volta sorrise sicuro ed indicò il formaggio di capra con le erebe di montagna.
"Bravo!" disse Paleau.

Nei mesi successivi Joseph tornò verie volte e la coa particolare era che ormai non sbagliava mai ad indicare il formaggio, aveva un vero talento per i sapori.

Non era l'unica sua particolarità però.
Durante una visita al negozio, oramai aveva compiuto 12 anni e ci andava da solo, accadde che Paleau facesse un conto piuttosto complicato ad una signora prima di Joseph, doveva sottrarre un vecchio credito, aggiungere un vecchio debito, stornare un errore e calcolare uno sconto.
Alla fine disse il suo risultato dopo aver battuto sulla macchinetta.
A quel punto però intervenne il ragazzino. "Mi scusi signor Paleau, ma il risultato non è 125,70 euro, ma 137,02."
Tutti si voltarono verso il ragazzo e Paleau rifece con più calma il calcolo, era effettuivamente 137,02 euro.

La vita scorse lenta e a tratti veloce come solo può accadere nei piccoli vilaggi o nelle cttadine ancora a contatto con la natura.

Quando Joseph compì 18 anni sua mamma lo iscrisse alla facoltà di matematica della città vicina.
Qualche giorno appresso Paleau vide entrare Joseph e la mamma. "Come va allora?" domandò.
Si rese conto che erano entrambi tristi. "L'università non ha voluto accettare Joseph, per cui non sappiamo cosa fargli fare, credo che dovremo scgeliere qualche fabbrica dove farlo lavorare". Paleau non rispose.
Trscorse il resto della giornata pensieroso, ma con una strana luce neglio occhi.
Verso sera chiuse il negozio, prese il suo vecchio camioncino delle consegne ed invece di dirigersi verso casa procedette dall'altra parte.
Arrivò a casa Rounou dopo qualche minuto, suonò.

La mamma fu colpita dal vedere il bottegaio. "Ci ho pensato tutto il giorno signora Rounou, e vorrei farvi una proposta."
Attese qualche attimo poi proseguì: "Io sto invecchiando e mi piacerebbe molto avere un aiuto al negozio, inoltre sarebbe un male che una volta raggiunta una certa età non ci fosse nessuno a continuare la tradizione di mio padre, un vero re dei formaggi francesi!"

"Joseph è oramai un vero conoscitore dei miei formaggi, ed è bravissimo con i conti, potrebbe lavorare con me."

Il giorno dopo al negozio dietro al bancone c'era sempre il signor Paleau, ma dalla grande vetrata dietro si vedeva in ufficio Joseph che stava mettendo a posto i libri contabili.

Una volta completato il lavoro contabile Paleau passò Joseph al bancone, e dopo i primi dubbi del pubblico non vi è alcun dubbio che egli divenne il commesso preferito da tutti: si ricordava i gusti di ogni cliente, divertiva i bimbi riconoscendo i formaggi anche solo dal profumo, ed aveva un vero talento per i numeri; dopo i primi giorni Joseph di rivolse al signor Paleau: "Posso farle una proposta?", "Certo, Joseph, dimmi", "Credo che la disposizione dei formaggi nella vertina sia sbagliata, negli ultimi tempi i clienti hanno scelto più spesso "la Crosta della Normandia", mentre "il Dolce-latte di montagna" è stato acquistato una sola volta, occorrerebbe decidere se si vuole assecondare i clienti o proporre anche i formaggi meno conosciuti".
Da allora il negozio fu sempre preparato da Joseph e i clienti si lasciarono convincere a provare nuovi sapori e nuovi piaceri.

Dopo vari anni il negozio e la produzione passarono a Joseph per espressa volontà del signor Paleau.
Ancora oggi lo si può vedere sulla vecchia strada provinciale che va dalla grande città alla cittadina di campagna.

I formaggi di Paleau
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Io utilizzo il computer per pubblicazioni, volantini, testi, per creare siti web anche dimamici, per navigare, per gestire media (video, immagini, musica), per creare cd e dvd, per fare giochi elettronici e per gestire i miei smartphone palm.

Credo che i programmi fondamentali possano essere considerati questi:

  • per APPLICATIVI OFFICE Microsoft Office, e chi non lo conosce... Devo dire che la versione migliore è secondo me la 2000, quelle successive sono necessarie spesso per mantenere la compatibilità, si veda il famoso, e stupidissimo, formato docx, che si legge solo con l'ultima versione di Word... assurdo. In ogni caso le versioni successive sono piene di finestre aggiuntive che si aprono per spiegare qualcosa, ma che riducono drammaticamente e fastidiosamente l'area di lavoro su schermo. Senza contare i vari automatismi... La 2000 era stabile, complessa al punto giusto, ma senza stupidate aggiuntive che sono assolutamente inutili ai fini del lavoro, anzi quasi quasi lo limitano...
  • La sua versione Open è OpenOffice dalla 2 in avanti, ottimo pacchetto.
    Le uniche differenze, per semplificare ovviamente, sono: una la complessità dei comandi per ottenere alcuni elementi di solito semplici con MSOffice, ad esempio aggiungere i numeri di pagina con MsWord è questione di un comando del menù e un ok, con OOWrite è procedura un po' complessa e non immediatamente raggiungibile con un comando specifico, ossia occorre consultare la guida in liena! Comunque è già fantastico che su di un pacchetto Office gratuito in definitiva comunque si riesca ad ottenere le stesse cose!
    La seconda è la mancanza di programmi a tutto tondo, ossia io credo che gli applicativi fondamentali del pacchetto MSOffice siano Word per la redazione dei testi, Excel per gestire calcoli matematici con un foglio di calcolo, MSAccess per creare banche dati e quindi gestire dati complessi, ed infine MSPublisher utile per creare pubblicazioni vere e proprie.
    Chiariamoci, Word può essere utilizzato per realizzare volantini o manifesti, ma visto che gestisce le immagini come se fossero parole scritte grosse, non è in grado di strutturare creazioni complesse, può realizzare solo strutture sequenziali non sovrapposte, ossia Publisher crea tante finestre a livelli, come fogli messi uno sopra l'altro e ritagliati, quindi lavora a livelli e a patchwork, perfetto per creare qualsiasi presentaazione (anche se per livelli professionali occorre andare su strumenti Adobe o comunque di provenienza Mac).
    Il nostro OpenOffice invece non contiene un Publisher specifico e un gestore di banche dati cosi completo.
  • Discorso a parte è quello di MS FrontPage, il creatore di pagine e siti web () della Microsoft (fa sempre parte del pacchetto MSOffice): se si vuole lavorare decentemente occorre andare su DreamWeaver (sempre commerciale), gli automatismi di FrontPage creano siti ingetibili nel lungo periodo o lavorando sul codice, il che non è mai una buona scelta.
    OO non integra un creatore web specifico e le sue funzioni whysing sono un po' carenti...
    Meglio utilizzare un programma Free nato dalla fucina Mozilla: NVU che ora integra una funzione di costruzione diretta sulla parte grafica davvero comoda.
  • Dal lato GRAFICO senz'altro sono due le appicazioni commerciali per la gestione delle immagini che credo siano veramente comode: Photoshop (dalla 6 in poi) e PaintShopPro, cosiderando però le cose dette per AScdsee, ossia che le versioni dopo la 4 integrano funzioni degne di Photoshop, ma sono molto più macchinose, per ottenere effetti veloci e accettabili meglio una versione vecchia pulita e rapida. Per la complessità meglio puntare su Photoshop direttamente.
    Il suo alter-ego GNU è Gimp, una programma in grado di realizzare moltissime delle trasformazioni anche professionali del suo compagno.. la complessità della sequenza di azioni non è comunque troppo diversa, in effetti anche Photoshop ha la sua difficoltà.
  • ACDsee (GRAFICA THUMBNAIL), per vedere le immagini in blocco, vista la diffusione delle macchine fotografiche digitali. Il programma è molto potente, dalla versione 6 (credo, ma forse anche da prima), può anche modificare ruuotando, filtrando o redimensionando, più immagini alla volta. La versione accettabile però, secondo la mia esperienza, è la 3.2, rapida, veloce, con un'apertura dei programmi e anche del gestiore della singola immagine immediato. Le versioni successive sono pesantissime e lentissime.
  • La sua versione Free è FastStone, che ha ormai raggiunto un ottima capacità, anche se, come al solito, le versioni Open sono spesso un po' più ostiche come comandi, per cui per ottenere gli stessi effetti del suo padrino commerciale c'è un po' più di lavoro.
  • Tra gli ANTIVIRUS mi sento di proporre solo versioni Free o simili, in quante le versioni commerciali hanno raggiunto un livello di pesantezza nel gestire la sicurezza tale da fare impallidire dal troppo lavoro anche i processori dualcore... Quindi Avast versione Home per proteggere tutti i livelli, dal P2P alla posta alla lan.. VirIT per debellare qualunque cosa riesca comunque a entrare, ma la versione di prova che comunque rimane utilizzabile e aggiornabile non protegge tutti i livelli come Avast, quindi è ottima per verifiche molto approfondite e brillanti mensili.
  • Per i VIDEO e i MEDIA, visualizzare con Bsplayer Lite, però occorrono tutti i codec installati, pwrtanto si può ricorrere all'ottimo Klcodec, un pachetto con tutto compreso, necessario se si vogliono anche gestire ed editare i video con VirtualDub, il quale abbisogna quindi dei vari codec video. Meglio ancora se si vuole solo visualizzare: Vlc, un ottimo player con tutti i codec già inseriti senza bisogno di metterli su windows.
    GOMplayer è oramai il migliore, appena più pesante di vlc, ma con tutti i codec preinstallati (anche se ogni tanto conviene averne lo stesso nel sistema), ed in più con la possibilità di mettere i bookmark, i sgenalibri, se non vede la fine de film è cosa buona...
    Segnalo però che la funzione dvd player di vlc è imbattibile.
    Come codac io metterei sempre e comunque Xvid, l'alternativa a divx gratuita e molto più leggera, oramai con dvx ti installano anche miriadi di latre cose inutili!
    Aggiungiamo per gestire i dvd cideo DVDx, ottimo creatore di divx da dvd.
  • WEB: per navigare e la posta senz'altro a parte MS Internet Explorer e MSOutlook Express, Firefox e Thunderbird, grandissimi come velocità, comodità e con centinaia di plugin, il must per il web.
  • Tra gli EDITOR HTMLkit per le pagine web, Abiword per avere un word veloce e comodo, per i pdf direi che per crearli PDFcreator è la stampante virtuale migliore, esistono poi alcuni programmini minimi per visualizzare i PDF, ma anche se pesantino credo che Acrobat Reader dal 6 all'8 sia il migliore.
  • In più, per gli amanti di cose strane: Qemu per gli EMULATORI credo che sia il meglio, con l'aggiunta di qman per gestire le configurazioni e taplan per la rete virtuale è quasi la stessa cosa che utilizzare il grandissimo Mware.
  • Tra i GIOCHI senz'altro Glest, un RTS 3d, Savage, un misto RTS e MPG multiplayer e Spring, un 3d di Total Annihilation, da utilizzare sia in rete che in singola, il migliore RTS di tutti i tempi direi, e anche la versione singleplayer di una francese che si chiama ta3d.
  • Per i gestori di CD, DVD, ISO e immagini di cd e dischi: le Daemon Tools (dalla 4), Burn4free per masterizzare e SelfImage per creare iso della partizione mentre si continua a lavorare (ottimi backup fondamentali del sisstema)
  • Per COMPATTARE (Winzip è i must commerciale assieme a Winrar) e Scompattare sicuramemte 7zip, che gestisce tutti i tipi ed è velocissimo, l'unica pecca è che spesso non associa i file al suo visualizzatore in automatico...
  • Tra le UTILITY Poweroff ottimo per dire al pc quando spegnersi da solo o fare delle cose,
    StartupNt per vedere tutti i programmi che si avviano con il sistema onde renderlo più veloce e senza trojan o migliaia di icone a destra.
    CCcleaner per tenere pulito il tutto.
    CobianBackup per realizzare backup ottimi di quello che volete, dove e quando volete.
    Windirstat per capire cosa riempie il vostro disco fisso.
    UltraVNC per comunicare e gestire i pc in remoto, è fantastico.
    FreeUndelete per recuperare files da memorie usb e dischi già cancellati!
    Segnalo WhatColor4 shareware, ma che vale la spesa, per i daltonici che fanno grafica come me!
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 27/08/2007 @ 12:31:17, in Help Informatico, linkato 947 volte)

Ho infine provato Windows Vista:
direi che esprime appieno l'assurditá sociale di questo periodo. I suoi sistemi difensivi sono ostici e estremamente limitanti per il buon utilizzzo inoltre non sono gestibili dall'utente. Il sistema non propone nulla di nuovo nella sostnza ma solo nella forma, negli effetti grafici: quale assurdità, pretende hardware dell'ultima generazione e quindi spese per cambiare tutti i pezzi del pc solo per fare le stesse cose, con piú difficoltà e visivamente con effetti particolari.

Io credo che i pc dal 2005 in poi con XP professional e i software di oggi permettano la realizzazione di un pc ch faccia tutto ciò che é davvero necessario per un utente generico, diciamo per il 95% degli utenti informatici: office, giochi, grafica, dvd, videoediting, web, multimedia.
Le innovazioni successive sono state solo sui miglioramenti dell'esistente e  sugli aspetti formali e grafici: effimeri.

Ho testato Halo2, su XP io Vista non lo installo di certo, e devo dire che non vale certo esperienze come Oblivion, Battlefield 2 e 2142... Quindi credo valga poco la scelta della Microsoft di commercializzare un gioco medio solo su Vista per spingere questo sistema finto-nuovo.

In ultimo il nuovo Internet Explorer 7, consiglio di non aggiornarlo: è piú veloce e piacevole la navigazione, ma l'apertura dell'applicazione é molto piú lenta (forse anche i lsistema) e si perdono tutte le funzioni di appoggio per la programmazione come la visione dell'XML prima della trasformazione e le varie plugin. Inoltre rilevo errori sulle applicazioni associate a explorer, messaggini carini, ma continui e stufanti, su ciò che accade e sul quanto sia meglio navigare in sicurezza.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 23/08/2007 @ 19:34:33, in Arte, linkato 1219 volte)

Alcuni miei amici si son messi a disegnare e fanno magliette bellissime:

maglietta con giraffa mangia grattacieli

fatemi sapere cosa ne pensate!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 23/08/2007 @ 19:18:11, in Molly, linkato 1141 volte)
La Molly e le crocchete impazzite

la Molly stava dormendo acciambellata come sempre nella sua cuccia. Nel pieno della notte qualcosa attiró i suoi sensi acuti...
aprí gli occhi e guardó la sala... Sembrava che ci fosse qualcosa di piccolo al centro.
Sbadiglió e decise di andare a lappare un po' d'acqua in cucina attraversando il corridoio d'ingresso.
Poi tornó trotterellando alla cuccia, fece due o tre giri su sé stessa per prendere la giusta posizione e si acciambelló nuovamente.
Mentre stava addormentandosi ripensó all'oggetto al centro della sala, e si rese conto che non l'aveva piú rivisto.

Dopo qualche tempo un altro suono, una serie di tic tic, disturbarono il suo sonno.
Decise di andare a bersi un altro po' di acqua, in sala era tutto calmo e come al solito, mentre passava nel corridoio si fermó a guardare, ma anche se aveva una strana sensazione non vide nulla.
Arrivó in cucina, tutto calmo, tornó a cuccia.
Mentre si stava per arrotolare gli venne in mente la pappa, sorrise, gli veniva sempre da sorridere quando pensava alla pappa, e si ricordó che la sera aveva lasciato le sue crocche da mangiare nel suo piattino in cucina, ma c'era qualcosa di strano... Corse al piatto: era completamente bianco pulito e vuoto!
Eppure si ricordava di averlo lasciato pieno... Dov'erano le sue crocchette?!
A quel punto il tic tic riprese, la Molly si precipitó nel corridoio con le orecchie che sobbalzavano per la corsa veloce...
Nullla. Appena arrivata dalla porta d'ingresso della casa non vide nulla.. Rimase ferma ad annusare: odore di crocchette, ma con una punta acida strana, come quello che hanno addosso le persone che si arrabbiano e urlano, qualcosa di impazzito.
Dopo qualche tempo ecco che dalla parte piú buie del pavimento le crochette ricominciarono a saltellare verso la porta. Si rese conto del fatto: volevano uscire.

Beh - pensó - di crocche ne ho e ne avró sempre, che male c'é se queste le lascio andare invece di mangiarmele?
La Molly é sempre stata in grado di fare cose imprevedibili.
Con un piccolo balzo si appoggió alla maniglia e aprí la porta, poi con il muso allargó l'apertura: ed eccole tutte le crocchette, tic tic tic, correre per le scale ridendo, o almeno questo sera sembrato alla Molly quella sera.
Chiuse la porta col muso. Tornó a cuccia sorridendo.
La mattina con il sole splendente attraverso i vetri si recó in cucina.
Nel piatto una sola crocchetta nel centro.
Eppure credevo di averle lasciate da mangiare, ma non ho sapore di crocche in bocca...
Gli venne in mente l'immagine di crocche saltellanti...
Mah... forse un brutto sogno.

 La Molly a cuccia

MOLLY

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 12/08/2007 @ 23:24:17, in Poesie, linkato 1129 volte)

Non è strano
viviamo
senza renderci conto
dell'indicibile complessità in cui navighiamo
senza opere al nero
o grandi opere.
Siamo schiavi
anche i padroni
del mondo che ci siamo fatti
ad immagine e somiglianza
della parte più pedante e sciocca di noi,
senza renderci conto
di quanto semplice è vivere
nel vero
nel nero coagulo
della luce bianca
che sempre
comunque
dentro di noi
pulsa
pulsa
pulsa
fino a spegnersi

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 07/08/2007 @ 11:19:33, in Consigli tecnici, linkato 931 volte)

Dopo una brutta caduta del Treo 650 (finora il migliore smartphone esistente), ho pensato di prendere il 680...
Direi che il passaggio è stato un trauma come la caduta per il 650.
In dettaglio possiamo vedere i lati positivi e negativi dei tre fratelli 600, 650, 680.

Treo
 Il Treo 600 era il miglior telefono in circolazione alcuni anni fa.  Il Treo 650, come dicevo, è sicramente il migliore smartphone palmOS tuttora esistente.  il Treo 680 nasce dal 650, con alcune migliorie, ma anche molti bug.
Greto del torrente Parma
 Schermo a colori, GPRS, tastiera, fotocamera, SD  Grande con lo schermo ad alta definizione e la pulsantiera migliorata  è come il 650 ma con batteria poco durevole, tastini scomodi, anche se senza antenna, più leggero e con più memoria
 Possedeva tutto l'occorrente per un ottimo smartphone, tranne la batteria media non sostituibile, la fotocamera scarsa e lo schermo a bassa risoluzione.  Il 650 invece ha un ottimo processore, un ottimo schermo e una fotocamera non male, inoltre ha una batteria che tiene 3/4 giorni con un utilizzo accurato e 2/3 normalmente!! Peccato per la memoria ridotta per le applicazioni, occorre scegliere continuamente.  Il 680 è esattemente come il 650, a parte i 64Mb di memoria che finalmente risolvono il problema software e una fotocamera sempre vga, ma molto migliorata. PERO' vi sono alcune scelete disdicevoli* che rendono il 650 comunque migliore.
Palm OS 5.2.1,
32Mb, 16Mb free
ARM 144 Mhz,
160x160 colore Low
Palm OS 5.4 palm
32Mb, 16Mb free
312Mhz Intel,
320 x 320 colore high

Palm OS 5.4 Access powered
128MB, 64Mb free
312MHz Intel®
320 x 320 colore high

 Il treo 680 ho dedotto che possiede queste caratteristiche dopo circa due settimane di utilizzo:

  1. Ottima fotocamera, molto più realistica come colori, peccato che la posizione è scomoda, facilissimo coprirla con il dito, il 650 aveva la fotocamera alta e quindi senza rischi. In ogni caso le foto vengono realizzate  e salvate più velocemente.
  2. Molto spazio per le applicazioni e l'avvio delle stesse (64Mb)
  3. Veloce l'accesso alla SD
  4. cavo hotsync notevolmente migliorato, non sbaglia mai come invece quello del treo 650
  1. Tasto spegnimento scomodo, difficile da toccare
  2. Volume ascolto basso, forse per come è realizzato il paidglione per l'ascolto
  3. La Batteria dura meno di una giornata!!! i 1200mAh sono scarsissimi
  4. Preferiti scomodi, era molto meglio il sistema del 650
  5. Hotsync sembra più lungo come tempi
  6. 1 solo colore per il led, il 650 poteve fare verde, rosso e flash, qui solo verde fisso.
  7. lo schermo spesso ha delle righine/ondine
  8. l'accesso ai messaggi, calendario e alle applicazioni fa attendere alcuni secondi, il 650 solo per accedere alla scheda.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 06/08/2007 @ 22:37:49, in Società, linkato 1619 volte)
La solita trasmissione stupida e di cattivo gusto che prende i naturisti che hanno distrutti i nastri come violenti e cattivi. e che considera la libertà di informazione la possibilità di mettere in spettacolo qualsiasi cosa senza alcun rispetto: emblematico della televisione del cazzo che troviamo adesso. Violenta, presuntuosa, arrogante e senza etica e rispetto: CHE SCHIFO, sono felice di non vedere la televisione da almeno dieci anni, non avere tv da almeno 5.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 02/08/2007 @ 13:10:31, in Società, linkato 920 volte)
Ho visto le immagini del video sulla strage di Bologna del 2 agosto 1980.
Tristezza, forse rabbia, certo dolore.
Ciò che però mi fa sentire e ricordare è che da anni ormai siamo abituati ad immagini neppure simili, direi UGUALI, dal Libano, dalla Jugoslavia, poi dal Kwait, dall'America, Europa e oggi dall'Iraq.
Non credo ci possa essere salvezza per chiunque provochi queste cose.
Un saluto a tutti i parenti delle vittime e alle anime delle vittime stesse.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 27/07/2007 @ 18:05:41, in Società, linkato 780 volte)

Certo continuamente si cita la legge Biagi, e s'intende che nessuno può essere d'accordo sull'atto violento con cui è stato ucciso l'ideatore di questa legge, ma "per non dire male dei morti", si fa finta che questa legge non sia stata quello che invece è: un tentativo di avvallare le peggiori tendenze di un mercato, oramai assurdo, del lavoro.

A Bologna i locali che qualificavano la città come un luogo anche attento alla cultura dei giovani e quindi alla cultura a prezzo libero sono stati chiusi o trasformati a scopo di lucro (villa serena, etc.), se a questo uniamo le stupide polemiche sulla parata pertòt (raro esempio di cultura creativa dal basso) e alle difficoltà di realizzare il cinema in piazza Maggiore, devo dire che MI PENTO DI AVERE SCELTO QUESTA CITTA' COME SECONDA DIMORA.

I treni... oh i treni, le Ferrovie dello Stato dovrebbero oramai pagare i biglietti a chi viaggia non certo il contrario,io ho pagato in tre anni almeno per l'80% gli abbonamenti regionali per Bologna - Parma, ditwemi voi quanto tempo ho perduto e mi dovrebbero ridare le Ferrovie....

Infine stanotte sognavo un pensiero: se è vero che i maschi crescono più adaggio (direbbe Camilleri), perchè ci si ostina a mantenere le classi con alunni della stessa età? Cosa accadrebbe ad avere maschi di 15 anni assieme a ragazze di 12/13, non sarebber invero alo stesso livello di crescita emotiva e anche di capacità di comprensione? Mah forse era solo uno strano pensiero da sogno...

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
 Email

 SITO PROFESSIONALE

 FORUM INFORMATICO

 PROGRAMMI ASP FREE

Articoli sul Palm/HP Pre  e WebOs  e PrePlus  e Pre2

Articoli sull'Iphone

Articoli su Android

 Guide informatiche


Cerca per parola chiave
 






< gennaio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Titolo
Architettura (4)
Arte (6)
Consigli tecnici (26)
dBlog (3)
Help Informatico (29)
Informatica (55)
Molly (2)
Poesie (4)
Politica (42)
Programmazione (1)
Racconti (6)
Società (115)


Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
EricBig
13/12/2018 @ 05:17:47
Di Meagan
prt scr software
27/11/2018 @ 17:10:49
Di Gay
youngLauri
17/11/2018 @ 20:28:32
Di Arlene
TarenJuicy
26/10/2018 @ 06:13:29
Di Isabelle
BestKarolin
26/10/2018 @ 03:59:00
Di Jeana

Titolo
Vecchia Homepage di Pegaso2 (saggi, informatica, artisti)
Saggi sul 1600 (cronologia, erotismo, storia)
(Augusto Orsini, opere)
(artisti incontrati sulla mia strada)
Blog di Luca Lodi (cultura, società e politica)
Beppe Grillo (qualcuno c'è che ci pensa)
Jacopo Fo (se si vuole essere spinti a pensare)
Nando Dalla Chiesa (la politica interessante e sincera)
SaggezzaFolle (Marco Valli e la ricerca di ognuno di noi)
Blog Zibibì (Le vignette e le frasi sarcastiche di Zibibì)
Il mio canale YOUTUBE
Le mie foto su FLICKR
Il mio profilo LinkedIn
dBlog.it Open Source

Titolo
Architettura (4)
Bianco e nero (1)
Header (5)
Paesaggi (3)
Varie (7)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Cosa vorresti in questo Blog?

 Più aiuti informatici
 Più post di politica
 Più recensioni di hardware
 Più commenti
 Più colore
 Più foto
 Testi più chiari
 Più accessi
 Dei file per il download
 Un nome diverso

Titolo



Previsioni Meteo


Google

Ci sono  persone collegate

18/01/2019 @ 14:36:45
script eseguito in 186 ms


Valid XHTML 1.0 / CSS

Condividi su Facebook

Pegaso2 blog

Zibibi Blog



Telejato

Peppino Impastato



Free Blogger

Profilo Facebook di Alessandro Mazzoli