Immagine
 papaveri...... di Alex
 
"
Ogni uomo ambizioso deve lottare contro il suo secolo con le proprie armi. Ciò che questo secolo adora è la ricchezza. Il Dio di questo secolo è la ricchezza

Oscar Wilde
"
 
\\ Home Page : Cerca
Di seguito gli articoli e le fotografie che contengono le parole richieste.

Ricerca articoli per Android

Di Alex (del 12/10/2011 @ 21:56:46 in Informatica, linkato 1252 volte)

Oggi verso le ore 19 ho attivato la procedura dell'installazione del nuovo sistema operativo dell'Iphone iOs 5.

iOs5

La procedura, prima aggironamento dell'iTunes, poi scaricamento, backup e installazione e ripristino, ci impiega circa 3 ore, poi la procedura continua sull'Iphone stesso per configurare iCloud.

FACCIAMO IL PUNTO

Le funzionalità aggiunte dall'iOs5 sono molto interessanti:

  • widget (da Android), ancora pochi, ma decisamente interessanti
  • notifiche meno fastidiose (copiate di sana pianta da Android con il pannello che scende), niente a che vedere con le magnifiche notifiche WebOs che nessuno riesce a copiare
  • Calendario con inserimento diretto nell'orario (una banalità, già in WebOs e Android, mancante non degna di Apple), finalmente comodo, assieme agli appunti dei task da fare (presenti in PalmOs dall'inizio!)
  • Emeroteca (biblioteca dei giornali), molto interessante, ma per ora priva di riviste decenti
  • iMessage, geniale, anche se copiato dalla app più gettonata di sempre: WhatsApp, non molto carino da parte di Apple
  • fotocamera veloce e con click tasti volume, finalmente, peccato che avevo appena comprato l'app apposta per fare la stessa cosa che mancava, bastardi
  • Manca comunque una buona stampante virtuale Jpg e/o Pdf, anzi hanno tolto l'unica app esistente: print to pdf, e quelle nello store sono tutte assurdità software a pagamento
  • anche le altre cosette erano tutte funzioni già realizzate con Cydia
  • peccato manchi ancora una buona possibilità di personalizzazione e che il multitasking sia ancora a metà, molte app si riavviano comunque...

Dal lato WebOs devo dire che mi rendo conto della buon tenuta della batteria del Pre2, della comodità della sua tastiera a scomparsa, e dell'avere un dispositivo unico con potenza pari ai migliori Androidi e all'Iphone, ma con tastiera fisica, dimensioni ottimali e prezzo non eccessivo. La tastiera a ripreso a funzionare, forse qualche patch che portava bug al sistema, ma purtroppo sia il Catalogo di App, sia i Preware pensano quasi esclusivamente al Touchpad ora, e la mancanza di certe funzioni, di upgrade e novità si fa sentire, per cui il Pre rimane nel cassetto, per ora.

l'Android, in attesa dell'Optimus dual, intanto mostra le sue pecche: l'HTC ChaCha è comodo come tastiera allargata, meno come Touch troppo piccollino, anche se comunque accettabile (il Pre Pixi è ancora più piccolo ma ben utilizzabile).
Però:

  • mancano funzioni attivabili comodamente con la tastiera (il Pre la sa lunga invece!),
  • per fare lo screenshot si usa un tasto che immancabilmebte chiude l'applicazione! Assurdo.
  • non esiste una funzione completa per il taglia copia incolla (nel senso che non è una funzione di sistema e alcune app non la hanno!) e con i tasti non è possibile! (vuoi mettere il touch + c del Pre?^!)
  • la batteria vine drenata a velocità impossibile anche a telefono spento e in mdoalità aereo senza alcun servizio attivo! al massimo in 36 ore si annulla! Per cosa? I mei Pre, Pixi durano anche una settimana lasciati senza funzioni e notifiche spenti in standby!
  • lo spazio vitale della memoria interna si mangia spasmodicamente, il telefono salva nella pochissima memoria interna (240mb di cui più di 100 per il sistema) le email, gli sms, gli rss... e se occorre fare un aggiornamento di una app di sistema (come google maps) addio telefono, si blocca per mancanza di spazio!

Spero molto nell'LG Optimus Dual che a breve mi arriverà, altrimenti dovrò attrezzare il lingotto (per dimensione, peso e costo) Iphone4 con l'iOs 5 e tagliare la sim (sigh)

 
Di Alex (del 09/01/2013 @ 21:30:21 in Informatica, linkato 969 volte)

Incredibile:
a furia di utilizzare alternatvamente i vari pad ho avuto il desiderio di fare un confronto.
Ascolto dello stesso brano sui tre pad.
Il brano dei 4 non blond's What's up.

  1. Ipad, tralasciando la sottigliezza e la qualità delle immagini sono rimasto copito dalla pochezza del sonoro, l'unico atoparlante cambia molto l'effetto a seconda della posizione del pad e di certo non riempie l'atmosfera delle sue note!
  2. il Nexus 7 si difende bene, nonostante una fessurina di cassa funziona benino sia in mano che appoggiato ad una superficie, anzi sembra quasi che la cassa sia libera. Però nulla di esaltante.
  3. e qui il Touchpad con la CM9 (non ho avuto il tempo, ma credo sia ancora meglio con il suo webos) mostra tutta la sua qualità, le doppie casse accedono l'ambiente e se appoggiato con la sua cover il suono viene rimandato dalla base di appoggio e si fa fatica a parlare pur avendo un'ottima qualità, mitico!

Detto questo, per fare un po' di punto, devo dire che oramai sono del tutto inserito nel mondo Android, il quale, avendo raggiunto la maturità di siestema, non necssita, a mio parere, di dover rincorrere sempre le novità di aggiornamento.
Un po' come con windows quando raggiunse la versione XP, è accettabile avere uno strumento che parta almeno da gigerbread (Zwatch, LG Optimus 3d e HTC chacha) per arrivare, tramite ICS (Galaxy S2 e Touchpad) a Jelly bean (Nexus 7 e Galaxy s3), senza patire grosse lmitazioni.
Tutte le verisioni di sistema citate possono lanciare moltissime applicazioni del playstore, uniche limitazioni sono la grafica avanzata, la memoria interna o la ram di alcune configurazioni hardware (Chacha, Zwatch), ma per il resto nulla può fermare il robotino una volta lanciato.

Infatti lo vediamo fare foto, navigare, telefonare e ricevere sms dall'orologio/cellulare da polso, fotografare, giocare e visualizzare in 3d con l'LG in maniera egregia anche con il vecchio Ginger, lanciare centinaia di utility per fare qualisasi cosa sui due Galaxy, mostrare grafiche di gioco mozzafiato sul Nexus 7 con il tegra3 ed infine fare rinascere un ottimo strumento come il touchpad e poco alla volta riattivare tutto il suo hardware (ora che può attivare anche i giochi EA è il massimo sui 10"!).

E devo dire persino che sono rimasto infastidito dalla limitatezze del sistema Ipad/ios, volevo utilizzare il paddino come quaderno per prendere appunti nello studio, per condire cone un po' di tecnologia il ripasso finalizzato al concorsone, salvo che:

dovendo fare una ricerca per una persona su alcuni quadri del Carpioni ho dovuto recuperare dei file e non volevo acceder eil pc: per recuperare le mail di 2 mesi fa ci ho messo un sacco, salvando gli allegati soono finiti mescolati alle altre foto, copiando un file excel dal server poi non riuscivo a dirgli di aprirlo con Doc to go essendo su ezShare, e quest'utlimo salva i file con codici suoi, così come tutti i programmi dell'iOs sono in grado di visualizzare solo le loro cartelle interne, e anche trovandole dopo aver fatto JB non è semplice passare i files da un programma all'altro, insomma molto tempo perso senza ottenere quello che volevo!

Niente a che vedere con la chiarezza di gestione che forniscono windows e Android dove navighi il disco vedendo tutto e aprendo i files con tutti i programmi che vuoi!

Ribadisco quindi che ho deciso di abbandonare iOs, nonostante l''ottimo hardware mi sembra sempre di avere un cavallo di razza chiuso in una valigia che al massimo riesce a nitrire e tirare fuori la coda o la criniera, ma non potrà mai essere utilizzato al meglio. Android ha i fascino di Rocky che si è fatto ne bassifondi e si allena tra le mezzene di carne, ma alla lunga ha più cuore e possibilità di cresecere di ogni altro,

Certo mi infastidisce sentire di nuovo la solfa che per necessità di mercato e per non dipendere da Google mlti vogliono abbadonarlo per altri os, mi sembra assurdo non concentrarsi si alcuni os e migliorare quelli quando possono fare già tutto, certo la cosa utile sarebbe al limite fare rinascere l'open webos che nasceva già con potenzialità e utilità eccelse non lavorare a Tizen, Meego o altre cavolatine.
Certo rimangono interessanti i progetti di Ubuntu e Windows 8 su tablet e smartphone...

 
Di Alex (del 13/09/2012 @ 21:08:19 in Informatica, linkato 17138 volte)

Z1 Smart Android 2.2 Watch Phone GPS WiFi , Bluetooth, Item ID #G1000

z1a

Introduction

The Z1 Android watch-phone is pretty useful, with a strong os (2.2 Froyo), is possible to install Google market (with a little complex procedure described on  the homepage), and so I possible add many app, but this terminal is not intended for playing graphic games, with only 256Mb of RAM, and also video with divx codec are not playing.

RAM is 256Mb with 191 for user, internal memory has 311 Mb free, the phone comes with an 8gb SD.

Is quite possible to open comics, office documents (it comes with Documents to go), web pages, RSS, and basic game 2d like old palm games...

The 3g module is only for 2.5 so in Italy I can use only GPRS, but is better that nothing, and it has also a wifi connection!

The structure

The structure is in strong plastic, a little big for a watch, but comfortable after some time.

The audio is good, it is possible to make a call without change then position of your hand, and era music without a problem because of the good volume.

The button are useful:  volume, power and menu, but really is a problem that power button perform back function, power off only for screen and total power off, but not all the time because it depends of the time you press it, and really is not so simply to press it the right time.

I install “Screen Off” app and I store it on the dock side so I can turn off only the screen with a touch and I use power button only to perform back action and power off.

There is no HOME button, so i proceed to remap key-button and change volume to back and home function, now is perfect.

      

The Screen  and memory

The screen is good, with a good brightness and really useful from different position, perhaps it would be better if the screen or the watch was rotated for a better view from the wrist.

Really there is a problem to open icons app on the left and central bottom of the screen, because launcher understand you want only to perform a change of the screen... I think this problem is for the little size of the screen, but perhaps developer can solve this situation.

I decide to store the app icons only on the top and the right side so I have no problem.

The screen of my watch come with a dead pixel, but for his high resolution this is not a problem.

When is hot the touch-screen seems to have some problem to respond, but perhaps is also for the little memory (256mb) that, if is full, make Android really slow.

I find solution for little ram memory, before I try ES task manager and Android assistant, but all apps itself take memory, so I find Ram Booster, and I uninstall system app: SNS and Chinese keyboard with  Antek App manager, and now I not find slow system actions any more.

Even if is quite possible to read text and surf the web, I really have problem to write text with the little keyboard, also for the touch-screen lag I describe before, also with the little stick, but I think it is not so necessary  for my necessity.

Other function

The battery is great, I can use the phone-watch for two days without charging, I use clock function, sometimes camera and I receive txt message from the other phone; the software has a really useful function that  completely power off the phone on an hour and restart it automatically in the morning so I can save my battery during night hours. The battery has a little time charging: good!

Useful the internal GPS (for Z1 but not for other version of this phone), it need the 3g data activated to perform the first search, but with my Navit app I can have always a GPS map with me.

The camera perform quick photo with a useful resolution, i think has a good rotation for making picture from the wrist. The camera app has many filter and useful utilities.

The data module is useful, even if in Italy it cannot use 3g.

Wifi connection is good, is not g/n but it make is work, and is not so under power, it can take the connection also far from rooter.

Software

The firmware is like a beta version, on his homepage ( find Z1 on http://www.ibuygou.com) the developer are listening the problems and working for solution, like the problem of the update of the lock-screen, when you turn on the watch the watch need 1 or 2 second to update the hour and the information.

I install Zeam Launcher instead of system launcher because I can make customization of the dock bar and is more useful for install, uninstall and make link to the apps.

The problem with the apps is also to find the one that can accept make all in landscape view.

I try “Widjet Locker” that I great to change lock-screen, and is the only one that start in landscape mode, but it take too  much ram memory :-<.

On manual the developer  say to use z4root, but it is not useful instead is perfect SimpleOneClick

There are many useful apps that can be installed:

Some versions have problem so i install only last version of “Root explorer” from Play Store, but not the ultimate “ES file manager”.

Silent Spy Camera” is useful to take picture touching everywhere on the screen .

I have a Galaxy s2, so this is only a second phone for me, how can I have information about what happened on my galaxy? I install “Phone Control” on Galaxy and “Phone Control Admin” on Z1, so every call or txt message send a txt message to my watch-phone and I can know all!

For GPS i use “Navit”, a light software opensource that i know from Webos.

Antek App manager” for perform uninstall actions on system app.

Ram Booster” to solve low memory problem.

Wifi File Explorer”  for access to the sd from lan.

Screen Filter” for night vision of the screen.

Act 1 Video player” for a good mp4 player (not avi, mpg or divix because of the little cpu and Ram memory)

Pocket”, “3B meteo”, ”Mocha VNC” for web  utilities.

Remote Eye” to perform camera remote control on my Galaxy S2”

Comic rack”, “gReader”, “Cool Reader”, “Note” and “WikiDroid” to read, but with a good great zoom!

 
Di Alex (del 28/09/2011 @ 20:47:43 in Help Informatico, linkato 1027 volte)

Dopo vari tentativi e tentennamenti ho deciso di cambiare.

HTC Chacha Android - Pre 2 -


Mi si proponevano tre possibilità: rimanere comunque con webos nonostante il blocco della produzione, e il fallimento di webos, passare ad Android o tornare al caro Iphone.

1. Il Pre 2 con webos 2.1 oramai disastrato, forse per le patch: la tastiera smette di funzionare, il menù delle funzioni si blocca dopo un po', la sincronizzazione con google calendario e contatti è piena di falle, ogni tanto va a scatti e si blocca per un certo tempo...

Rimane però il migiore a livelo di compattezza + tastiera fisica + capacità di utilizzare programmi di qualità e giochi di alto livello

Nessun altro telefono ha queste caratteristiche assieme + un ottima capacità di personalizzazione con aggiunta patch ed un ottimo multitasking e sistema touch.

Come detto falla nella stabilità del sistema, nella mancanza di una buona fotocamera, di un catalogo app disponibile anche in Italia, della radio FM, e del supporto all'innovazione oramai abbandonato.

2. l'Iphone, predetto che l'unico funzionante davvero è il mio 4, ma non ho intenzione di portarmi in giro un mattone da 500€, sono tornato la mio 3Gs 8gb.
Certo pur mancano il GPS per il Jailbreack, Cydia mi ha dato la possibilità di sopperire alla mancanza di personalizzazione del sistema iOS, ho aggiunto spegnimento notturno automatico, gestione cartelle foto, foto con tasti volume, Bluetooth libero, 5 icone base nella Dock, icone con contatti principali, il MultiFl0w per avere qualcosa di simile al multitasking webos (comunque questo è ridicolo in confronto), SBsetting per avere tasti di avvio e spegnimentro dei servizi velocemente (toggle); tutte cose impossibli con le App di Itunes base: che assurdo questo blocco da parte di Apple.

Questo mi ha permesso di avere un buon telefono, dinamico, con acceso ad un catalogo di qualità e molto ampio.
Il 3gs è maneggevole e comodo, pur mancando uno schermo HD, il flash e la radio FM, è davvero comodo,

Mi infastidisce un po' la gestione del Calendario con il tasto + per aggiungere e la selezione dell'orario a rotella (gli altri cliccano sull'ora nella giornata), la tastiera touch è abbastanza grande quindi accettabile, pur essendo assolutamente poco comoda (ho aggiunto una tastiera bluetooth, ma è troppo grossa da trasportare assieme...), i messaggi di wind sono fastidiosissimi e bloccano le chiamate, le notifiche piuttosto scomode, mi mancano quelle discrete e comode del webos, prende meno e anche il 3g non è molto veloce, manca la torcia, però il sonoro e le app sono veramente fantastiche.

Comunque per ora sostituisce il mio Pre2, certo il meglio sarebbe un 3gs da 16gb italiano, ma comunque JailBreakkato per poterlo personalizzare.

3.Sono finamente arrivato ad Android, prima con un LG Optimus One P500 poi con un un HTC ChaCha.

Premettendo che la situazione ricorda i primi pc raffazzonati con pezzi di 10 marche diverse e con windows che arrancava per i driver e le performance, Android sembra piuttosto buono.
Meglio comunque le versioni caratterizzate dalle aziende. Però che fastidio la memoria che supporta al massimo 10 applicazioni pur con una scheda msd da16gb, questo lo trovo assurdo.
D'altronde NON esistono cellulari con tastiera fisica con un equipaggiamento hardware decente, o scrivi o giochi e usi per bene il market: ASSURDO!

Certo se l'Optimus One va bene per iniziare e capire Android, il CHaCHa è buonino, ma il sistema sotto alla fine ha le stesse caratteristiche e gli stessi limiti, pur avendo una camera da 5mp e una frontale, la tastiera qwerty, un ottimo schermino e un'interfaccia migliorata dall'HTC sense. Potevano fare di più per un telefono mica male.

Invece mi ritrovo sempre un baracchino che fa le funzioni base, e risulta piuttosto personalizzabile ancha con le app, ha un buon sistema di notifiche, buone funzioni network, la radio FM, un grande market, ma non può installare i giochi che il Pre base si beveva tranquillamente tre anni fa e che beve ancora, non si possono utilizzare appieno i 16gb della sd, non ci stanno più di 10 applicazioni (piccole) aggiuntive, e spesso è abbastanza macchinoso per certe funzioni normali.

Direi che nonostante tutto rimarrò al mio Iphone scianco, e aspetterò magari una update del Webos, che sembra prevista, pur rammaricandomi che oramai sia i Preware, sia i blog, sia l'HP sembrano puntrare solo sul TouchPad che ha avuto un insperato successo (pur mancando memoria, GPS e altre cosette base) sottocosto,
tralasciando quello che credo sia ancora adesso, dopo Iphone4 e i vari Android,
il più utile, dinamico, comodo, multifunzionale, e interessante smartphone mai creato: il Pre in tutte le sue versioni
, e queste prove su Ios e Android lo provano senza dubbio.

Basterebbe una versione con sistema più stabile, radio FM, schermo appena più grosso e di qualità HD, processore migliorato (come il Pre3 già morto appena nato) e un'apertura del catalogo a tutti i paesi del mondo e sono SICURO che ogni persona che provasse il Pre 4 (nome ipotizzato) non potrebbe che prenderlo e tenerlo per anni anche al posto dei vari Galaxy S2, Iphone 5 e altro.

CONCLUSIONI

Facendo il punto debbo dire che Android è cresciuto, ma ASSOLUTAMENTE NON VALE LA PENA COMPRARE SMARTPHONE Android DI FASCIA MEDIO BASSA, hanno si buone fotocamere, gps, 7,2 Mb di navigazione, Radio FM, ma dopo 3 applicazioni decenti in più si bloccano!
Non funzionano i giochi più basilari, anche se hanno il processore grafico 200, e qualsiasi applicazione, sms, email, navigazione, rss, etc riempie la memoria bloccando tutto!

I tipi con tastiera sono poi da buttare, schermi piccoli e potenza mediominima!

Nulla a che fare con i Pre, tastiera slide, schermo largo, con 8gb per qualisasi applicazione e ottimi giochi installabili!

Però anche se l'Iphone ha un'interfaccia stupenda e piacevolissima, devo dire che la capacità di integrazione dei servizi (Facebook, flickr, RSS, email e Google), con sincronizzazioni e aggiornamenti automatici senza aprire nulla, funzione nata fina dall'inizio nel Webos, ma oramai ben strutturata anche sugli Android, risulta molto molto comoda e necessaria!
La cosa ovviamente si sfrutta benissimo sull'HTC Chacha.

In ogni caso faccio fatica a mollare il mio 3gs comodo, veloce e in grado comunque di installare quasi tutto e funzionare a puntino.
Gli Android sono pieni di bug...

 
Di Alex (del 18/01/2011 @ 20:31:10 in Help Informatico, linkato 2989 volte)

Mi è capitato.

Ho ricevuto un Iphone 3gs, preso da Ebay dopo che l'ennesimo (Giorgio Ciolombini) mi fregasse prendendosi i soldi e non inviandomi il cellulare Iphone 4, con iOS 4.1 Jailbreack..

Provo ad aggiornarlo alla 4.2.1 ufficiale riunciando a Cydia,  dopo che vedo che il gps non prende, ed ecco che iTunes mi da errori a non finire: 1015, 1603, 1, 2,...

Il telefono si ferma in modalità ripristino (che non è il DFU, ossia modalità recupero, ma con l'icona usb che punta alla icona iTunes), e nulla da fare... provo ad installare le iOS:
3.1.2
3.1.3
4.0
4.1
4.2.1 (l'ultima)

NULLA! Argh!

Provo ad utilizzare un XP invece del Vista 64bit, nulla, provo un iTunes 8 su Xp pulito, hum, ma nulla.

Provo sn0wbreeze-2.1, iREB 4.0.x-4.1-RC2, redsn0w_win_0.9.6rc8, e tinyumbrella-4.21.02 (limera1n e Spirit no).

Alla fine con una combinazione di cose riesco...

1. tutti gli errori derivano dalle protezioni che iTunes mette al ripristino di cellulari già Jb (io l'ho preso già così, mica lo volevo, anzi volevo tornare all'ufficiale!)

2. proteggendo e deviando icontrolli di iTunes 10 con TinyUmbrella (ricordi di Resident Evil mi acchiappano, dopo aver letto tutti i libri, mica male....) le cose migliorano, ma comunque le ipsw ufficiali si rifiutano di funzionare

3. installando con redsn0w, che non ha bisogno di iTunes per montare le immagini, migliora, ma nulla.

QUINDI ECCO:

si protegge il controllo con TinyUmbrella,

si pulisce con iReb ITunes altrimenti con il firmware Custom riporta eroore 1601,

si installa con iTunes una ipsw custom 4.2.1 (iPhone2C1_4.2.1_8C148a4.2.1Custom_Restore), la quale ha lingue improponibili e non accetta la sim, ma almeno esce dal loop di recovery (ripristino)

si jb con redsn0w lavorando sulla stessa versione ufficiale 4.2.1 e ci si trova di nuovo nel sistema!!!! (al posto della mela rosicchiata un ananas rosicchiato... beh)

con Cydia si usa Ultrasnow per sbloccare la sim

e siamo di nuovo operativi.

Però che sbattimento solo per voler tornare al software iOS originale e pagare i programmi, credo che alla lunga questo avrà effetti negativi su Apple e iOS e vinceranno sistemi più aperti come Android e soprattutto WebOS!

 
Di Alex (del 09/03/2012 @ 20:09:14 in Informatica, linkato 990 volte)

Arrivato da poco, ma già stupisce.

Il tablet Palm/Hp è bello, comodo e con un grande Os, la versione 3.0.5 del webOs.
Tra l'altro esiste anche la lingua italiana.
Risulta diffiicle abituarsi a non utilizzare il torna indietro a sfioramento dei Pre, però tutto è bello grosso e veloce.
L'avvio è il più veloce finora sperimentato per il Webos, ci sono molte app apposite, e scopro che qui è possibile utilizzare Samba, peccato che la pecca di un editor di file office sia superata, così come di un browser più completo, gemini filemanager è comodo, Zino permette di leggere le riviste, Kinoma di vedere tutti i formati video, alcune app mettono in rete il disco del tablet, però ancora nessuna possibilità di sfogliare le cartelle delle reti windows e samba condivise...

In realtà per leggere è molto comodo, con schermo nitidissimo e di alta qualità (nulla a che vedere con il Flytouch 2), rimane il fatto che pesa un bel po', persino la sua cartelletta di gomma dura è pesantissima...

Dopo aver sperimentato tutte le app disponibili, goduto della capacità di avviare le app per Pre in apposito emulatore con tanto di sezione gestuale e led virtuale, ed infine montato alcuni giochi 3d HD, e soprattutto, grazie al file json, fatto funzionare anche gli altri... ho deciso comunque di provare anche Android.

Pensavo che fosse solo agli inizi, avevo provato un file ipk dikun programmatore cinese che avviava un simil Android, ma solo con qualche app... invece in 10 minuti ecco un Android ICE super veloce, con grafica mozzafiato e scorrevolezza altissima, meglio del mio galaxys2...

Ho avviato una routine che agganciava l'account del market ed ecco che in due ore mi ha scaricato tutte le app che avevo messo sugli altri Android!!

Ne mancavano solo una decina e alcune non funziano a dovere, ma nel 90% dei casi tutto benissimo e molte app erano già pronte alla versione Landscape e all'HD!

Tutto funziona, solo la fotocamera, ma poca cosa, e i giochi 3d sono spettacolari!

Credo che sia davvero il miglior tablet a basso prezzo (150-200€) che si possa trovare su cui gira sia WebOs che Android e il tutto su 32gb!

Certo se uno cerca il modulo 3g, le porte usb, le microSD etc allora manca di tutto, con la sua sola porta microUSB, ma come lettore e per qualche ora di svago con film e giochi 3d, credo sia imbattibile unendo webOs e Android!

Una nota sul FlyTouch2, devo dire che pulendolo bene funziona meglio dopo il root, se non si installano app inutili e lo si tiene per scrivere e navigare credo sia molto valido anche perchè:
supporta due schede microSD, ha l'attacco lan! e 2 porte USB normale!
Assieme alla sua tastiera e al muse è come un leggero netbook davvero comodo!

PS Sono riuscito anche a fare il root, finalmente, dell'HTC Chacha, e devo dire che funziona benissimo e grazie a questo, e al reset ora ho 50mb liberi nella memoria e posso fare gli aggiornamenti, vedrò poi di lavorare per togliere qualche app di sistema.. vi farò sapere.

 
Di Alex (del 10/01/2012 @ 20:06:46 in Informatica, linkato 1070 volte)
Dopo un po' di tempo con il galaxy s2 come telefono possiamo fare alcune considerazioni...
Il sistema Android si dimostra davvero dinamico, personalizzabile e con tantissime applicazioni disponibili.
Solo con il galaxy s2 non ho timore ad installare qualsiasi programma.

In effetti però la portabilità dei bestioni Samsung e Android è ridotta, se i bestioni permettono di vedere bene le notizie e navigare con schermi larghi, pur avendo dalla loro una leggerezza e una sottigliezza invidiabili, non sono assolutamente utlizzabili da una mano: l'Iphone 3gs e 4 sono piccoli, ma comodi, non parliamo poi del Pre!

Lo schermo del galaxy sarà anche ottimo, ma nulla a che vedere con la definizione stratosferica dell'Iphone 4!

Il wifi ed il gps della Apple sono ottimi e velocissimi.

Non c' è bubbio, Apple produce dispositivi "High", come dice la "i", Android ora è comunque il più utilizzabile.
 
Di Alex (del 04/10/2014 @ 19:55:52 in Informatica, linkato 1469 volte)

1. Premessa - alcuni orologi storici.

Dopo lo Z1 ecco arrivare finalmente alcuni SmartWatch davvero interessanti.
Dopo aver visto la presentazione dello SmartWatch della GooPhone ho tenuto monitorato il settore per cercare qualcosa di interessante.
Un primo passo l'ho fatto con il Pebble. Sicuramente un'idea geniale. Nato da Kickstarter, come il Trusemart del resto, si tratta di un orologio con qualità interessanti: ha uno schermo e-link a cristralli linquidi che gli consente di avere una carica che dura quasi una settimana, può essere utilizzato anche solo come orologio (a differenza del primo Sony Live View che ho utilizzato per un po' e che risulta molto ridotto e non funziona senza essere connesso) con varie facce (watchface).
Si tratta però di un orologio che funziona solo agganciato via bluetooth con l'iOs o Android, può installare varie funzioni, ma limitate dal tipo di schermo che può creare solo toni di grigio; nnostante questo fa da contapassi, navigatore, gamer, ed ha funzioni di raccolta notifiche dal celluare per qualsiasi app, che lo rendono un ottimo "companion".

2. Le due novità

Diversamente  i due nuovi smartwatch sono telefoni con tutte le funzioni anche da soli, ossia senza il nostro cellulare: telefonate, navigazione 3g, e Android dalla versione 4 completa.
 

L'Omate Truesmart in versione Extreme, con 1gb di ram e 8gb tra rom interna e sd base è un ottimo orologio, in metallo, resistente all'acqua, con un buon schermo e un ottima portabilità.
Di contro il Zgpax s6, evoluzione del fortunato s5, ha una composizione in plastica dozzinale, uno schermo medio, non resiste all'acqua.
C'è una sostanziale differenza di prezzo: 135+ tasse doganali a 20€, il prodotto cinese, tra i 250 e i 300 l'omate Truesmart.
Come dicevamo il nascituro da Kickstarter dispone di un processore dual-core, 1gb di ram, 1,27gb di rom, 4,91gb di memoria sd,
lo Zgpax invece dispone di un dual-core, con 512 mb di ram, 502mb di rom, 2,05gb di sd, entrambi espandibili con micro sd.

La differenza non è però così evidente, benché il comparto hardware permetta al Truesmart di avere una versione 4.2.2 di Android, contro la 4.0.4 del concorrente cinese; anche se alcune applicazioni in effetti poi crashano sul modello meno dotato, esempio ES filemanager devo dire che entrambi sono sostituti in miniatura dei uno smartphone a tutti gli effetti.

Nell'utilizzo: il Truesmart monta un Launcher minimale, senza Widget, e le funzioni home, back e menu sono gestite la prima con uno dei tasti, le altre con dei movimenti touch, risulta po' macchinoso, ma questo ha permesso di avere solo lo schermo e niente più.

Nello Zgpax abbiamo uno schermo squadrato, però con i tasti touch menu, home e back, benché si rischi di attivarli per errore dato lo spazio esiguo, rendono il tutto molto più comodo e fluido.
Il Launcher di quest'ultimo è minimale e bruttino, meglio sostituirlo con un'altro.

I menu delle applicazioni e del sistema sono più classici nello Zgpax ma per questo motivo funzionano a dovere, mentre il Truesmart non accetta alcune funzioni per errori di visualizzazione.
Rimane il fatto che entrambi consentono di avere un ottimo strumento in grado di fare quasi tutto quello che realizza lo smartphone e in modo alquanto portabile.

Peccato non esistano batterie di ricambio per i due prodotti, anche se il Truesmart ha una buona tenuta di suo se non utilizzato come wifi o 3g per più di qualche minuto all'ora, l's6 migliora una volta fatto il root e ridotta la potenza del processore assolutamente non necessaria, ma anche lui senza troppe connessioni.
Tra l'altro lo Zgpax ha un connettore micro usb che necessita di un jack lungo, ma poi si ricarica comodamente, il Truesmart invece necessita di un alveo specifico molto ingombrante, il che è fastidioso.

Quindi il Truesmart è di maggiore qualità, però il suo essere smart comporta dei fastidi di utilizzo, mentre il compare più a buon mercato sarà meno piacevole alla vista, ma di fatto ha un'usabilità maggiore, a meno che il primo non attui delle migliorie software e magari non produca un cavo usb apposito, già in progetto.
Con opportune migliorie, anche grazie al root, alla fine il Truesmart è comunque il compagno di polso migliore: portatile, piacevole alla vista, ottimo schermo e luminosità, batteria già ottima e con una riduzione della CPU, veramente performante, consente quasi tutte le app degli smartphone, a parte quelle che non sono utilizzabili con questo schermo, ed infine aggiungiamo alcune app specifiche dallo store Omate, Swapp-link fenomenale; inoltre avere un po' più di memoria ram e sopratutto memoria per instllare la applicazioni è molto utile.
Rimane al rivale: sistema di ricarica molto più comodo, possibilità di utilizzare gli auricolari con filo, cinturino grande, ma anche meglio allacciabile.

3. il software

Veniamo al SOFTWARE.
Credo che il root sia necessario su entrambi i dispositivi, anche se è meglio non provocare errori di sistema, il mio primo Zgax si è brickato per aver messo il dpi dello schermo soto i 120, per recuperarlo o dovuto acquistarne un altro (impossibile flashare ROM di dispositivi diversi, online cerano solo quelle dell'S5), installare i driver USB MTK (il processore mediatek) creare una copia della rom (dopo il root) con anche cache e file utente (senza anche se fashata non funzionava) con la versione precedente del sistema di backup (MTKDoridTools) quindi con SP_Flash_Tool metterla su quello con il brick, al che ho resettato e finalmente si è ripreso.

Il root, dicevamo, serve appunto per fare copie nel caso di Brick e abilitare un sistema di gestione della CPU on-demand e underclockata che riduce il consumo di energia quasi della metà, io utilizzo No-frills CPU control.
Per fare il root su entrambi funziona Cydia Impactor.
Per il Launcher hi provato e trovato buoni ADW Launcher Ex per lo Zgpax e la versione OUI 2.0 per l'Omate Trusemart, simile a quella montata, ma con anche i widget.

Per le funzioni aggiuntive:
Lo Zgpax ha già il suo Google Play store, per l'Omate occorre scaricare l'app e installarla tranquillamente, altrimenti c'è solo Aptoide.
come sistema di mappe, a parte Googlr Maps, io metto Be-on-road come mappe gps offline,
come tastiera ho privato Swiftkey che funziona benissimo, però sul Truesmart funziona bene anche Swype che con il dragon consente il controllo vocale (sul TS possiamo anche installare la gestione vocale di Google Now, sullo Zgpax la copia installabile di S-Voice), alla fine ho scelto Minuum in versione pro per entrambi perchè uando è compatta lascia vedere lo schermo;
difficile invece decidere per il frontespizio o l'app in formato orologio, Timeicon è carina, ma non leggibile velocemente sul TS, per lo Zgpax non è male quella di default, manca però per entrmabi un orologio digitale (leggibile bene) che consenta anche un acceso immediato alle notifiche ed allo stato del telefono/orologio;
alla fine risulta sempre ottimo il grande Widget locker che sostituisce il lockscreen con uno personalizzabile.
Per la camera suggerisco CameraFX che consente di scattare toccando ovunque sullo schermo o si rischia di attivare molte altre cose invece di scattare la foto.
Per l'accensione muovendo il polso ho provato Shake e Awesome on/off, e alla fine ho scelto quest'ultimo in versione Ultimate.

Per la modalità companion suggerisco Bdoo Bluetooth remote control di Shakej che passa tranquillamente gli sms e le telefonate come notifiche al watch, per whtsapp occorre registrarlo come funzione di accessibilità, ma sull'Omate queto non è possibile, però funziona benissimo la beta di Swapp-link che riesce persino a fare il trasferimento di chiamata (da controllare se costa) per cui se chiamano il cellulare suona sull'orologio, davvero comodo!
Certo vi sono alcune app comode come Sms foward, oppure Atooma o Tasker con i quali inviare sms che notifichino all'altro telefono chiamate o sms, però per fare questo occorre una tariffa a forfait per gli sms e bisogna lasciare attivo il gsm sull'orologio con molto dispendio energetico rispetto al solo bluetooth.

Buon Watch!

 
Di Alex (del 28/08/2016 @ 19:55:07 in Informatica, linkato 1517 volte)

Come il No.1 D5 anche la Zgpax ha creato la sua versione rotonda degli SmartWatch con Android.

Senz'altro la versione della No.1 è più elegante, tutta in metallo, ma vi sono alcuni elementi a favore dello Zgpax.

Intano entrambi si possono trovare circa a 77€, entrambi hanno un box minimale e necessitano di togliere il fondo per mettere la sim.

Sono 3G, e con schermo rotondo completo.

Pero il D5 ha ancora Android 4.4 con una versione ottimizata per lo schermo, ma di fatto esattemente come Android classico.

L'app companion passa le notifiche, ma non le telefonate, lo stesso vale per quella dello Zgpax.

Lo Zgpax S99 invece monta Androdi 5.1 ottimizzato quindi con meno elementi di personalizzazione, ma molto funzionale, tra l'altro ha la possibilità di ridurre lo schermo a qudrato per le app che non funzionano con lo zoom sul tondo, molto comodo!

La batteria dura due giorni con un utilizzo normale di un giorno, Bluetooth e accesione come orologio, con sim e foto ritengo rimanga sulle 24 ore.

Ancora non si può fare il root, ma anche così la fotocamera, il peso minore e l'interfaccia ottimizzata lo rendono appena migliore, a mio parere del D5.

Fastidioso che la home sia in realtà la watch face, ma ci si fa l'abitudine, comode le interfacce di gestione, comode le app in stile Apple watch, anche se era meglio un launcher più personalizzabile, ma nulla vieta di montarne uno visto che c'è il google play e funziona tutto a patto di gestire la visualizzazione in zoom rotondo.

LA ZGPAX ci riprova, ma debbo dire che l'evoluzione degli smartwatch segue quella degli smartphone 8con annessi fastidi e stupide scelte di mercato):
da un watch con molte possibilità di ottimizzazione;: S6 -> microsim, 8Gb, microsd fino a 32gb, batteria cambiabile, tasti fisici e tasti a sfioramento con power, home,menù e back, camera non ottimale e molto plasticoso;
all'S8 -> microsim, 8Gb, no SD, tasti fisici e a sfioramento, camera ottima, in metallo e plastica, un po' grosso e pesante, ma piacevole;
fino all'S99 ->nanosim (scomoda), 4gb! no SD, no tasti a sfioramento solo due tasti fisici, power e back, camera buona ma in posizione scomoda, leggero e ben rifinito.

Dopo un po' do giorni di utilizzo debbo dire però che l'interfaccia delle impostazioni semplificate e la mancanza di barra di stato sono molto fastidiosi, ad esempio non posso gestire bene l'accesso alla rete senza attivare il 3g, oppure attivare la rotazione dello schermo (beh con schermo circolare a cosa serve?), anche se le funzioni sono attive sotto lì'interfaccia scarna, ma installando barra di stato / impostazioni (quick settings) si riesce a recuepare queste funzionalità.

Inoltre la fotocamera mi lascia un po' perplesso.. è decisamente scomoda in quella posizione.

Di fatto ritengo che il migliore e più comodo, anche per la possibilità di root e per l'accesso al menù e al sistema classico di Android sia l'S8, il quale manca solo di un sistema companion per ricevere le notifiche dallo smartphone, baypassabile da una app che redirezioni gli SMS e dal trasferimento di chiamata, ma senza speranza per whatsapp e altri social.

Dopo alcune settimane di utilizzo debbo ricredermi, l'applicazione companion è molto limitata e drena la batteria, l'output circolare e la riduzione drastica della gestione delle funzioni è molto limitante, la mancanza di una barra notifiche e di stato, pur essendo recuperabile con alcune app, crea un fastidio nella gestione, la batteria dura pochino, l'interfaccia è molto scomoda per l'utilizzo delle app e le wtahc face sono poche e poco interessanti.
Non credo che il watch valga l'acquisto e neppure i suo fratello S8, di fatto risultava migliore, per picevolezza e qualità il No.1 D5.

 
Di Alex (del 07/04/2011 @ 19:26:47 in Help Informatico, linkato 1223 volte)
Prova di Android su strada.

Devo dire, con rammarico, che nonostante il successo di Android, forse perchè il Flytouch2 non è un hardware di quelli standard, forse perchè è la versione 2.1, ma mi sa tanto del peggior Windows Mobile.
Il Task manager è come il vecchio windows mobile 5 p 6, ossia si aprono continue applicazioni sotto il sistema che vanno a riempire la memoria fino al crash, o meglio il freeze.
Con il mio HTC dovevo continuamente riavviare e attivare la pulizia dei task, stessa cosa qui, è vero che il task è, volendo, un sistema di rivviao delle applicazioni, ma nulla a che fare con il vero Multitasking del Webos, l'unico dove posso vedere aperte due applicazioni contemporaneamente e il riavvio è invece proprio un riprendere da dove ho lasciato (film, giochi, appunti...), qui le applicazioni vengono parcheggiate nascoste (era così anche con Windows Mobile) e non ho neppure uno strumento che mi dica quali sono!
Certo anche l'iOS dell'Iphone fa la stessa cosa, parcheggia le applicazioni, però con doppio click popsso vedere quali sono, e anche se macchinosamente, pulirle, inoltre il riavvio delle volte è aproprio un ripartire dell'applicazioni, quindi inutile l'averla parcheggiata...
Però l'iOS non si blocca per fine memoria, tantomeno il Webos, che al limite dice di non poterne aprire altre, l'Andorid invece senza problemi si sbraga... veramenete OLD...
Infatti l'uso della memoria è terribile, minimo sono  512mb, con 256 me ne rimandono 50/70 liberi!

Certo dopo aver installato Memory Swapper (con permessi di root), ES Task manager (e Filemanager, gratuiti e veramente buoni) che mi permette di chiudere con un click le cose aperte non utilizzate, ed dopo aver acquistati (si dopo un paio di giorni Google me lo ha permesso!) Memory Booster e Startup Manager, la cosa migliora, ma che pizza dover sempre andare alla schermata di avvio e chiudere le applicazioni...
Volete mettere vedere le finestre delle applicazioni aperte un dopo l'altra, o poterle unire in mazzi a seconda del tema come delle carte, e chiuderle spingendole fuori dallo schermo con il dito?!!!
Bah, credo che il Webos sia veramente il futuro, la HP se ne è accorta, gli utenti meno, ma stiamo a vedere con il Veer, il Pre 3 e il Touchpad in uscita, speriamo anche in Italia!
Per il resto l'Android, con il Catalogo App (Market Google App) molto pieno, ma con molte applicazioni doppie e poco filtro di ricerca e strumenti di categoria, non è paragonabile a all'iTunes store che è veramete grande e spiega bene il valore delle App, il loro produttore e i commenti, inoltre le traduzioni ono sono fatte da Google!
Mancano i giochi 3d che troviamo alla grande nell'iOs e anche in buona parte nel WebOs.
Devo dire che la tastiera Virtuale non è grandissima, ma accettabile (era migliore la mia per windows sul mio vero tablet samsunq q1).
Per il Launcher consglio il Launcher Pro.

Una nota per il FlyTouch2: il tocco non è propio il massimo, occorre premere come per un tasto, non sfiorare come negli smartophone, però non è male, il suono è ok, ma ogni tanto si impalla per cuis embra bassissimo, ma se si fa ripartire allora funziona a dovere, con il software aggiunto ora va bene, certo non può utilizzare il 3d, ma per navigare e provare Android non va niente male, inoltre la funziona principale può essere il mltimediale, con ES file manager si accede tranquillamente anche i rete, e si vedono tutti  i formati video, musica e le preview delle immagini. Con i sui 10'' è un grande schermo per riprodurre in streaming i video!

Per il resto preferisco i netbook, con Linux, Windows e la tastiera, inoltre almeno su quello si possono montare, senza complicazioni, anche sistemi diversi, qui pur essendo un colone cinese, è più blindato del Pentagono!
 
Di Alex (del 03/04/2015 @ 19:02:21 in Consigli tecnici, linkato 508 volte)

E' noto che i nuovi smartwatch, siano spesso anche degli smartphone, ma con schermi minimi, batterie misucole e hardware potente.

Ecco perchè vi sono delle configurazioni per migliorare la loro funzionalità:

  1. launcher, il migliore è senz'altro la versione Android del launcher a piastrelle windows: Launcher 8 free
  2. tastiera minimale ed adattabile per vedere anche lo schermo: Minuum
  3. gestore della CPU, spesso fin troppo potente per questi hardware: No-frills CPU control
  4. gestore processi a schermo spento per risparmiare batteria: Hibernation Manager
  5. app per ricevere notifiche dal cellulare trasfromandolo in compaion su bluetooth: Bdoo
  6. navigatore GPS off-line perfetto per qualsiasi celulare: Be-on-road
  7. app per accendere lo schermo quando si gira il polso, da usare poco o via la batteria: Awesome Ultimate
  8. app per spegnere lo schermo senza usare i pulsanti: Screen Off and lock
  9. widget per avere uno schermo di blocco personalizzabile per vedere ora e mettere app subito nello schermo di blocco: Widget locker
  10. app per vedere l'orario in maniera degna: Digiclock widget

Buon SmartWatch-Phone!

 
Di Alex (del 03/04/2015 @ 18:58:42 in Consigli tecnici, linkato 611 volte)

Un po' di storia.
Dopo i vari Treo e i Palm Pre, ottimi, elaborabili e grandi pionieri degli smartphone, ma poco funzionali in termini di aggiornamenti e funzioni hardware, ho utilizzato il mio Iphone 3gs, veramente comodo e bello.
Però il procedimento per poter personalizzare un'iphone è terribile e alla fine non riesci comunque a far funzionare la tavoletta come vuoi tu.

Dopo alcuni tentativi: LG optimus one, HTC Chacha (ancora in uso come minipc portatile per scrivere), LG Optimus 3d sono passato alla Samsung.

Iniziai con il Samsung Galaxy S2, comodo, funzionale e piuttosto potente per il periodo, però ogni due per tre perdeva le applicazioni più grosse installate in memoria, aveva ancora una gestione strana della memoria.
Sono passato all'S3, ancora puttosto piccolo e comodo in mano, con i bordi arrotondati, veramente piacevole e potente.
Unico problema era la ram, con Android 4 e tutte le app che considero importanti per me non andava più, inoltre aveva lo schermo rotto e ci voglino più soldi del suo valore per aggiustarlo.
Ed eccoci all'S4, piuttosto grossino, ma potente e performante, nel tempo il migliore che ho avuto, ma con una grande pecca, una memoria di archiviazione di soli 9Gb da monitorare continuamente.

  • Ho installato Sd Maid che, assieme ad Androdi assistant, sono i migliori pulitori di file del sistema,
  • ho utiizzato foldersync per spostare foto e file scaricati sulla memoria esterna (SD da 64gb)
  • ho installato, dopo il root, Folder mount, spostando così le cartelle delle applicazioni più grandi (giochi, sygic, wikipedia, dizionario, Pocket) sulla sd esterna,
  • ho installato anche Xsposed tools per migliorare il siervizio di gestione dell'archiviazione di media che aveva un bug e, oltre a rimpire la memoria, drenava la batteria.

Però alla fine non sono riuscito a poter gestire le varie necessità.

GALAXY S5

A questo punto si poneva l'alternativa: trovare un S5 con 32gb di rom o passare all'S6?

Ho deciso senz'altro di rimanere all'S5 per questi motivi:

1- prezzo, come al solito il nuovo di casa Samsung arriva ai 700€
2- il nuovo cellulare ha come peculiarità una scocca in metallo, a me non è mai fregato nulla dei materiali, se di fatto sono resistenti e non prendono fuoco
di contro per avere un cellulare piccolo mapotente ecco tre elementi che non mi faranno probabilmente mai acqustare un S6
3- nano sim, così non posso più spostare come voglio la mia sim
4- batteria non cambiabile, evvai così quando si esaurisce sono a piedi e vogliono un botto di soldi per cambiarla in un centro specializzato e si perde ogni cosa sul cellulare, invece appena compro un cellulare io acquisto una batteria maggiorata su ebay e me la cambio, volendo posso tenermelo per 10 anni in questo modo
5- nessuna scheda sd esterna, certo se acquisto la versione 64 o 128 gb non dovrei sentirne il bisogno, ma mi serve un mutuo e siceramente non considero accettabile avvere più di 1000€ in tasca che mi possono cadere e rompersi.

Quindi siamo all'S5 32gb con Lollipop (5.0), era meglio rimanere al 4.4, ma alla fine mi trovo bene, anche se siamo alle solite e ora abbiamo reminescenze dell'S3 in quanto Lollipop succhia più memoria della Treccani su hard disk, però con i dovuto accorgimenti, attendendo il 5.0.3...

Aggiungo altre due cosette Pro Galaxy S5:

  • lo schermo ha un sistema di contrasto automatico ed una specie di matrice di colori a strati che lo rende perfettamente visibile al sole;
  • il cavo usb3 è davvero velocissimo nel trafserire i file tra pc e smartphone, non credo invece che acceleri di molto la ricarica
  • la batteria potenziata è assolutamente comoda, due giorni di durata, unita alle due modalità di risparmio energetico rende l'S5 molto comodo
  • i 32gb di spazio base sono infiniti se si ha l'accortezza di spostare file come immagini e video nella scheda SD esterna che l'S6 non può avere
  • la ricarica wireless (con cloni cinesi di base e caricatore) è comodissima senza dover aprire sempre lo sportellino che garantisce la resistenza ad acqua e polvere
  • con NOVA launcher e risparmiando su alcuni servizi che si attivavano troppo spesso grazie a Gemini App Manager, ho anche risolto la poca memoria bug di Lollipop
  • intervenendo con root e file manager ho sbloccato al scrittura sulla SD esterna a tutte le app, ora l'utilizzo è il massimo,
    Solo due consigli:
  • non disabilitate la connessione 4G LTE, anche se consuma byte e batteria perchè provoca un rallentamento delle chiamate (fino a 20 secondi per agganciare le telefonate!)
  • in ultimo se il cellulare cade e si colora di giallastro lo schermo come tono spegnetelo e togliete la batteria per qualche secondo e torna come nuovo, ma occhio alla sd che è poco inserita nel nuovo slot per cui spesso dopo una caduta va reinserita.

YOTAPHONE ONE

Una parentesi però la devo farlo a proposito dello Yotaphone One (cioè non quello arrivato in Italia con Vodafone e Wind, ma la prima versione).
E' una genialata, è piccolo, comodo, potente, bella definizione, solo un po' piccola la batteria, ma lo schermo elink dietro che invia le notifiche è qualcosa che dovrebbero fare tutti i produttori di smartphone, per ora non fa molte cose, ma già avare notifiche, ora, calendario e poter leggere gli ebook consumando un minimo di batteria è mitico.

Unico fastidio non sai mai come posarlo per non rovinare uno dei due schermi, ma perchè non mettono già in produzione degli spessori per non fare appoggiare fotocamera e schermo?!

 
Di Alex (del 31/10/2012 @ 18:57:39 in Informatica, linkato 2548 volte)

Intanto devo dire che il Galaxy s3 è abbastanza buono, ma nulla che vedere con la comodità dell'S2.

Brigoso da trasportare, da utilizzare con una sola mano ed ha alcune cose fastidiose: il tasto home piccolo e menu' e back che si fa fatica a cliccare.

Il nuovo S planner per l'agenda è uno schifo, rispetto all'agenda dell's2 che dice quale giorno si sta scegliendo mentre si scorono le date e salva i nuvi appuntamenti con il back, questo è fastidioso e manca delle due funzioni appena descritte, perchè tornare indietro su due cose utili con un terminale nuovo? boh?

--

Veniamo alla guida, ho passato i dati tra più telefoni Android, dopo aver fatto il passaggio a questo sistema, dall'optimus one all'htc chacha (che ha una funzione essa stessa per fare i passaggi dei dati da altri Android e iphone! la sense è sempre la migliore), all'optimus dual al galaxy s2, al HP touchpad, al galaxy s3, al nexus7 e all'lg optimnus 3d...

Prima cosa:

  • avere il root su entrambi i terminali
  • avere installato titanium backup
  • installare le app dal play store e scaricare i file aggiuntivi
  • poi copiare la cartella di backup sul nuovo cellulare e
  • con titanium ripristinare la stessa app + dati
  • ed ecco tutti i giochi di nuovo operativi ed al livello di prima!!

si può fare tranquillamente, anche per le app, ovvio che per qlcune di sistema è più delicata l'operazione, ma finora non ho avuto alcun problema!

 

Innannzitutto è un peccato che ci voglia così tanto tempo per rendere WebOs Open, alcuni anni senza nuovi device credo che potrebbero essere fatali...

Ho fatto alcune valutazioni, in questo periodo, sui tre sistemi e rimango convinto delle varie differenze e punti di forza:

Il Pre - WebOs, dopo aver dato il mio Pixi Plus a mia moglie e il mio Pre Plus a mia sorella, vedo che in realtà anche chi non ama gli smartphone alla fine si trova bene con  il Palm Pre o Pixi per compattezza, qualità e possibilità. Rimangono molte cosette che non si possono migliorare e non lo sarannmo mai più purtroppo, ma per chi utilizza il telefono solo per la parte telefonica comunque avere un navigatore GPs pronto, un lettore di email all'occorrenza, infiniti sms e rubrica con backup la cosa non è male, oltre alla tastiera reale che fa il suo lavoro egregiamente.
Ho anche notato che il wifi anche del Pixi è notevolmente più potente sia di quello del Galaxy s2 sia persino di quello dell'Iphone 4.
Ora che è possibile installare un gestore di file office (Picsel Office) e comunque vi sono parecchie app utili, è un peccato che tutto si sia fermato...

L'Iphone 4 mi ammalia sempre per la capacità di lavoro, per le App di qualità, per lo schermo superdefinito e la qualità di ogni azione che intraprende...
Però rimane un telefono costosissimo, pesante, bloccatissimo (visto quanto l'ho pagato non ho alcuna intenzione di fare il jailbreack con rischio per garanzia e funzionamento software), per cui rimane a casa.

Il Galaxy s2 è invece un ottima scoperta. Lo spazio sembra non finire mai, è veloce, fluido e accetta qualsiasi programma. Con una batteria da 1800 e una scheda 16gb su cui ogni tanto trasferisco i download, devo dire che funziona ottimamente. Il suo valore non è eccessivo, è resistente, anche dopo alcuine cadute funziona bene. Inoltre è prevista a breve la nuiova versione di Android che migliorerà un sistema che comunque riusciva a garantirmi tutto quello che potevano fare gli altri due, ma in un unico strumento.

 

La Guida per ovviare all'attivazione di un telefono Pre e Pixi.

Mi è capitato di avere, per sbaglio, un Pixi Plus della Verizon, attivato in America e senza sim (la Verizon usa una sorta di wifi esteso anche per telefonare).

Dopo aver dottorato con la giusta versione di Doctor WebOs il telefono:

1. SCARICA DEVICETOOL.JAR (ARTICOLO PER SVILUPPATORI)

2. AGGANCIA IL TELEFONO TENEDO PREMUTO VOLUME UP FINO ALLA COMPARSA DELL'ICONA USB

3. LANCIA IN COMANDO DOS java -jar devicetool.jar

E SEI NEL TELEFONO DOVE ABILITIAMO IL WIFI PER NAVIGARE.

Ma ancora non c'è il profilo Palm.

(NB durante la procedura di attivazione si può provocare l'attivazione del developer mode digitando nel tastierino #*3386633#)

4. ORA PASSIAMO ALLA MODALITA' DI SVILUPPO (DEVELOPER) SCRIVENDO DA TASTIERA

upupdowndownleftrightleftrightbastart

OPPURE

webos20090606

TOUCCIAMO L'ICONA E ABILITIAMO IL DEVELOPER MODE.

5. TRAMITE WEBOS - QUICKINSTALL INSTALLIAMO PREWARE E IMPOSTAH

6. FORZIAMO LA CREAZIONE DI UN NUOVO PROFILO, PALM PROFILE (SE NON NE POSSEDIAMO UNO PRONTO)

7. DA PREWARE SCARICHIAMO DUE PATCH: Show First Use App E Enable Activation Patch

8. TOUCCIAMO LA PRIMA APP, OSSIA LA PROCEDURA DI AVVIO, LA QUALE CI CHIEDE LA LINGUA E I PROFILO, DIGITIAMO QUELLO PRECEDENTE O QUELLO APPENA CREATO ET VOILA' ABBIAMO IL TELEFONO UTILIZZABILE!

 
Di Alex (del 03/04/2015 @ 18:52:43 in Consigli tecnici, linkato 497 volte)

Vediamo come possiamo migliorare la durata della batteria.

Partiamo dal livello facile:
cambiare batteria, le batteria hanno una loro vita, se raggiunto il 30/40% passano direttamente a 0 oppure da 0 a 60% di colpo vuol dire che non hanno più tenuta e vanno cambiate.
Per questo motivo non apprezzo i cellulari che non consentono facilmente di cambiare la batteria.

Esistono però in commercio delle batterie potenziate con la stessa dimensione di quella originale, evitando quelle di livello becero che rischiano l'esplosione, si può dotare il cellulare di una buona batteria con degli mah (unità di misura della capacità della batteria) maggiorati.

Infine si consiglia di non tenere le connessioni sempre accese, il GPS mentre si lavora in ufficio non serve a nulla e negli spazi coperti da un tetto non prende neppure, il wifi se non è prsente un punto a cui agganciarsi è totalmete inutile, il bluetoooth in mancanza di perferiche da agganciare è un attimo assurdo che rimanga acceso, il 3g o LTE, ossia a connesione dati, è utile per rimanere connessi ai social network, ma si può anche limitare nel tempo a momenti di maggiore importanza durante la giornata.
Senza contare che le varie connessioni creano campi magnetici che disturbano il sonno e danneggiano la vita quotidiana, inoltre gps, wifi e 3g sono gli strumenti attraverso i quali le app indicano costantemente (si calcola fino a 5000 volte in una settimana) dove siamo posizionati, se un malintenzzionato accede al nostro account conosce perfettamente le nostre abitudini, lo stesso non vale, in maniera così precisa, mantenendo acceso solo il telefono come chiamate voce e sms.
In ultimo è sempre bene chiudere le applicazioni in multitasking e dosare la luminosità dello schermo, il quale è la base del consumo della batteria dei cellulari, mettete in automatica la luminosità durante il giorno, ma alla sera, anche per gli occhi, portatela al minimo, è assurdo vedere i vostri visi illuminati a giorno all'uscita da un locale!
Esistono delle applicazioni (dei gestori di profili, come profile scheduler o timed toggle o phone weaver) che consentono di impostare quando il cellulare deve attivare il wifi, il 3g, il gps etc, purtroppo ad ogni release di Android queste funzioni vengono limitate, però anche solo deciedere che quando sono in orario di  lavoro il cellulare è silenzioso e con luminosità media, alla sera si aggancia al wifi e di notte si spegne tutto, compres la voce, non è solo utile, fa anche bene alla salute, un consiglio: non dormite con il cellulare agganciato all'antenna, voce dati wifi vicino al letto!

Livello normale:
E' bene capire che la batteria viene succhiata anche se il disco interno del cellulare è molto pieno e se troppo applicazioni agiscono contemporanemante riempiendo anche la memoria ram.
Esistono della applicazioni da installare che possono aiutare:

Hibernation Manager: gestisce la velocità del processore, le connessioni e le app attive quando si spegne lo schermo, è bene però configurarlo per bene per non avere rallentamenti all'accensione.
Battery Doctor: gestice il sistema di ricarica della batteria, gestisce i task (applicazini e servizi) attivi riducendone l'attività, e veirifca quali sono le app che hanno consumato troppo. In realtà da Android Jelly Bean (4.0) in poi esiste qualcosa di simile anche nel menù delle impostazioni del sistema, ma molto più spartano.

Oltre a questo, e ricordando che ogni applicazione in più, specie se sempre attiva, anche se fornisce dei servizi di fatto contribuisce a riempire la memorie e a scaricare la batteria, osserviamo meglio altri interventi posssibili.
Se siete disposti a rinunciare ad un po' di grafica e di colore e ad alcuni link utili sarebbe meglio scegliere uno sfondo scuro, e rinunciare, per quanto più possibile, ai widget.
Mentre le app posizionate sullo schermo non succhiano più di tanto, ma è sempre bene non esagerare con gli schermi (3 al massimo), i widget si aggiornano continuamente, anche da telefono spento, quindi è meglio toglierli ed aprire le app.

Inoltre ciò che di fatto succhia molto sono i vari comandi (polling service) che dicono al cellulare di fare questo e quello ed ogni quanto tempo.
Prima cosa, andare in impostazioni account e cliccando sui vari account vedere quali consentono di scegliere il tempo di accesso per aggiornare i dati.
Secondo andare sull'account Google e vedere quali servizi vengono sincronizzati, meglio deselezionare quelli non utili, inoltre, benchè interessante, farei una riflessione sul backup delle foto del cellulare: possono essere rubate, e questo contribuisce senz'altro a finire prima del tempo i dati di navigazione del contratto, infatti i nostro cellulari moderni creano foto piuttosto pesanti in termini di byte.
Andare nell'app della poste email, sugli account e scegliere ogni quanto tempo cercare di scaricare, ricordate che tutti questi servizi cercano di sincronizzarsi anche se non c'è una connessione web, con grande consumo di batteria.
Fate poi un pensierino su Facebook, la grande App assieme al suo Messenger occupano più memoria di una cantico della Divina Commedia da ripetere a memoria, e, ovviamente, contribuiscono a succhiare energia, se si trova, poichè facebook lo nasconde bene, meglio gestire anche per lui il tempo di aggiornamento.

Ed arriviamo al livello avanzato.
Una volta fatto il root si può intervenire a bloccare o freezzare i servizi inutili, come il famigerato Samsung Push, io personalmente sui Galaxy e visto che non uso il market Samsung e hangout installo Titanium bakcup (versione pro) e blocco Samusung Push, Samsung App o Galaxy App, ChatOn e Google Hangout, ovviamente dopo un backup, inoltre bloccandoli rimangono attivabili senza installazione e non danneggio il sistema.
Rispetto a Messenger di Facebook, io l'ho bloccato con titanium, ora non mi drena più batteria e memoria, non saltano fuori quei cacchio di tondi, ma si apre comunque passando dalla App Facebook, unico svantaggio non ho più le notifiche di invio messaggio, ma mi basta ricordare io e decidere io, alla bella vecchia maniera, di andare a vedere se c'è quelcosa di nuovo.

Vi assicuro che selezionando meglio le impostazioni la batteria viaggia bene, con il mio S4 pieno zeppo di applicazioni e utility, con batteria potenziata e rielaborazione servizi ho ottenuto che arrivasse a due giorni di carica!

 
Di Alex (del 18/10/2012 @ 18:50:41 in Informatica, linkato 914 volte)

Mettiamo a confronto 3 tablet e 2 smartphone.

Trattiamo di due smartphone che ho potuto provare da poco, LG Optimus 3D e il grandioso Galaxy S3.

Inoltre possiamo confrontare tre tablet: il mitico HP Touchpad, con Webos e Android Cyanogen 9 (ICS) Alpha, i magnifico iPad 2 e lo stupendo, e nuovissimo, Asus Nexus 7!

LG Optimus 3d

Innanzitutto la visione stereocopica per il 3d senza occhiali è magnifica, certo nulla di incredibile ed è fastdioso che le foto così belle non le puoi condividere, tanto si vedrebbero nornali!
I contenuti 3d sono pochi online, a parte qualche gioco nulla di più...
L'avevo pres per condividere la connesione 3g, ma la versione Ginger su questo LG fa un po' pena, non riesco nemmeno a collegarlo alla rete wifi dove funzionano tutti, lui no! Mah comunque il 3g vodafone ha raggiunto i 6mb in download, il massimo finora che ho visto qui tra i monti, bene...

Galaxy S3

Veloce e con uno schermo veramente piacevole.
L'ho preso con lo schermo rotto per spendere meno, ma è comunque leggero, ampio e magnifico.
Fluido e piacevole, ottimo che abbia il led per le notifiche, unica pecca la microsim e il tasto home che difficile da premere, bastava tenerlo come nell's2!
Finalmente risolti gli errori di memoria interna ed sd interna, ora i 13 Gb a disposizione sono tutti interni, magnifico!

TABLET

Nexus 7

Piccolo e comodissimo, ma....
Se è comodo perchè piccolo e velocissimo con il tegra 2 quadcore, però per accenderlo si può utilizzare solo il tastino del cappero a fianco, nessun altro tasto fisico, una pena, ed in oltre i vari toggles per attivare le funzioni velocemente in Android, mancano del tutto in jelly bean, dove la home è personalizzabile al minimo e alla fine gestire le impostazioni è molto più macchinoso senza tasti... peccato, diciamo che è comodo e scomodo allo stesso tempo. Un tablet che va in tasca, ma poi è macchinoso da usare, bastava un tasto home e qualche funzione di gestione in più ed era perfetto.

iPad 2

Bello e veloce! Sottile, con uno schermo luminoso anche se non ad una risoluzione incredibile, pecca di pochissima personalizzazione... anche con il JB alla fine non si può fare fare quello  he si vuole ad iOs, però devo dire che le app e i giochi di iTunes sono nettamente migliori e le nuove versioni escono prima in iOs (io ho già finito fieldRunners 2 sull'Iphone e su Android non è ancora uscito!).
Sono 10 pollici comodi, leggeri e con ottimi programmi.

HP Touchpad

Abbiamo già parlato di questo strumento, alla fine, in confronto agli altri, è comuque veloce, grande, ma di fatto un po' ingombrante (è piuttosto spesso) e pesante... Comodo per avere un Android a 10 pollici, e magari super gestibile come la ROM CM, ma non potento montare qualsiasi app (i giochi EA sono un disastro) ed avendo ancora problemi con alcune cose, come la fotocamera e alcune compatibilità, occorre dire che viene superato dagli altri due.

SE VI CAPITA DI TROVARLO NERO E NON REATTIVO, NIENTE PAURA
devo dire anche che mi è capitato di trovarlo spento senza più risposta, avevo temuto di non poterlo più attivare...
Poi sono intervenuto in questo modo: ho premuto assieme power, home e volume su (di solito bastano i primi due per riavviarlo)
si mostrava l'icona della batteria alla fine, ma attaccandolo per ore, anzi per giorni continuava a dirmi subito dopo che voleva Energiaaaa!!! con l'icona della spina bianca...
Ho provato a cambiare presa e persino il trasformatore dell'iPad, ma nulla, in quanto i tablet voglino solo il loro schema di e-nergia (2 Ampere il Touchpad, 2.4 l'Ipad etc).
Ho ordinato la batteria dall'america e studiato di scassinarlo, poi lggendo meglio un forum, capperi, era il cavo!!! E' bastato un cavetto del cappero diverso e si è riacceso in 5 secondi!

 
Di Alex (del 02/04/2011 @ 18:33:34 in Informatica, linkato 2195 volte)
E finalmente posso testare anche Android senza spese eccessive, tramite questo FlyTouch 2 cinese.
Il prodotto si presenta bene, un po' pesantino e non così sottile come i superprodotti mac, ma comodo.
Pro:
  1. Prezzo sui 150€, mica male
  2. Superaccessoriato: Wifi, Gps, rotazione schermo con sensore, fotocamera 1,3 Mpx, 2 lettori tf card (sono le sd micro) fino a 32Gb, Lan, 2 USB, Android 2.1
  3. Abbastanza veloce con 1Ghz di processore e 256Mb di memoria.
Contro:
  1. Schermo piuttosto poco luminoso e tocco non subitaneo.
  2. Volume che ognitanto si impalla e per il GPS occorre l'antenna esterna se si vyole avere situazioni decenti di ricerca segnale
  3. Alla fine non troppo veloce e la poca emmoria non consente di utilizzare le applicazioni più pesanti.
  4. Android 2.1 non è male, vedermo, ma essendo su di un dispositivo non autorizzato il market non consente di scaricare applicazioni a pagamento.
Detto questo veniamo ad Android.
Devo dire che la situazione del blocco delle applicazioni a pagamento, il che fa venire il latte alle ginocchia, dopo la stufata del WebOS che non consente questo in paesi non autorizzati, anche qui siamo alle solite, meno male che sull'Iphone Tethered invece funziona tutto, si vede che Steve Jobs ama più i soldi delle corciate antipirateria, mentre gli altri sono poco marketing-dipendenti, ma piuttosto sciocchi devo dire...

Il sistema è un derivato da Linux, e funziona bene, devo dire che effettivamente il market è enorme, vi si può trovare di tutto,nulla a che vedere con le incredibili e raffinate applicazioni degli appassionati di WebOS, e neppure le nuovissime e comodissime applicazioni dell'iOS, però miriadi di piccole app apk che risolvono tutte le necessità.
Con apkmanager, preinstallato su questo clone, non si ha bisogno neppure dell'SDK per aggiungere apk direttamente al gioiellino e la cosa è assai più comoda...
Però andrebbe migliorato l'App market, nonostante la comodità di pescare le applicazioni e al primo aggancio queste vegno installate subito sul pad, l'interfaccia è un mero elenco di app con poche spiegazioni tradotte dal traduttore google, quindi schifose, e pochissime immagini, ed il filtro lascia a desiderare...
Per cui trovare ciò che serve è una bella impresa... qui Google sbaglia, ed è poco professionale.

Per il resto tutto ciò che occorre è presente: filemanager che hanno anche accesso lan (sospiro per il Webos) e FTP e condividono le cartelle del Pad via web o ftp; navigatori offline di buona qualità (sospiro2), Officemanager dei documenti con modifca (sospirone3), player video di qualsiasi formato anche da lan (SOSPIRO 4 +anche per iPhone che necerssita sempre di server sul pc, eddai!), e così via.
 
Di Alex (del 18/10/2012 @ 18:24:42 in Help Informatico, linkato 5877 volte)

Attenzione in quanto la procedura non funziona egualmente sulle varie periferiche e se si blocca il tasto power è dura...

Copio la spiegazione della procedura utilizzata per lo Z1 watch.

Per rimappare ho utilizzato questo metodo:

 

  • intanto occorre fare la procedura di root,
  • poi installare un file manager (io ho utilizzato root manager) che acceda ai file di sistema quindi:
  • ho provato con un kit che si chiama Button Remapper, ma non funziona, occorre fare a mano, unico problema è che se sbagli si boccano i tasti ed è dura, a me si era bloccato anche il tasto power, ma giocando su attaccarlo alla usb e poi staccarlo o al cavo di rete sono riuscito a riattivarlo e finire il lavoro…
  • ci sono 3 file nella cartella /system/usr/keylayout, tutti e tre fanno qualcosa, ma non è detto che debbano essere uguali, quindi attenzione...
  • lo schema che ho utilizzato per capire che numero mettere sulla funzione è trovabile su web cercando Android button remapping (ma allego la mia versione sotto) oppure usando KeynrTracker.apk che ti dice il codice dei comandi che attuano i tuoi tasti.
  • Modificando secondo lo schema del codice dei vari comandi (una 20a) standard ho ottenuto quello che volevo, anche se non tutto funziona, non sono riuscito ad attivare ad esempio la fotocamera...
  • come si vede sotto ho cambiato il codice 114 e 115 di solto attributi a volume giù e sù (key 115   VOLUME_UP   WAKE_DROPPE, key 114   VOLUME_DOWN   WAKE_DROPPED) con back e home.

key    399    GRAVE
key    2    1   
key    3    2   
key    4    3   
key    5    4   
key    6    5   
key    7    6   
key    8    7   
key    9    8   
key    10    9   
key    11    0   
key    158    BACK
key    230    SOFT_RIGHT   
key    60    SOFT_RIGHT  
key    107    ENDCALL    WAKE
key    62    ENDCALL    WAKE
key    229    MENU   
key    139    MENU   
key    59    MENU   
key    127    SYM   
key    217    SEARCH   
key    228    POUND   
key    227    STAR   
key    231    CALL   
key    61    CALL   
key    232    DPAD_CENTER   
key    108    DPAD_DOWN   
key    103    DPAD_UP   
key    102    HOME   
key    105    DPAD_LEFT   
key    106    DPAD_RIGHT   

key    115    HOME    WAKE_DROPPED
key    114    BACK    WAKE_DROPPED


key    113    MUTE    WAKE_DROPPED
key    116    POWER    WAKE
key    212    CAMERA   
key    211    FOCUS   
key    16    Q   
key    17    W   
key    18    E   
key    19    R   
key    20    T   
key    21    Y   
key    22    U   
key    23    I   
key    24    O   
key    25    P   
key    26    LEFT_BRACKET   
key    27    RIGHT_BRACKET   
key    43    BACKSLASH   
key    30    A   
key    31    S   
key    32    D   
key    33    F   
key    34    G   
key    35    H   
key    36    J   
key    37    K   
key    38    L   
key    39    SEMICOLON   
key    40    APOSTROPHE   
key    14    DEL   
key    44    Z   
key    45    X   
key    46    C   
key    47    V   
key    48    B   
key    49    N   
key    50    M   
key    51    COMMA   
key    52    PERIOD   
key    53    SLASH   
key    28    ENTER   
key    56    ALT_LEFT   
key    100    ALT_RIGHT   
key    42    SHIFT_LEFT   
key    54    SHIFT_RIGHT   
key    15    TAB   
key    57    SPACE   
key    150    EXPLORER   
key    155    ENVELOPE   
key    12    MINUS   
key    13    EQUALS   
key    215    AT   
key    164    MEDIA_PLAY_PAUSE    WAKE
key    128    MEDIA_STOP    WAKE
key    163    MEDIA_NEXT    WAKE
key    165    MEDIA_PREVIOUS    WAKE
key    168    MEDIA_REWIND    WAKE
key    159    MEDIA_FAST_FORWARD    WAKE

 
Di Alex (del 21/08/2011 @ 17:58:32 in Informatica, linkato 1193 volte)

Posso valutare tre categorie di smartphone di oggi:

l'Ios su Iphone 3gs e 4 (e anche provato il 3g)
l'Android su Flytouch2 e LG Optimus One (P500)
il WebOs su Pixi Plus, Palm Pre, Pre Plus e Pre 2

Non c'è che dire,

l'Iphone ha un hardware eccezionale, veloce e di qualità (touch, schermo, suono) e un sistema operativo piuttosto buono (con pochi momenti di difficoltà e bugs), un parco applicazioni ottimo, che fanno davvero tutto (video con codec diversi, video su network interna, navigazione file sulla rete wireless, skype, facebook, navigazione web, foto di qualità, gestione e modifica documenti office...)
se non fosse per il sistema blindato, che non consente patch comode, e la mancanza di tastiera hardware, non mi scollerei da questo sistema e telefono.

l'Android è bellino, ha un sistema aperto, ma secondo me giovane: si blocca, rallenta, alcune applicazioni fallano, inoltre ha una gestione della memoria assurda: se installi troppe applicazioni, anche se hai una scheda da 16gb, lui riempie la minimemoria di 200mb del telefono e ti saluto! ASSURDO.
Certo gli hardware sono tantissimi, anche con tastiera, ma o sono enormi, o sono minimi, la soluzione della flip del Pre è GENIALE.
Le app sono molte, ma di qualità decisamente bassina, fanno alcune cose, ma non altre, spesso si bloccano e alla fine, anche se si riesce a fare tutto, si hanno bisogno di tantissime aggiunte per avere un sitema ok, salvo poi finire la minimemoria!

come dicevo, i Palm - HP Pre hanno il sistema a flip che consente uno schermo decente e una tastiera comodissima, un punto di forza vermante massimo
il sistema webos è in assoluto uno dei migliori, la versione 1.4.5 è stabile, veloce e con possibilità di tantissime patch che lo rendono personalizzabile al meglio
il metodo di aggiornamento e sincronizzazione dei dati via wifi e 3g credo sia la soluzione ottima per oggi, il multitasking è l'UNICO vero e reale.
però la situazione cade sulle applicazioni, ancora oggi, dopo più di due anni, in Italia non sono disponibili le applicazioni e neppure gli hardware, di certo non si può fare tutto come sul PalmOS e gli altri sistemi!
Il WebOS 2 è pieno di bug e si blocca e va a scatti, non funzionano più bene le sincornizzaizioni via web, si perdono le sveglie, ogni tanto sibloccano funzioni basilari come i messaggi, il menù dei sistemi di contatto, il calendario etc... gli hardware Pre sono ottimi come conscezione, ma poveri di innovazione e potenzialità, schermi di basso livello, processori medi, fotcamere appena decenti audio medio alto, difficile combattere con l'iPhone 4 e il Samsung Galaxy, veri superpc portatili.
In ultimo la HP ha fatto ben poco per entrare nel mercato, nonstante la sua potenza ha perso colpi e tempi, è un vero peccato, spero comunque che il WebOS continui anche su piattaforme diverse, magari Samsung, perchè il connubio WebOS+grande harware creerebbe degli smartphone impeccabili.

Dovendo quindi abbandonare il mio Pre, ho qualche difficoltà: o torno al 1.4.5 sul Plus, oppure passo all'iphone, ma senza tastiera è un casino per chi scrive molto, però Android, l'ultima possibilità, è davvero fastidioso, lento a trovare le applicazioni (con webos scrivi "wi" con la statsiera e ti propone tutte le app con "wi" nel titolo!, non devi neppure navigare l'elenco delle applicazioni!), con telefoni scomodi per la tastiera, e poi faccio fatica senza il multitasking a cui sono abituato... vedrò.

Devo dire che la morte di webos mi spiace moltissimo: la sua capacità di multitasking, di aggiornamento via wifi senza necessitò di pc, le funzionalità chiare, le interfacce di programmazione di webos, le app di alto livello, la rubrica che poteva pescare i dati da più account contemporanemamente (Facebookj, google, yahoo, linkedin) e integrarli nello stesso nominativo, anche manualmente (cosa che iphone e Android si sognano) mi mancherà moltissimo, bellissimo anche il vocabolario, la funzione di ricerca immediata "cominciando a scrivere", sia della app, sia dei nominativi sia su web, scrivendo si accedeva così subito a tre possibilità, nel webos 2 poi si potevano aggiungere motori specifici a questa ricerca... CRedo che Ios e Android debbano imparare dal Webos, perderlo sarebbe come se Linux fosse stato perso per strada...

E mi dispiace anche per l'hardawre HP, era buono e a costo accettabile, nulla a che vedere con Acer e compagnia bella, certo la pefita di IBM è stata grave, i suoi portatili di prima del 2000 funzionano ancora egregiamemnte, ma anche gli HP sono immortali, ora non esiste nulla di paragomnabile sul mercato.

Però rimarrà vergogna e BLAME sull'HP per aver abbandonato la Palm i <Pre e il Webos.

 
Di Alex (del 07/11/2011 @ 17:22:17 in Società, linkato 920 volte)

L'utilizzo dei telefoni cellulari è oggi molto diffuso.

Di certo sono pochi a voler utilizzare tutte le funzioni dei telefoni, man mano possono nascere esigenze più complesse per far fronte a situazioni speciali (inviti multipli per spettacoli o feste, foto o video per un evento, facebook e internet per amici all'estero...), ma di solito i più sfruttano i terminali smartphone o cellulari per telefonare e mandare messaggi o per fare alcune foto.

Se è vero quello che dice il responsabile Microsoft, ossia che l'iPhone è un "mare di icone", e Android "un cellulare per scienziati", è anche vero che il sistema a menù di Windows Mobile, almeno nelle versioni fino alla 6 che conosco, provocavano più touch o tocchi col pennino di qualisiasi altro strumento e sistema operativo mobile.

Quello che vorrei considerare è che non è stupido pretendere da uno strumento che esso sia adattabile alle nostre esigenze e veloce nell'effettuare le operazioni che vogliamo noi.

In questo senso le icone suddivisibili in cartelle dell'Iphone sono comode per scegliere cosa vogliamo fare, mentre i menù di gestione limitati e le poche personalizzazioni, rischiano di rendere troppo automatiche le operazioni del cellulare, provocando esaurimento veloce della batteria (ad esempio per chi lascia sempre acceso il bluetooth o il wifi o il 3g), inondazioni non salutari di onde del nostro corpo e il rischio di accessi ad internet con spese folli in mancanza di contratti a forfait (è il caso delle prime chievette che succhiavano soldi a Gogo).

Così come i widget scaricabili e sceglibili per gestire i vari collegamenti di Android a colpo d'occhio, o anche i menù veloci del WebOs, permettono un controllo molto più chiaro di ciò che sta facendo il nostro bestiolino quasi nucleare nella tasca.

Intendo dire che: si dovrebbe tenere conto di chi ti offre un prodotto dando la possibilità di non spendere troppo per gli oggetti utili (vedi gadget per i cellulari, costosissimi per l'Iphone), un buon servizio di supporto quando si spendono centinaia di euro per un prodotto (Palm / Hp e Apple sono al meglio credo), la possibilità di utilizzare molti software specifici che ci servono (i Preware per Webos, e il market Android, in parte anche Itunes di Apple che però filtra moltissimo), la possiblità di organizzare il nostro strumento come serve a noi, non come vogliono loro (Android e poi WebOs in primis)!

Sarebbe come se ci vendessero una bella penna, ma ci dicessero, perchè conviene a loro, che possiamo usarla solo la mattina e che non possono farla di colore blu per problemi di sicurezza... Oppure facessero automobili che vanno bene solo alle persone alte almeno 1,80 perchè il titolare della ditta è alto ed è provato che gli autisti bassi fanno meno incidenti e quindi cambiano poco l'auto!

Insomma dover perdere minuti preziosi per trovare un contatto da chiamare e perdere una bozza di sms mentre stavate scrivendo non è solo un fastidio, può essere un danno oltre che tempo della nostra vita che perdiamo dietro a stupidaggini!

Allora lasciateci organizzare le cose come vogliamo senza dover acquistare software aggiuntivi costosi e craccare (sbloccare, piratare...) i nostri strumenti elettronici acquistati a caro prezzo!

 
Di Alex (del 16/10/2012 @ 17:02:07 in Help Informatico, linkato 1012 volte)

Per chi deve cambiare o comprare il telefono, come si può scegliere?
1. prima di tutto occorre decidere se si vuole passare al settore degli smartphone
                -> in tal caso occorrerà valutare se passare al solo Touch oppure ad uno schermo touch + tastiera fisica

-> i telefoni con tastiera fisica non sono molti, sono considerati professionali,e sono a costo più basso, però hanno caratteristiche di potenza limitate, se desiderate scrivere velocemente i messaggi e rimanere a qualcosa che ricorda le tastiere dei telefoni non solo touch (tipo i vecchi nokia con il t9) allora vale la pena ragionare su questo tipo.
I tipi si contano velocemente, sono tipo Nokia, Balckbarry oppure Android
Nokia serie E, ma oramai con sistema non motlo seguito da quando la nokia ha fatto il salto su windows mobile con i vari lumia... inoltre non sono touch
Blackbarry, anche questo non è touch, ha un sistema buono, ma anche questo superato.
Android: sono alcuni tipi: Motorola Pro e Pro +, HTC Cha Cha, in uscita Samsung Galaxy Chat, purtroppo sono tutti con tastiera sotto e quindi comodi, ma con schermo piccolo. Nulla a che vedere con i comodissimi Palm/Hp Pre che avevano buon schermo e tastiera a scomparsa (flip), ma che non sono mai arrivati in Italia e oramai sono fuori produzione... 
Poi i Milestone o l'HTC Desire Z che hanno la tastiera a fianco (come alcuni nokia), però per me sono scomodissimi visto che sopporto poco la rotazione dello schermo e i tasti per il lungo...

-> i telefono solo Touch si dividono in tre schiere e due livelli sostanzialmente: tipo Android (varie marche, HTC, samsung, LG, Motorola etc), tipo iPhone (solo Apple e solo iOs), tipo Lumia (Nokia e Windows8), inoltre il livello base e quello super, ossia, per intenderci, telefoni da 80/100/200€ normali come l'LG Optimus One, il Samsung Galaxy S, e telefoni da 500/699/700 come i vari Galaxy S2 e 3 e iPhone tutti!
Qui la differenza sta nelle funzioni, nei materiali e nella potenza hardware, come le automobili diciamo, telefoni che telefonano, hanno fotocamere da 2/5Mpx, possono navigare senza esagerare (tra l'altro in molti posti italiani il 14.4 o i 21Mb ce li sognamo quindi non servono ad una beneamata m...) e sono comodi per Mail e magari anche Facebook; oppure megatelefoni che si accorgono se piangiamo e ci consolano con una giochino in 3d all'ultimo grido, ma alla fine sono poi così necessari?

Insomma se volete smanettare, comprare applicazioni e giocare non solo al solitario allora valutate un iPhone o un Galaxy S etc, se telefonare e magari vedere le mail va benissimo un Android base con 3G in tutti i modelli, però occhio che più di 5 o sei funzioni aggiuntive non potete metterle o si impalla, deve andarvi bene con quello che ha già preinstallato.

 
Di Alex (del 06/06/2013 @ 17:00:43 in Informatica, linkato 1346 volte)

Eccoli:

nel tempo ho possedo vari minipc, con tastiera, nel tentativo di ovviare alla mia tremenda grafia...

Mi ha sempre entusiasmato poter immettere scritti e pensieri, anche se, con il tempo, si è affacciata l'esigenza di conettermi ed utilizzare internet.

Dalla foto mancano i mitici Treo, il Palm è indicato solo tramite un Palm Pre plus...

All'inizio erano le agende elettroniche: come il primo strumento in fondo, un traduttore in 5 lingue + database di altroconsumo.
Devo dire che di agendine deel genere ne ho possedue varie, compresa una delle dimensione di una carta di credito, con una tastiera a sfioramento.
Il vero problema era nello schermo che visualizzava poche righe.

Il passo avanti lo feci con un Atari Pc-Folio, un vero x86 con tanto di dos proprietario, programmabile, con funzioni di agenda, sveglia ed altro.
Era molto comodo, mi servì per trasferire le intervste che facevo per alcune riviste autorpodotte agli inizi degli anni novanta.
Il problema erano i tasti piccoli e la poca memoria, oltre alle schede di memoria che  per ricordare i dati dovevano possedere una pila!!!!
Tra l'altro il pezzo in mia dotazione è anocra funzionante, anche se la fascietta dello schermo fa fatica a rimanere attiva.

Subito dopo trovai il Memorex PCmini, anch questo un x86 dos classico, programmabile e molto più performante, il quale, appunto, si proponeva non più come un'agenda avanzata, ma un vero PC mini.
Sempre con schermo a cristalli liquidi, ma con densità maggiore e con una tastiera degna di un pc! Ancora oggi è comodissimo per prendere appunti. Lo usai per registrare le schede di ricerca della Tesi nel 1997-1998, purtroppo il problema era la memoria, anche se poteva utilizzare delle schede cme quelle che aggiungevano componenti ai vecchi portatili, quando lo presi era già vecchiotto e non si trovavano più.
Quindi finiva velocemente il testo che si poteva immettere... comunque era comodo e si poteva aggiungere file batch per attvare funzioni automatiche...

Vero smartphone degli inizi invece era il Nokia 9110, sempre in toni di grigio, ma con funzionalità di telefono e connessione internet (EDGE). la tasetiera non era male, e i programmi che si potervano installare molto interessanti, fino ad emulatori dei pacchetti Office! Oggi so che è ancora utilizzato come terminale di controllo di alcuni strumenti tecnici, grazie alla porta esterna.
Il peso e le dimensioni comunque lo rendevano ben diverso dagli smartphone a cui siamo abituati ora.

In mezzo, prima di passare a Windows, è doveroso un nota sui Treo: il treo 270 a toni di grigio e con sportellino, il treo 600, il 650 e il 680 (ancora con me). Questu eran veri smartphone: con tastiera fisica, potenzialità degne di un pc, gestione documenti foto video, già nel 2005 dovendo muovermi tra Bologna e Parma navigavo con il mio Treo utilizzando il 3g dei nokia 3650... erano veri smartphone, anche se già all'epoca si faceva sentire la mancanza del 3g, e del wifi, oltre allo schermo a 256 colori... però era molto bello poter accedere al proprio pc da qualsiasi luogo, purtroppo le risorse mirate alla navigazione mobile erano poche... Con il Palm Pre la cosa è cambiata, ma siamo già nel 2009, e Andorid e iOs stanno per massacrare Palm/HP e lasciare dietro una scia di modernariato telefonico.
Devo dire però che la situazione dal 2009, quando presi il mio primo Palm Pre con webOS, è diventata alquanto curiosa: io ora utilizzo un galaxy s3, ma sul mio comodino spicca una sveglia/orologio sulo schermo a 10" del mio Touchpad (veloce e di grande potenza tuttora, sia con Android che con webos); mentre sulla mia scrivania spicca una sveglia (modalità esposizione) che si appoggia al mio Palm Pre 2 sulla sua doc...
Ma non è finita, il mio Pixi è utilizzato giornamente da mia moglie, che ne sfrutta la dimensione ridotta, la fotocamera e la tastiera mini per sms e telefonate, null'altro, ma già molto; un amico sta utilizzando il mio Pre Plus per navigare, chattare e telefonare, anche se soffre la mancanza di fondi per ricomprarsi il galaxy s2 che aveva distrutto, però alla fine non è disconnesso; mia sorella invece telefona e scrive sms con un Pre Plus che le ho dato, senza sentire troppo la differenza dal suo cellulare professionale Nokia serie E/N; quindi, a conti fatti, il WebOs è duro a morire e dimostra che come telefoni erano una bomba, piccoli, potenti e comodi!

Veniamo ai prodotti con Windows.
Il primo è stato un caso, un Everun Raon trovato usato su Ebay; quindi un OQO 2 ed infine un Sony Vaio p11z. Tutti fuori produzione e/o di aziende che hanno chiuso.
Il punto è questo: è utile avere windows (XP/Vista/7) in schemmi piccoli e largamente trasportabili?
Devo dire che per chi programma solo su ASP sì, ma oramai tutto il resto è fattibile anche con dei tablet senza windows, a patto di avere delle tastiere fisiche perchè scrivere o programmare con quelle viartuali è un delirio. Inoltre windows può tuttora avere alcuni software (o versioni) che non esistono per gli iOs e gli Android, anche se non so per quanto rimarrò questa differenza.
L'Everun Raon è il migliore in termini di trasportabilità/mouse anche se non è potentissimo, in ogni caso aver trovato su web due batterie è stato ottimo. La tastiera però lascia a desiderare, mentre il mpuose a sfioramento è magnifico, solo muovendo il pollice o cliccando si hanno tutte le funzioni del mouse in 2cm quadrati! Non capisco perchè non venga montato su tutti i minipc con windows che necessita assolutamente del mouse per essere utilizzato, comunque lo schermo touch per il pennino aiuta a fare di tutto.
L'OQO 2, che ho anche rivenduto, è stata una delusione: schermo non capacitivo, quindi necessità di una penna apposta (non compresa) per l'utilizzo, schermo minimale, tastiera comoda, peso e dimensioni difficili da tenere in tasca, mouse a piriolino da nevrosi, quindi inutilizzabile, potenza da urlo: xp, vista e 7 senza problemi! In definitiva alla morte della batteria l'ho abbandonato.
La vera qualità si trova con il Sony Vaio p11z: anche se lo schermo è piccolino e per fare il formato largo deforma un po', tutto il resto è magnifico: peso minimale, tastiera ottima, potenza niete male: xp, vista e 7 accettabile, qualsiasi programma installabile, rimane il solito mouse a gommino inaccettabile, anche perchè inutilizzabile con schermi così piccoli: una stupidaggine.
Anche se lo schermo non è touch, alla fine è un ottimo prodotto, con disco ssd, sim 3g, wifi e webcam, è utilizzabile proprio come minipc in ogni occasione. Pecca la durata minimale delle batterie.

 
Di Alex (del 30/04/2015 @ 16:40:44 in Informatica, linkato 5402 volte)

Se confrontiamo i due modelli Zgapx S6 e S8 notiamo subito alcune differenze.

Prima di tutto il nuovo nato non si discosta come proprietà:
sempre telefono smartwatch ossia con antenne GPRS, 3G, Wifi e GPS
autonomo in tutto e per tutto
con Android 4.4 KitKat quindi una versione superiore alla 4.0 dell'S6
due tasti laterali e i soliti tasti fisici di home, back e menu.

si notano però anche subito le differenze:
scocca i metallo inscurito (ma esiste anche il terribile dorato) ben rifinita, parti in plastica dura e gomma per il cinturino
il tutto risulta di notevole qualità rispetto al plasticoso S6

attacco microUSB finalmente di tipo universale, non necessita di jack usb allungati!

schermo pressochè uguale, ma con una buona luminosità

nell'utilizzo si notano anche due cose importanti:

1. il firmware su Android kitkat 4.4 è più performante e accetta di installare alcune applicazioni utili come SmartLink non utilizzabili dal 4.0 dell'S6

2. anche senza root la batteria ha una durata notevole, due giorni interi se utilizzato come orologio e ogni tanto come dispositivo multimediale con qualche accesso al web via wifi!

Ci sono i pro e i contro, se l'S6 era platicoso però questo lo rendeva molto più leggero, inoltre la nuova struttura è chiusa da viti (come il truesmart) e questo comporta la difiicile sostituzione della batteria, che con l'S6 era immediata, e l'impossibilità di cambiare la scheda microSD interna, anche se i 2gb di rom + gli 8 di sd esterna alla fine sono più che sufficienti in quanto è impensabile di installare applicazioni enormi come dei giochi 3d.

In utlimo la fotocamera passa da 2 a 5mpx e la posizione è all'interno della scocca in alto (come dal gear 1 al gear 2) evitando la rottura dell'attacco interno come è avvenuto nel mio S6 ove la camera sul cinturino risulta molto delicata e poco duratura.

Di fatto se la batteria è di qualità e lo strumento si comporta bene, è  meglio così compatto e comodo, tanto che risulta persino più interessante dell'Omate Truesmart che finora era la soluzione migliore, ma mancava dei tasti fisici comodi e aveva la fotocamera molto scomoda posta sul lato destro tra i pulsanti.

    AGGIUNTA DOPO UN MESE DI UTILIZZO

il telefono orologio è di gran pregio, buona qualità, buona visibilità, ottimo per telefonare e per utilizzare molte applicazioni del Google Store.

Dopo il root, realizzato con Kingo Root, Hibernation Manager lavora a meraviglia e la batteria dura moltissimo:
meno 5-10% al giorno consumato se utlizzato in modlità aereo e solo come orologio (a fine giornata 90% ancora disponibile)
meno 20-25% al giorno consumato se utilizzato coe orologio, per qualche foto e con antenna telefonica attiva per ricevere sms.
con utilizzo non esagerato, qualche foto, 6 ore di gsm, qualche attivazione di wifi e come orologio dura comunque due giorni interi!

Qualche pecca c'è:
tastiera difficile da utiilizzare per schermo troppo piccolo e quindi non preciso
cinturino di gomma molto caldo d'estate e la plastica sulla pelle della cassa non è il massimo con il sole
tasto in basso solo per volume poco utile, era meglio un tasto home che potesse anche riattivare lo schermo così come quello power, il mio timore è che l'utilizzo intenso rovini il tastino, meglio abilitare l'accensione con la rotazione dello schermo (Awesome Ultimate) e lo spegnimento con app (Screen Power off), inoltre si può rimappare il tasto on basso per un utilizzo migliore.

D'altronde dall'utilizzo devo dire anche che ho notato che il tasto home ora permette l'accesso ai task manager e la loro chiusura veloce, inoltre la struttura delle impostazioni è stata copiata da quella delTruesmart, insomma molte aggiunte di sistema che, con l'installazione di alcune app del Truesmart, trasformano questo smartwatch in uno strumento veramente notevole.

 
Di Alex (del 26/01/2013 @ 16:25:57 in Informatica, linkato 957 volte)
Va bene, alla fine ho provato.
Un tablet 10",  non il surface costosissimo, ma una cineseria niente male.
Windows 7 prof gira benino, con l'antivirus e alcuni servizi, ha dei momenti di rallnetamento, ma è accettabile, e fa girare il software di windows ottimamente.

Che dire:
  1. windows sui tablet ha sempre arrancato: prima con i pennini, ma senza funzione di tasto destro e con schermi minimali che non mostravano tutte i dati delle finestre (flybook, samsung Q1, everun, OQO), poi con vari sistemi come piccolissime tastiere inutilizzabili (everun, OQO) e l'immancabile surrogato del mouse, senza il quale è un casino
  2. poi l'hardware dei primi tablet (bestioni pesanti e pieni di aggeggi (samsung q1, flybook) oltre ad essere grosso, non permetteva più di  tanto e windows arrancava, si fermava, non funzionava e non accettava molti software

Ora Windows 8 vorrebbe porre fine a questa situazione...

Windows tablet era un po' penoso da usare, a parte quache software apposta, e motivi specifici, tutto funziona bene con tastiera e mouse.

Erano nati i netbook, piccoli portatilini con tastiera e touchpad, e davvero Windows era super portatile, ma non tablet e touch. Questa era l'idea accettabile. Ma il successo dei tablet ios e Android hanno messo in crisi la Microsoft che ha fatto il passo falso: prendere windows, un bestione, in grado di fare tutto, ma proprio tutto e montare milioni di software (niente a che vedere con Android e iOs), e metterci una schermata con i tastoni e uno store che scarica giochini esattamente come iOs e Android.

Una baggianata: se si utilizza il mouse la nuova interfaccia è uno schifo, se si torna al desktop non ci sono più i link comodi ai programmi e così via.

Ma soprattutto perchè dovrei montare Windows 8 su un tablet (facendolo girare con difficoltà) per poi giocare, faticando, ad Angry Birds, quando posso farlo senza problemi e sviste con iOs o Android che vanno come delle schegge e sono più stabili del colosso di Rodi?

Se monto Windows è per utilizzare quell'ammasso di programmi enormi come Office, Photoshop, Pinnacle, Firefox, Macromedia, giochi come Battlefield 3, che non andranno mai su Android, per avere una simulazione del server IIS o Apache o MySQL, gestire una rete etc. tutto possibile in realtà solo con mouse e tastiera...
Il touch, su windows, è un surrogato povero di mouse e tastiera...
Certo se fosse vero che l'interfaccia Windows raccogliesse i segnali con più dita, quasi in 3d (come si vede in alcune interfacce in tv) e potesse, nel contempo, fare funzionare agevolmente i menù dei programmi che conosciamo da windows 98 in poi, allora sarebbe un'altra cosa...
ma Metro sembra la presa in giro di iOs e Android, e questi non hanno bisogno della metro, vanno in moto di grossa cilindrata!

 
Di Alex (del 26/01/2013 @ 16:02:08 in Informatica, linkato 1327 volte)
Certo di cose ne sono state dette e se ne dicono.
Ritengo però che si possa fare una considerazione.
Apple sta perdendo utili, come mai?

Certo, sia Apple che Google sono in America, e negli Stati Uniti è ancora l'Iphone e sono ancora i vari iPad a vincere la partita; ma nel resto del mondo le cose vanno diversamente.

Facendo alcune ricerche nei due store: Apple Store (iTunes) e Google (Play store) mi accorgo che Android dimostra sempre la sua versatilità, è altamente personalizzabile, possiamo quasi utilizzare l'hardware come vogliamo, se poi consideriamo che esistono tantissimi sistemi operativi modificati (rom) da montare in alternativa a quelli ufficiali e questo non è osteggiato da Google, ci rendiamo conto che sarà difficile per Apple fronteggiare questo.

Certo Android è il primo in Cina, dove personalizzare spesso fa rima con craccare, ossia copiare e utilizzare programmi senza pagarli... ma già assistiamo ai primi tentativi da parte delle ditte hardware di Android, che  non sono americane (Samsung, HTC, LG...), ma orientali, di difendere i software originali.

Però rimane vero che Apple costruisce prodotti molto resistenti, con qualità alte (audio, schermo, velocità di scrittura, durata della batteria, wifi), e nello store ci sono molti più applicazioni di tipo alto, culturali, giochi di qualità, e proposte multimediali. Con iTunes è possibile noleggiare film, acquistare musica e libri da tempo, mentre Android è ancora indietro, anche se si muove su questa strada.
i programmatori e i produttori si software continuano a considerare iOs il primo e il più importante.

Questo credo però che alla lunga cambierà. Oggi trovo una cronologia storica ed un atlante storico, così come app di latino e letteratura soprattutto sull'Apple store. Android oggii fa fatica a mantenere una batteria per lungo tempo, anche se il telefono viene lasciato fermo e non viene mai acceso con wifi o gps o gsm, si nota una durata quasi doppia di iOs.
Però i prodotti Nexus sono a basso prezzo, ma di ottima qualità, molti software vengono prodotti sia per iOs che per Android, in quasi tutti i mercati vince Android come hardware, credo proprio perchè è in grado di funzionare con strumenti anche a basso costo e di essere altamete personalizzato.
IOs arranca se si tratta di navigare le reti windows condivise da wifi, pescare file e metterli dove si vuole (come in windows), lanciare vari tipologie di file, fornire un prodotto che  non costi così tanto da assicurarlo.

Alla lunga, 1 o 2 anni, se le tendenze dei due produttori non cambiano: Apple, anche perchè priva di Jobs, ricadrà in una situazione simile a quella degli anni 80, quando era apprezzata solo da grafici e professionisti, ma windows (come Android), era personalizzabile, craccabile e installabile sull'90% dell'hardware prodotto da diverse ditte (come oggi i produttori di telefonia) ...
Apple rimane un livello alto, ma produce solo i suoi hardware con il suo sistema operativo e si ferma lì.
Android, e non credo che riusciranno a cambiarlo con altri al livello di diffusione (anche in termini di software open) in cui sono, diverrà sempre più installabile ovunque (ora ci sono occhiali, fotocamere, stampanti, e centinaia di modelli di smarphone e tablet), tanto da ottenere l'attenzione anche dei produttori di software e investendo sulla qualità, quindi colmando il divario.
Inoltre devo dire che al livello di oggi i sistemi operativi non sono come windows e ios, Android non si impalla come windows ed è in gran parte open, come non lo erano gli altri due, riesce a lanciare le stesse applcazioni di iOs, quindi la situazione è molto simile ad allora, ma con maggiori possibilità per il robottino.
 
Di Alex (del 29/07/2012 @ 15:38:15 in Informatica, linkato 1312 volte)

Dopo molto tempo ecco di nuovo un piccolo resoconto del VEER, uno degli ultimi usciti prima della fine del webOS.
Il Veer uscì poco prima del Pre 3 (solo in UK) e del TouchPad (il tablet).
La sua peculiarità stà nel fatto di essere veramente piccolo.

La dimensione è quella di un terzo di una mano media.

Alto 1,5cm, con la sua caratteristica forma bombata ed arrotondata, è più piccolo di una carta di credito o un biglietto da visita.

Vi sono i varo attacchi come nel Pre, tranne due novità: l'aggancio per il laccio (è piccolo e un po' pesante quindi può sfuggire molto rapidmente) e un connettore magnetico per agganciare periferiche USB e audio, come il jack o il cavo di ricarica. Questo è una delle ottime novità create da Palm (come il multitasking e il Touchstone che ricarica i telefoni per induzione elettromagnetica senza fili!).

Il Veer, in mezzo, a confronto con il Pre 2 e il Pixi Plus.

Le tastiere sono simili con tasti morbidi, ma quella del Veer è la più piccola ed essendo incassata non è comodissima, meglio quella del Pixi, libera e allungata.

Il Pre 2 è molto spesso, il Veer è ridottissimo, ma alla fine i lpiù leggero e il più comodo per me è sempre il Pixi, sottile e piccolo, subito pronto, peccato che non sia molto potente...

Peccato soprattutto che questi terminali con grandi possibilità siano destinati a scomparire, sul Veer si installa una versione di prova di Android 2.3, ma poco utile per fare molte cose.

D'altronde gli sviluppatori per WebOs non esistono più, i programmatori privati fanno solo alcune cose per la versione 3 su Touchpad, quindi è tutto un po' alla fine.

Però vi assicuro che avere un terminale molto potente e molto piccolo, comodissimo da trasportare è assai interessante.

Per ora lo utilizzo come radio-sveglia con tempo e funzioni avanzate grazie alla esposizione su Touchstone.

L'altro giorno ho ripreso in mano il Pre Plus, e devo dire che nulla era come questo telefono: comodo con la forma arrotondata, con un buon schermo ampio, ma non troppo, ed una tastiera facile da utilizzare, veloce e pieno di funzioni. La sua forma lo rende comodissimo da trasportare e perfetto per tutte le funzioni, peccato, al su confronto scompaioni i bestioni samsung, il pesantissimo mattone iphone e le bestioline HTC, pixi e veer e anche il grosso e scomodo Pre 2. Se teniamo conto della risoluzione alta e definita, dei colori, del wifi senza rivali e dei comandi ottimi, credo che il fallimento di webos sia molto grave. Sarebbe bello vederlo rinascere con Android o un webos open!

 
Di Alex (del 27/04/2016 @ 15:12:01 in Consigli tecnici, linkato 641 volte)

Vediamo a che punto sono i moderni SmartWatch, orologi "intelligenti" e come sceglierli.


Nella foto un vecchio casio, i primo LiveView della Sony, il Pebble Classic, lo Zgoax S6, Omate Truesmart +, No.1 G2, Zgapx S8 e Galaxy Gear S.

Prtima di tutto una distinzione fondamentale, gli orologi Smartwatch si dividono in due grandi gruppi: Companion e Smart.

Tra i Companion annoveriamo i vari modelli Pebble, i Sony, i No.1 e tanti altri tipi, questa tipologia di orologi i caratterizzata da funzioni specifiche, nasce come orologio a cui poi si aggiunge la funzionalità di mostrare le notifiche, è dotato di alcuni sensori, ma manca di memoria di salvataggio e le sue funzioni dipendono dal collegamento con il cellulare, senza questo si limita ad essere un orlogio con qualche funzione in più come ad esempio i mini giochi del Pebble e la minifotocamera del No.1. G2.

Il tipo Smart invece è caratterizzato da quasi tutte le abilità di un cellulare in miniatura e sopratutto da un sistema operativo completo, spesso Android, il cui unico limite sono le caratteristiche hardware minime e lo schermo piccolissimo, qusto però permette aghli orologi Smart di agire da soli (stand alone), per cui oltre ai sensori solito possono avviare applicazioni Android complete, spesso possono fare foto, registrare audio e riprodurre foto, musica e video; possono archiviare documenti e file vari, sono ingrado pertanto di intergaire con l'esterno senza bisognio del cellulare essendo essi stessi di fatto piccoli smartphone che telfonano, navigano e chiamano, questo però a scapito della mini batteroa che montano date le micro dimensioni.

Qui vedremo gli Zgpax, l'Omate e il Galaxy Gear S il quale è l'unico che possiede entrambe le funzioni in maniera completa visto che si interfaccia perfettamente con il cellulare, ma può anche fare da solo moltissime cose, anche se falla nella durata della batteria anche per lo schermo piuttosto grande e quindi dispendioso.

A questo punto occorre tenere presenti tre funzioni principali per valutarne l'utilità:

1. Funzione Orologio: dobbiamo considerare che prima di tutto gli SmartWatch sono orologi e tale è la loro funzione principale, ma questo non è così scontato.
In alcuni casi potrebbero mancarci i vecchi Casio a cristalli liquidi che comunque avevano anche le sveglie, le calcolatrici e alcune funzioni aggiuntive, oppure gli orologi a lancette con pile annuali e persino le cariche a bilancere potenzialmente senza fine. 

2. Funzione Companion: la ricezione delle notifiche è uno dei principali motivi della nascita degli smartwatch, attraverso la connessione Bluetooth l'orologio diviene un compagno dei cellulari, anche se alle volte questo legame risulta anche un limite per cui l'orologio non può funzionare senza lo smartphone collegato.

3.Funzione Smart: alcuni orologi hanno sensori e sistemi che consentono l'installazione di applicazioni e il loro utilizzo da sole, fino ad arrivare a veri e propri mini cellulari.

Osserviamo ora alcuni modelli (in grassetto la migliore funzionalità e in corsivo quelle buone).

Pebble Classic BUONO +

Orologio !  Lo schermo e-link (come i vecchi cristalli liquidi) consente di avere sempre acceso l'orologio e sempre disponibile la visione dell'orario con una durata della pila di alcuni giorni: OTTIMO
 la luce dello schermo che si attiva girando il polso garantisce sempre un'ottima visibilità dello schermo al buio e al sole: OTTIMO
Companion  Le notifiche arrivano tutte, e si può selezionare quali attivare, nel Pebble Time è possibile anche rispondere ai messaggi (non alle chiamate) con il microfono incorporato: OTTIMO
Smart

 Nonostante lo schermo a cristalli sono disponibili moltissime applicazioni specifiche che permettono di fare semplici giochi, misurare le attività fisiche e scambiare informazioni complesse con il cellulare: BUONO
  La dotazione del Pebble Classic è di sensore di movimento, accelerometro e sensore di luminosità, il Time (la versione successiva) integra anche il microfono per il riconoscimento del testo: BUONO

Conclusione  Io ritengo che questo sia in assoluto lo Smartwatch più completo e utile, ha le stesse funzioni dei vecchi orologi: orario, sveglie, visione sempre attiva; e aggiunge anche ottime funzioni smart con una batteria che non angoscia per la durata.

Samsung Glaxy Gear S BUONO

Orologio  Lo schermo curvo è molto comodo e luminoso, la visione quando si gira il polso è buona, ma certo lo schermo ampio e i sensori consumano molto per cui non si superano i due giorni al minimo delle funzioni: BUONINO
Companion!  Qui il Gear dimostra il massimo di integrazione, pur con il limite di agganciarsi solo ai Galaxy, il sistema Tizen è un grande companion, di fatto il cellulare è perfettamente gestibile dall'orologio, anche le sveglie e la risposta in remoto delle chiamate (come se fosse un auricolare bluetooth, ma con il vivavoce, quindi non fate chiamate private!): OTTIMO 
Smart  Il sistema Tizen ha un suo catalogo, le applicazioni sono buone e possono sfruttare uno schermo come un mini cellulare, comodo anche per la tastiera, però rimane un sistema un po' di nicchia: BUONO
  La dotazione è incredibile: nano sim per telefonare e navigare 3g, microfono e altoparlante, sensori di movimento, GPS, battito cardiaco, luce, raggi UV (inutile), spazio di archiviazione, foto, musica e documenti: OTTIMO
Conclusione  Di fatto il Gear S è un cellulare, con uno schermo ampio e comodo, può fare tutto a parte le foto, ma a scapito della batteria che dura davvero poco, con gps, 3g e telefono attivo non arriva a sera: SCARSO
  Rimane però  un ottimo strumento, con un bello schermo, una buona funzione di notifica e la possibilità di sfruttare le funzioni aggiuntive in caso di bisogno: BUONO

Omate Truesmart S8 DISCRETO

Orologio  Lo schermo è piccolo, il che lo rende molto comodo, in compenso non ha funzioni di visualizzazione con il movimento, occorre sfruttare delle app che succhiano la batteria, diciamo che è pensato per essere attivato con i pulsanti, ma questo lo rende faticoso come orologio, la batteria, con opportune modifiche che poi vedremo, può durare fino a tre giorni: SCARSO
Companion  L'orologio nasce come mini telefono Android, la funziona companion è stata ritirata dal mercato per cui occorre utilizzare app come SawpLink su orologio e telefono che consumano ram e batteria: SCARSO
Smart !

 In questo campo è il migliore: 8 gb di spazio base più microsd da 16gb, tutto al polso, inoltre Android kitkat e quasi tutte le app di Android da istallare, unico limite lo spazio e lo schermo che non sempre mostra tutti i comandi. Potente, schermo luminoso e piccolo, utilizza le gesture per fare il back e il menù, per il resto due pulsanti comodi. Inoltre Omate ha una suo iccolo store con applicazioni che sicuramente funzionano sull'orologio e alcune watchface ottime.
 L'orologio è dotato di accelerometro, sensore luce, fotocamera, microfono e altorparlante, microsim (sms telefonate e 3g), microsd, GPS, un vero mini cellulare, anche se con uno schermo minimo per cui impossibile digitare sulla tastiera.
 La batteria dura abbastanza, opportunamente gestito per ridurre il processore e chiudere i processi in stand-bay può raggiungere i tre giorni, ma senza attivare la rete o la cosa si chiude in alcune ore: BUONO

Conclusione  Con SwapLink per companion, e qualche utile app di trasferimento di chiamata può anche fare da companion, con la sensazione di avere sempre con se un cellulare e una minifoocamera, ma la batteria non da sicurezza ed è scomodo premere il pulsante per vedere l'ora. Buona idea, ma alla fine poco comodo: DISCRETO
 Una nota negativa: sensori e antenne nel cinturino, e l'utilizzo di una scatolina apposita per la ricarica, senza quella diventa inutilizzabile, ed è pure molto delicata!

Zgpax S8 DISCRETO

Orologio  Lo schermo è piccolo, ma buono, come per l'Omate, la funzione orologio è scomoda in quanto occorre una app per accendere lo schermo quando si gira il polso, ma a scapito della batteria, inoltre non ha in dotazione grandi watchface: SCARSO
Companion  Come per l'Omate occorre SwapLink, ma addio batteria sia sull'orologio che sul celluare...: SCARSO
Smart!  Anche qui invece abbiamo Android Kitkat e tutte le app installabili.
 Come dotazione microfono, altroparlante, fotocamera ottima nella parte alta, schermo ottimo con i pulsanti a sfioramento in basso come un mici cellulare: back, menu, home, e due pulsanti fisici; PS, accelerometro sensore di luminosità, MicroSim (sms, telefonate e 3G). Memoria 8 Gb, più che sufficiente. NB ricarica con presa microUsb sull'orologio: il massimo: OTTIMO
 La batteria fa fatica se si utilizza la rete o il bluetooth, ma arriva a sera, e si può ricaricare comodamente.
Conclusione  Pur essendo un cinafonino, con rifiniture non super, è di metallo, e funziona ottimamente, rimangono i sensori nel cinturino e una batteria che va in difficoltà abbastanza spesso, però potendolo ricaricare con qualsiasi cavo microusb non è male: DISCRETO

No.1 G2 DISCRETO

Orologio  Non sarebbe male se avesse la funzione di attivazione dlelo schermo con il polso (accelerometro), perchè lo schermo è ben leggibile, in ogni caso l'unico pulsante è comodo per accenderlo, a differenza dei pulsanti laterali dei telefoni Android: DISCRETO
Companion!  Buono, anche se l'app da installare è cinese e non presenta molte personalizzazioni funziona a dovere, tutte le notifiche che si sceglie di avere più la risposta delle chiamate in remoto come auricolare bluetooth: BUONO
Smart  5 app (lo sviluppatore ne aggiunge una ogni tanto) da aggiungere e una quindicina già attive sull'orologio, gestione della batteria ottima, fotocamera minimale, ma funziona, un po' di dubbi sulla reale funzionalità del sensore cardiaco, ma è funzionante, comodo e piccolo, può anche registrare audio e mini video, anche se su qualche mega di memoria e basta.
 La batteria funzionae ha un buon sistema di risparmio, peccato per il solito attacco dedicato per la ricarica: DISCRETO
Conclusione  L'orologio è un clone del Gear 2, ma ad un prezzo su 50€, ben rifinito, piacevole al tatto e fa molte cose anche se non eccelse, però si distingue per rifiniture, notifiche e possibilità di risposta alle chiamate (qui solo come Gear S): DISCRETO

Gli orologi valutati sono solo alcuni dei tantissimi oramai in commercio, ma può essere utile compendere quali di queste funzioni desiderate perché non tutte sono egualmente valorizzate nei vari modelli.
Come si può vedere anche un prodotto cinese raggiunge però un livello discreto in generale, spiccano per avere funzioni accettabili in tutti i campi il Pebble e il Gear S, ma tra i due e non si pensa di telefonare con l'orologio, avendo già il telefono, alla fine prevale il Pebble per la batteria e la visibilità.

Rimane un'ultima valutazione da fare: 
nessun smartwatch ad oggi unisce le caratteristiche migliori: batteria di buona durata, risposta vocale, buon comparto di applicazioni, funzioni hardware aggiuntive (gps, fotocamera, sensori), notifiche efficienti con risposta dall'orologio.

Si avvicina il Pebble Time, che però manca della riposta vocale via bluetooth non avendo l'altoparlante e altri sensori a parte l'accelerometro, si avvicina il Gear S che però manca di una batteria durevole, gli Android Wear stanno solo adesso attivando funzioni sonore e sensori aggiuntivi, e il comparto delle App, ma sono ancora costosissimi e con batterie di massimo una giornata. 
Se SwapLink non assorbisse cosi tante risorse in entrambi gli apparecchi e gli Android Watch avessero una gestione migliore delle batterie con il trasferimento di chiamata avremmo degli oroogi con tutte le caratteristiche sopra descritte. I tempi non sono ancora maturi, ma ritengo che non mancherà molto.

Nella foto gli orologi mini cellulari, tutti con scheda sim e possibilità di navigare e telefonare, tutti con sistemi Android/Tizen completi a bordo.

 
Di Alex (del 01/03/2012 @ 14:34:19 in Help Informatico, linkato 4284 volte)

Ricordo quando con il mio Nokia 6120 ascoltavo la radio sull'auto, utilizzando come antenna un auricolare strappato...

Cosa possiamo fare con dei "vecchi" smartphone o cellulari ?

Il mioTreo 650 mi ha accompagnato in Guinea, aveva un batteria che durava tre o quattro giorni, poteva fare foto, video e registrare suoni ambientali. Certo non era all'altezza della qualità dei device di oggi, ma non mi preoccupava nel caso di rottura o perdita. Potevo scrivere messaggi a casa e ho potuto scrivere un piccolo diario del viaggio, cosa che poi ho fatto in Marocco con il Palm Pre, aggiungendo però la possibiltà di spedire le foto in tempo reale del viaggio...

Inoltre il Treo mi aiutò molto in un viaggio in Irlanda poichè pur non avendo il GPS possedeva con Mapsonic delle mappe consultabili e zoomabili, pertanto, una volta trovato un riferimento comune, potevo girare tutta Irlanda senza problemi!

Cosa simile fece il nokia 6120 in Sicilia, dove, per lavoro, dovevo trovare in poco tempo vari luoghi, non ero riuscito a far funzionare un antenna Bluetooth, ma tramite la connessione 3g e Google Maps per Nokia, unito alla funzionalità A-GPS (ossia tramite la cella teleofnica), mi sono salvato in più di una occasione!

Detto questo vediamo di fare il punto.

I cellulari inutilizzati possono essere valorizzati in questo modo (tralasciando la parte telefonica fin troppo ovvia):

  1. per scrivere testi, se dotati di tastiera fisica, oppure in unione ad una testierina Bluetooth, ed in presenza di programmi come Doc To Go;
  2. come navigatori gps, se possiedono questa tecnologia e un programma con mappe, anche se non aggiornatissime;
  3. come fotocamere, se hanno almeno una 3Mpx anche con la funzione Motion detection per sorvegliare;
  4. come Hotspot wifi, ossia collegandosi ad internet e regalando la connessione ad altri pc con wifi, la cosa funziona bene, io utilizzavo il browser ed i servisi sul Treo 680 con il nokia 6630 o 6120 tramite bluetooth, però occorre un piano di spesa telefonica apposta, meglio se a forfait;
  5. come radio, Fm o da web
  6. come strumento di riproduzione multimediale
  7. come radio sveglia, orologio e stazione meterologica

I Nokia di una certa età (tipo 6620, 6630, 6120), ma non troppo, montano però delle ottiche Karl Zeiss, quindi sono ottimi come fotocamere e con il software SPY! sono ottimi motion detection per sorvegliare e foografare il movimento, inoltre spesso sono dotati di radio con rds, quindi molto comodi come strumento veloce in viaggio con l'auto, ad esempio. Se si riesce ad agganciarli ad un GPS con TomTom o altro navigatore possono poi aiutare nella guida. Se poi sono ancora della serie con il Symbian 60 esiste una applicazione (tipo Spycam) che risulta molto comoda: una volta posizionati ed avviata l'app, la fotocamera rileva il movimento ed in caso di segnalazione può fare un allarme, inviare mail o sms! Molto comodo quando si fa un viaggio!

I Treo della Palm (600, 650, 680 o 7 con windows mobile, ma quest'ultimo tipo non l'ho avuto...), possono scrivere comodamente con la tastiera, sono poco utili per musica e foto, ma possono ad esempio lanciare applicazioni del catalgo Palm, che erano comodissime... inoltre possono avere un utilizzo come lettori di Sd card, soprattutto il 650 ha un sistema comodissimo per mettere e togliere le schede, però ricordo che occorreva un programma apposta per rendere disponibile la lettura della sd tramite cavo USB...
Si può sempre utilizzare come sveglia.
Possono essere utilizzati come lettori di ebook.
Io poi possiedo una tastiera completa pieghevole a dimensione e tasti come quella di un portatile da agganciare tramite l'infrarosso al Treo, una fig...

I più moderni, nell'era dei social, Iphone, Pre e Android, magari non sono ancora inutilizzati, ma vediamo dopo....

Gli Iphone, se tralasciamo il fatto che valgono sempre molto, quindi non è male l'idea di rivenderli su ebay, sono strumenti ottimi come lettori multimediali, vista la qualità del suono, e, dal 4 in poi, anche dello schermo. Fanno ottime foto e video. Possono gestire file di ogni tipo, anche se in mancanza della tastiera fisica non penserei ad un utilizzo per la scrittura, a meno di utilizzare una tastierina bluetooth. Per l'intrattenimento sono ottimi, inoltre, fino ad adesso, non scordate che il 3g ha le stesse possibilità software del 4 e 4s.
Sono ottimi anche come navigatori GPS, con moltissimi programmi da scegliere. Agganciati tramite gli appositi dock si trasformano in ottime radio, stereo e lettori mp3.
Buoni come lettori di Ebook con Stanza o altro.

I Pre (Pre, Pre Plus, Pre 2... Pixi) sono sempre utilissimi per scrivere grazie alla tastiera, se poi si riesce a montare Scratch o Picsel Office possono anche editare i file di MS Office (Word). fanno foto e video niente male, e sono decenti per i file multimediali (ad esempio con kalemsoft player), hanno però la grande capacità, molto più semplice di quella dell'Iphone, di fare il tethering, ossia rendere disponibile la loro connessione 3g tramite wifi, con app come Free tether del Preware o hotspot del catalogo Hp / Palm. 
Non male come lettori di ebook, anche se le applicazioni dei Palm erano grandi e Stanza li batte tutti.
Ottimi anche, sul comodino, per visualizzare l'ora notturna (magari sul Touchstone), con la sveglia mp3 o radio, e per vedere subito il tempo previsto.
Inoltre funzionano ottimamente con un programmino per utilizzare le mappe offline con il GPS, il mitico NavIt!
la loro dimensione li rende ottimi da trasportare anche con i vestiti minimali, e da appoggiare in auto come navigatori.

Infine gli Android, se si parla degli ultimi  e delle fasce alte oltre a tutto quello che si è detto per gli altri, ossia fotocamera (e Motion detection), scrittura con tastiera bluetooth (o fisica come l'HTC chacha) e Doc to go, RADIO FM e web, lettori multimediali (però nulla a che vedere con l'iphone), navigatori GPS (traendo vantaggio anche dagli schermi molto più ampi degli altri), lettori di ebook (ottimo lo schermo ampio), montano anche le schede microSD (Iphone e Pre no), quindi possono essere utilizzati come lettori di microSD ed avere in dotazione fino a 32gb, hanno un ottima capacità di tethering ossia di condivisione internet con wifi, ed infine, cellulari come LG Optimus Dual e soprattutto il Samsung Galaxy S2 possono dove gli altri non arrivano: possono collegarsi tramite HDMI agli schermi in alta risoluzione, quindi diventare lettori multimediali (o playstation) senza limiti, e, soprattutto il Galaxy s2, è in grado di leggere dalla sua porta microUSB (tramite un piccolo convertitore OSD) chiavette e dischi rigidi esterni!

Per assurdo quindi, ma dovrei fare alcuni test, potrei agganciare un disco serial ATA da 1TB tramite usb al Galaxy s2, poi mettere il cellulare in rete sulla rete wifi e avviare la consivisione delle periferiche su wifi (con Wifi File Explorer che consente di vedere i dischi Android da navigatore web del pc agganciato alla stessa rete wifi) ottenendo che il Galaxy trasforma una periferica USB in una WIFI!

 
Di Alex (del 22/10/2010 @ 13:43:36 in Informatica, linkato 841 volte)

A qualche giorno ancora prima dell'uscita del Palm Pre 2, vediamo qual'è l'esperienza con il Palm Pre.
Innanzitutto si può vedere come il Palm, Pre 2 ha mantenuto la tipologia migliore di scocca finora creata da HP-Palm, ossia quella avvolgente in gomma del Pixi, perdendo lo sportellino inutile della microUSB.
Infatti oltre a perdere lo sportellino il mio Pre a quasi un anno dall'acquisto come usato (poco comunque), ha una fessurina che parte dall'angolo dell'apertura della microusb e punta inesorabilmente verso lo schermo, il che è alquanto inquietante e fastidioso...

Ritengo quindi che la scelta per il Pre2 sia ottima, e garantirà una notevole durata al uovo smartphone.

Rispetto invece alla solita mancanza di lancio del Pre2 in Italia ed al fatto che le App a pagamento ancora non si possano scaricare anche se vi sono comunque una certa quantità di utilizzatori, la cosa mi infastidisce molto, visto che mi costringe a basarmi solo sulle homebrew e sui programmi scaricati, e la cosa rende comunque poco appetibile l'utlizzo del Pre al posto di un ottimo Iphone in grado di fare qualiasi cosa oramai (non ho provato Blackbarry e Android, né penso che lo farò).

 
Di Alex (del 20/09/2016 @ 13:02:56 in Informatica, linkato 449 volte)

Giudizio: Ottima.

Con un ottimo stile, una piacevole vestibilità anche grazie alla leggerezza e al design, la smartband della Sony ha tre caratteristiche vinccenti:

  • schermo e-ink con una ottima durata della batteria e una buona visibilità
  • possiblità di ricevere le chiamate e rispondere, di fare telefonate, di ricevere le notifiche e rispondere con il riconoscimento vocale, funzione google now
  • alcune app sviluppate apppositamente, fino a 10 funzioni aggiuntive, non un vero market, ma decisamente buone.

La band è piccola, leggera, comoda, e multifunzionale.

Rimangono solo alcune pecche: manca la luce per lo schermo per cui è inutilizzabile di notte o al buio, la connessione con l'app companion perde spesso la connesione, se si sgancia per la distanza poi non avviene la riconnessione automatica, ancora poche app da aggiungere, lo schermo e-ink ha una aggiornamento molto lento, impensabile utilizzare app come sul PEBBLE, anche le app dedicate sono un po' lente, poche possibilitò di utilizzo senza celllare associato.

Detto questo però lo strumento si avvicina alla perfezione delle funzioni: orario comodo e batteria senza problemi, ricarica diretta con porta microusb, funzioni aggiuntive, risposta alle chiamate, risposta ai messaggi, notifiche complete, controllo google now dalla band, contapassi.

Se il Pebble aggiungesse la risposta alle chiamate e la ricarica con porta usb, non credo che avrebbe rivali, nonostante Android wear.

 
Di Alex (del 23/07/2015 @ 12:55:38 in Help Informatico, linkato 982 volte)

Mi è capitato di rimanere fregato con l'acquisto di un Clone al posto del reale Samsung Galaxy S5.
L'attenzione al livello del venditore e al prezzo non sono serviti, ma ho acquisito un'esperienza che vi passo.

Inutile dire che il clone in confronto è un pezzo di plastica: sistema operativo fintissimo che riporta anche dati finti:
Android del clone è forzato a dire che c'è un processore Samsung invece è un MTK6582, la ram sembra di 2gb, ma ne dubito,
il peggio è la rom, ossia lo spazio per le app: segnala 32gb, in realtà è 2gb!
Fotocamera che non mette a fuoco forse 1mpx, meglio la camea frontale che è dignitosa, ma inutile, scdhermo a media risoluzione, scheda micro sd e micro sim,
batteria vera della Samsung, sembra.
Fuziona sia il lettore di impronte che il rilevatore cardiaco, ma sono quasi certo che potrei mettere l'impronta del mio cane e rilevare il battito di una formica senza differenze sostanziali.

Ad alcuni può anda bene, è tale e quale l'S5, ha uno schermo grosso e telefona, ma a 50€, non di più, inoltre molte app, sì esiste anche Google Play, funzionano, ma non le app Google con i Google play service.

Il Clone sembra essere della HDC, ma non accetta le Rom quindi chissà.

Le scatole del Clone e di uno reale sono molto simili, mi raccomando diffidate quando vedete il bollino Smart Care!
Dalla scatola non si capisce la differenza, unica cosa: 1. bollino Smart Care.
Inoltre occhio che nello schema delle funzioni il Brand del telefono sia Samsung, se poi non è indicata la CPU attenzione!

Copia completa e falsa anche dei dati.

Vediamo finalmente i telefoni, vi dico che il falso è il bianco.

Notare che sono similissimi, ma vediamo le leggere differenze: 2. il tasto home con scansione impronte sporge di più.

Ovviamente se si accende il telefono si comprende ance che lo schermo non è egualmente definito e vi sono delle app sul processore mtk molto sospette.

Il retro è copiato benissimo.

da notare però: 3. cornice del rilevatore cardiaco e della fotocamera più grezza e leggermente più spessa.

Vediamo il lato porte, utile anche per capire se è un clone dalle foto.

Si noti: 4. lo sportellino non ha la gomma che serve ad isolare dall'acqua e il legaccio di plastica non è così forte.
5. la divisione delle due porte del USB 3 nel clone ha una piega strana e larga che non ha l'originale.

Lato alto.

Non ci sono sostanziali differenze, magari un po' nell'entrata del jack.
Rimane a dire che: 6. la copertura del retro non possiede la gomma molto comoda al tatto del vero Galaxy.

Diffidate gente diffidate.

 
Di Alex (del 20/04/2012 @ 12:53:43 in Help Informatico, linkato 972 volte)

Benchè aprirlo sia stato abbastanza facile, e ricostruirlo in parte più difficile, il fatto è che pur riavviandolo aperto è ancora più pazzo!

Credo sia certo che non è il software a dare impulsi impazziti al Touch, prima dell'apertuta ho installato il dualboot con Android, anche se questa versione è senza touch, qualsiasi ritorno al webos portava a picchi di autotouch incredibili, peggiorati dopo l'apertura, ma non è chiaro se sia una forma di magnetizzazione, o qualche minifascetta che invia impulsi strani...

Webos presto (a settembre) diverrà Open, speriamo che possa avere un futuro, l'hardware è davvero bello e funzionale, al di là del problema del Pre, avrebbe avuto senso che Hp producesse ancora SmartPhone e Tablet con WebOs e Android in dualboot!

Se davvero Openmobile crea un sistema ACL portando le applicazioni Andoird su Webos, vale la pena riprendere la produzione di hardware al più presto!

 
Di Alex (del 10/08/2016 @ 12:17:48 in Informatica, linkato 538 volte)

I tre SmartWatch della No.1 cinese sono molto interessanti, anche perchè questa azienda produce nuovi modelli a spron battuto, all'inizio solo cloni deimodelli di marcche occidentali, ora su sua inziativam come abbiamo visto fare da molte ditte orientali.

Le caratteristiche sono diverse:

il G2 è il clone del Gear 2, caratterizzato da una buona costuzione, in metallo e plastica con schermo smussato, è un companion watch con possibilità di rispondere alle chiamate dall'orologio, con camera 2.0 mpx, sensore di battito cardiaco, pedometro e poca memoria (128Mb per foto e registrazione messaggi vocali);
si aggancia al telefono tramite il Fundo Smartedvice App, in una verisione però specifica, non quella del playstore, con passaggio notifiche e chiamate via bluetooth.
Ha un'ottima durata di batteria e applicazioni definite senza grandi possibilità di personalizzazione, ottima fattura dei materiali, reistenza acqua e polvere.

l'S2 è la versione rotonda del primo, però manca della personaliazzazione bianco su nero delle schermate che consuma meno batteria, dispone anche di pedometro di camera da 1.3 mpx, e anche questo non dispone di molta memoria storage, 64mb per foto e musica, ha dalla sua l'accesione con il movimento del polso e IP67. Dispone anche di misurazione della temperatura corporea, un improbabile ECG per il cuore e misuratore dei raggi UV (sun!).

il D5 invece è uno smartdevice molto più complesso: quasi 2gb di spazio, micro sim per telefonate, messaggi e navigazione internet, Android 4.4 e playstore, heart rate, barometro, GPS e pedometro.
E' IP65, di ottima fattura con struttura completamente in metallo.
Il device è caratterizzato da un buon schermo rotondo e uns sistema operativo customizzato per lo schermo, ma solo per le app elaborate, se si sintalla una nuova applicazione dal playstore le cose cambiano diversamemte di quanto accade con Android wear.

La No.1 costruisce ottimi device con materiali di buon livello, magarai si nota la qualità del design meno alta e i cinturini non sempre all'altezza, ma gli orologi sono tutti di ottima fattura.
Finora le dimensioni sono un po' grandi, il D5 è pesante e un po' troppo grande, ma un ottimo orologio comunque, peccato che mancano molte personalizzazioni, nonostante molte watch face disponibili, nessuna di esse è personalizzabile (ad esempio come sul gear e sul pebble), i movimenti sono un po' macchinosi (come sull'Omate Truesmart) ma tutto sommato attorno ai 100€ è un ottimo orologio-telefono, anche se non ci si può aspettare che la batteria duri molti con la navigazione o il GPS, secondo me occorre fare il root e ridurre la frequenza della CPU, e mettere una app. che chiuda le applicazioni a schermo spento, questo, che ha dato ottimi risultati sullo zgpax s8 e sull'Omate, dovrebbe migliorare la durata dell'orologio.

Se la No.1 aumentasse la disponibilità delle applicazioni ottimizzate per lo schermo e permettesse una maggiore interazione con il telefono: risposta alle notifiche e risposta alle telefonate via bluetooth, credo che diverrebbe un'ottima alternativa agli Android Wear.

 
Di Alex (del 02/12/2011 @ 11:46:16 in Help Informatico, linkato 2310 volte)

Si trova molto spesso la procedura che utilizza o2x-nvflash-recovery, ma in realtà a me la procedura non ha portato aiuto.

L'utilizzo della rom da fleshare SU2363.zip è ottimo, ma il comando Nflash di questa versione non funziona sempre, lasciando il telefono in modalità "S/W Upgrade Please wait", meglio utilizzare direttamente la suite:

NVFlash.zip che potete ottenere da http://Android.modaco.com

La guida è la seguente: http://Android.modaco.com/topic/335416-nvflash-setup-instructions-drivers-links-active/

è come l'altra, ossia togliendo batteria, caricando i driver (sono gli stessi) e lanciando il comando via dos e flashando SU 2363, però NFlash originale a me ha funzionato mentre l'altro no.

Riporto in breve:

Get Software

Prepare Phone

  • Power down phone
  • Remove battery
  • Hold VOL_DWN+VOL_UP & plug in USB connection from computer (note, your phone will not visibly respond but it will boot to APX mode quickly)
  • Open Device Manager in Windows and you should see "APX Device" listed with an error
  • If not, rinse and repeat

Install Driver

  • Right click on the APX device
  • Select 'Update driver software'
  • Select 'Browse my computer...'
  • Select 'Let me pick...'
  • Select 'Have disk'
  • Browse to directory you extracted the *driver* software to above
  • Select 'NVIDIA USB Boot-recovery driver for mobile devices'
  • Accept any warnings, including the big red alert (you may need to disable UAC)
  • Now in Device Manager under 'USB Controllers' you should have an 'NVIDIA USB Boot-recovery driver for mobile devices'
  • If not, uninstall the driver, reboot, rinse and repeat

Testing

  • Make sure your phone is still plugged in to the computer! (some people, wow.)
  • Navigate the the directory you extracted the NVFlash archive to
  • Run a harmless command such as "nvflash --sync"

Poi riavviando con Power+Volume- si otiene l'avvio e la possibilità di flashare l'SU.

 
Di Alex (del 18/03/2012 @ 10:26:20 in Help Informatico, linkato 1772 volte)

HP TOUCHPAD, Android E MODDING.
Ho installato Android Cyhanogen 9 ICS in poco tempo, 10 minuti!
ho seguito questa guida: http://liliputing.com/2012/01/how-to-install-Android-4-0-on-the-hp-touchpad-cyanogenmod-9-alpha.html e messo la update-cm-9.0.0-RC0-Touchpad-alpha0.6-fullofbugs la 9 alpha:

  1. installare l'ultima suite java
  2. installare i driver Novacom (con il tool Novacom Installer)
  3. fare il Downoad di ACMEINstaller, Moboot, ClockworkMod e gApps SOLO la gapps-ics-20120215-signed.zip, le latre creano errori o loop
  4. mettere ACMEInstaller nella cartella di Novacom (di solito sotto c:\Program Files\Palm, Inc)
  5. attaccare l'hp Touchpad come USB disk
  6. copiare tutti i file .zip scaricati in una cartella da creare "cminstall"
  7. riavviare il Touchpad premendo il volume + entrando in questo modo in modo debug USB (solitra freccia usb)
  8. avviare accessori, cmd come amministratore ed entrare nella cartella Novacom
  9.  lanciare questo comando "novacom.exe boot mem:// < ACMEInstaller2" che installerà il doppio avvio e la partizione Android
  10. al riavvio si presenta per pochi secondi un menu navigabile con i tasti menù e con scelta con il tasto home
  11. selezionare "install a zip from SDcard” scegliere cminstall ed installare gli zip nella cartella, e per ultimo il gapps
  12. all'avvio fare la procedura per il ripristino dell'utente Google e dell'avvio del wifi e tutte le vostre app Android, tranne quelle non compatibili, saranno pronte!
  13. Bere un buon The! e brindare ad un ottimo tablet con i due sistemi operativi migliori sul mercato...
  14. >Unica cosa che non funzionerà: la focamera, per me inutile in un tablet fatto solo per navigre e leggere, e alcuni giochi 3d...

Ho effettuato un modding i quanto il tablet di design con la sua scocca lucida e scivolosa mi infastidisce sia a tenerlo in mano sia ad appoggiarlo, con l'aggiunta di un copritastiera di gomma unito tramite 4 strisce di scotch biadesivo forte non mi occorre il case (che da solo pesava un totale), ma ho comunque un tablet comodo da impugnare e posare!

 

ROOT DELL'HTC CHACHA in pochi minuti.Procedura con S-On in cui si sblocca l BootLoader. (Guida da http://www.computertechplace.com/unlock-and-root-htc-chacha/)

  1. Installare i driver USB, semmai installando HTC Sync (sarà utile anche installare aSDK, tool di sviluppo Android)
  2. iscriversi all'HTC developer center
  3. selezionare Unlock bootloader e il proprio tipo di HTC (Chacha) per scaricare la corretta versione (sincerarsi dei dati osservando su le versioni varie)
  4. scaricare il file exe ruu che procederà nei primi passi una volta avviato (e vi seguirà in tutta la procedura guidandovi sia con il software sia da web)
  5. riavviare l'HTC premendo Power e Volume - accedendo ad una schermata di gestione, dove si seleziona, con i tasti volume e il pulsante power, fastboot
  6. occorre quindi scaricare i file appositi abd drivers e lanciarli da dos Cmd "fastboot oem get_identifier_token"
  7. ottenere così il Token identificativo da clopiare e mettere nella sezione del devCenter HTc che lo attende
  8. dal sito viene scaricato un file apposito che avviato sbloccherà il BootLoader
  9. fatto questo si può fare il Root: mettere l'HTC in UDB debug
  10. scaricare DooMLoRD_v4_ROOT-zergRush-busybox-su
  11. lanciarlo e abbiamo il root e la app superUser :->


IL PALM PRE IMPAZZITO o cosiddetto Ghosted, ossia con un fantasma che provoca touch sullo schermo senza controllo, bello il commento che lo definiva "infuriating", in effetti cerca di telefonare, mandare messaggio e così via e perde l'uso dello schermo touch in basso a sinistra...
Il problema, che se ne dica, è del tutto hardware, o dovuto al movimento flip che ha usurato qualche contatto o staccato qualche cosa (viaggio in Marocco con caldo, polvere e posizioni non comode) e/o da un sovraccarico (io ho utilizzato sia un caricartore usb diverso dell'HTC Chacha sia ho deciso di utilizzare una batteria doppia che avevo acquistato tempo fa).
Metodi come il test dello schermo (che conferma che alcune parti del touch falliscono) o Uberkernel overclock a 1ghz falliscono e sono quasi sicuro anche doctor (ossia ripristino del sistema) o reset, come leggo da vari forum.
Ad alcuni è accaduto poco dopo l'utilizzo, io invece l'ho acquistato nel dicembre 2009, utilizzato per un anno, poi ogni tanto acceso e riutilizzato l'estate 2011 per il viaggio in Marocco, ho provato la batteria doppia a fine 2011 e visto questo effetto poco dopo, ma ci sono tornato solo ora.
L'unico modo per intervenire è applicare il palmo della mano intero sullo schermo e premere in maniera uniforme verso la batteria, funziona anche con colpi successivi, ma poi l'effetto dura meno, questp mi fa pensare appunto ad un contatto usurato o allentato, in quanto dopo un po' o all'apertura della flip il problema si ripresenta... Se riesco aprirò il Pre e sono quasi sicuro di riuscire ad intervenire a quel punto...

MI MANCANO I PRE, devo dire che Android via, se non fosse per il market e il lento morire di WebOS: forum non più vivi, progetti di porting Android fermi al 2010, 11, sviluppo applicazioni molto diradato e soprattutto quasi esclusivo per Touchpad e da parte di Homebrew..
Ma la consistenza del sassolino, la comodità di un terminale potente, senza limiti con accesso da una sola mano (il pollice copre tutto lo schermo) e la tastiera fisica velocissima... inutile qualsiasi versione anche slide di immissione virtuale porta il 30% di errori endemici e lentezza assoluta, la tastiera reale si ferma al 10% di errore ed è velocissima, solo che in Android nessun hardware con tastiera slide (l'unica decente) èall'altezza di quello che può fare il WebOs o un Android normale con lo schermone...
Mi manca la velocità di chiusura delle App., senza dovere sempre avere una App che controlla la memoria di utilizzo, la quale si rimepie anche nel Galaxy s2 e se scende sotto i 200mb si ferma tutto!!!

 
Di Alex (del 25/08/2010 @ 09:37:31 in Informatica, linkato 1380 volte)

Il Palm Pre, ed il Palm Pre Plus certo non stanno avendo il dovuto successo stretti, come sono, da avversari incalliti come i telefoni Android, i Blackberry, i Nokia e i vari modelli Iphone (i Windows Mobile sono decisamente in calo e poco interessenti a parer mio).

Di certo la mancanza di programmi sviluppati ad hoc e le difficoltà economiche dell'azienda, che hanno limitato il lancio degli smartphone solo in alcuni paesi, infatti manca l'Italia, rendono difficile la diffusione di questo strumento che, pur non essendo un Cult, un oggetto di moda, ha un bel design ed è decisamente molto funzionale e con potenzialità di programmazione ed utilizzo veramente interessanti!

Bene, nonostante la frustrazione di avere un ottimo prodotto tra le mani senza poter utilizzare gli applicativi a pagamento che ne possano sfruttare appieno le funzionalità (per me e per tutti gli italiani e gli altri abitanti di nazioni ove il Palm Pre non è distribuito); devo dire che grazie a Preware e ai programmi sviluppati dai programmatori "Home" (sito Precentral), ed a qualche applicativo gratuito accessibile sul catalogo ufficiale dal mondo, finalmente il sassolino, come viene definito, ora funziona dovere.

Se è vero che ancora molti produttori non hanno portato i loro software sulla piattaforma webos, è pur vero che ora si possono elaborare i documenti di word (Scratch), navigare con simulazione 3d in GPS con Navit, accedere al pc con VNC e utilizzare alcuni giochi di ultima generazione 3d.

Certo noi italiani per alcuni strumenti ci dobbiamo affidare a dei file ipk distribuiti in rete di sfruso, in quanto la Palm (ora anche HP) non è ancora riuscita ad entrate nel mercato del bel paese (mah bello oramai pochino) però siamo vicini ad avere le funzionalità a buon punto.

Sistema Aperto
Se consideriamo quindi che a breve si passerà alla versione 2.0 del webos, che promette molte cose in più, sono in preparazione vari hardware nuovi, e le applicazioni aumentano e migliorano giornalmente (è previsto l'arrivo di quickoffice!) possiamo considerare che il Webos risulta essere forse l'unico os per smartphone veramente aperto, in cui la stessa Palm premia e promuove gli Homebrew e le applicazioni non ufficiali spesso superano quelle ufficiali nel coprire mancanze e potenzialità.

Questo non si può dire degli altri os, che comunque bloccano, più o meno direttamente, le funzioni dei loro hardware e dei loro OS, si veda il Bluetooth dell'Iphone sbloccato dopo più di un anno, i molti smartphone Android che non permettono variazioni all'OS, la Apple che cancella o blocca la distribuzione di software che ritiene non piacevoli al suo mercato (=Opera), senza parlare del sistema Nokia (il Symbian), che è blindatissimo.

Certo per ognuno esistono sistemi di crack, ma in nessuno esiste un supporto per chi sviluppa a casa, e questa era una politica della Palm fin dai primi Palmos, tanto da avere cataloghi per palm OS di centinaia di migliaia di applicazioni, il che ha aiutato la necessità di avere sia su PalmPre che su Iphone e Nokia e Windows Mobile la presenza di un emulatore di PalmOS!

Sincronizzazione
Alla lunga poi mi sono accorto che
avere un sistema come Itunes che davvero permette di gestire i media sul pc e sincronizzare tutto su Iphone (come il vecchio Palm Dektop), ma d'altra parte verifica continuamente e blocca le funzioni che non piacciono alla Apple, ha bisogni di continui aggiornamenti, non permette di aggiornare il telefono a pena di perdere tutti i sistemi per l'homebrew e ad ogni pià piccola variazione deve sincronizzare tutto lo smartphone per parecchio tempo, scoccia non poco.
Esiste Missing Sync per Palm Pre, che simula un buon Palm Dektop anche per media e altro, ma risulta interessante più che altro per salvare i comntenuti.
Il Pre aggiorna i dati, le applicazioni e il sistema online, senza inteferire sulle cose già installate, a parte le patch ed il kernel ovviamente (tranne che esistiono programmini per ripristinare tutto come era in pochi minuti), non necessita di sincronizzare avendo bisogno di unl pc e di un software specifico e di non utilizzare il telefono nel frattempo (fa tutto in background!).
Inoltre il trasferimento dei files su Iphone è veramente fastidioso per quanto sia bloccatissimo e mutuato da ITunes (esistono alternative come Iphone browser e WinSCP, ma con che lentezza!) mentre il Pre ha la possibilità di condividere il disco solo connettendolo all'USB con una ottima velocità di trasferimento.

Inoltre devo dire che Preware funziona velocemente e senza errori, mentre Cydia si impalla, ci mette moltissimo ad aggiornarsi ed è la seconda volta che si blocca sul mio Iphone non permettendo più aggiunte ed aggiornamenti, merito credo, della difficile dinamicità dell'OS nell'accettare le modifiche esterne, il contrario, da che vedo, del WebOS, ad esempio con UberKernel che permette di overclokkare l'Os e migliorare di moto le prestazioni anche solo del Pre normale.

 
Di Alex (del 26/10/2012 @ 09:15:13 in Informatica, linkato 757 volte)

-

HP Touchpad 32gb iPad 2 16gb Asus Nexus 7 16gb
32gb no sd 16gb no sd 16gb no sd
CPU Qualcomm Snapdragon Dual-core 1.2 GHz ARM Cortex-A9 Dual-core 1 Ghz Nvidia Tegra 3 Quad core 1.3 GHz
GPU Adreno 220, RAM 1Gb
SGX543MP2, 512Mb
Nvidia GeForce, 1 Gb
9.7 inch, 1024×768 dpi, 132ppi (CM9 120 - 160 ppi)
9.7 inch 1024x768 dpi, 132ppi 7 inch, 1280x800 dpi, 240ppi
 Doppio os, webos e Android Cyanogen 9 ICS
 iOs 6 con Siri...
 Android puro Jelly Bean

 Più grosso e pesante degli altri, ma molto versatile, potente e resistente

 Molto comodo, leggero e sottile, con ottima risoluzione e potenza
 Molto veloce, molto comodo con ottima risposta
 batteria media
 batteria buona
 batteria buona
 WebOs oramai inutilizzabile e CM9 solo in fase alpha, non tutte le app funzionano
 app costose e spazio che si riempie subito, ogni tanto si impalla
 potentissimo, peccato la mancanza di stati fisici
 suono fantastico,  molto potente, personalizzabile come si vuole sia schermo che sistema operativo
 le app iOs sono le migliori, si può fare un backup come con nessun Android, schermo e suono ottimi
 la sua dimensione gli permette di essere trasportato in tasca, ma anche leggere comodamente e giocare senza precedenti
 
Di Alex (del 06/12/2011 @ 09:07:36 in Informatica, linkato 942 volte)

Devo dire che, dopo l'infornata di LG Optimus One, Optimus Dual, HTC ChaCha e Samsung Galaxy s2, senza tralasciare il vecchietto FlyTouch2, oramai ho visto Android in molte salse.

A questo punto devo dire che il Galaxy s2, pur rimanendo l'hardware migliore, non è il massimo a livello software, e presenta comunque quache debolezza:

  1. il wifi è piuttosto scarsino, devo dire che funziona comunque negli stessi punti dell'iphone 4 e dell'LG dual, ma il Pre 2 li supera tutti, forse è solo un errore di segnalazione, ma i test fatti sul web dimostrano che effettivamente soffre di poca potenza.
  2. la ricarica è piuttosto lunga e tiene poco, nulla a che vedere della stabilità di carica e di ri-carica dell'Iphone 4 e con la supervelocità di carica del Pre 2 (in quasi mezzora torna al 100%!)
  3. le email sono poco configurabili, LG dual ha la possibilità, ad esempio, di scegliere l'intervallo di tempo dello scaricamento delle mail, comunque installandro k-9mail la cosa si risolve, ma preferirei che il sistema avesse gli strumenti base facilmente configurabili...
  4. le notifiche si accumulano senza dare annunci visibili, credo che qualche bug affligga l'S2 in questo senso, su HTC la cosa è molto buona, su LG comunque migliore.
  5. l'aggiornamento del firmware, essendo il mio un telefono Uk, risulta molto complesso (Kies non funziona e gli aggiornamenti OTA non trovano nulla pur esistendo nuovi firmware, Odin preferisco usarlo solo se necessario), assurdo visto che è multilingue ed europeo, persino i telefoni del'HP/Pre, solo per l'America e alcuni paesi, si aggiornano senza problemi.
  6. le note sono tristi, non tengono più di 1500 caratteri, una miseria, mentre quelle del Dual sono ottime, anche come visualizzazione, salvo che in entrambi occorre accedere al menù e scegliere di modificare... questa stupidaggine appartiene sia ad Android che ad iOs, e, prima dell'iOs 5, anche ai calendari, ma perchè debbo accedere ad un menù, il webOS modifica tutto toccandolo, hai voglia che semplicità!

Una nota, ho tentato il root dell'LG Dual Gigerbread, ma la ClockWorkMod rifiuta di completare l'installazione, il telefono funziona, con l'aggiornamento la memoria rimane stabile sui 150mb liberi, ma potendo freezzare alcuni software sarebbe meglio, aspetterò SuperOneClick. -> RISOLTO QUI <-

 Altra Nota: il riconoscimento vocale su WebOs, pur non essendo come Sirio, è già in italiano ed anche offline!!!! Mitico! Speriamo che il passaggio ad opensource sia di aiuto e non la fine...

 
Di Alex (del 21/04/2011 @ 08:46:47 in Informatica, linkato 2054 volte)

Finalmente posso confrontare i due bestioni della Apple e l'utimo uscito, ma purtroppo già vecchio precocemente, della HP-Palm.

Iphone 4

Stiamo parlando dell'Iphone 3gs e dell'Iphone 4 (o 4g) e del Pre2.

Partiamo dalla Forma, che dire dell'Iphone 4:
è scomodo, grosso, pesante, poco adatto alla mano, sfuggente, e non piacevole al tatto. Inoltre visivamente è sempre un bel prodotto, ma le forme curve sono il meglio per lo stile.
Il suo fratello minore 3gs era molto  meglio: più leggero, comodo alla presa, più sottile, adattabile alle tasche, più elegante.
Tra l'altro che dire del prezzo tra i 500 e i 700€ a cui non puoi fare a meno di aggiungere dai 5 a 20 € di custodia bump o dump o che dire si voglia di slicone, altrimenti si riga sotto, non si può appoggiare, non telefona e sfugge come un'anguilla... La solita fregatura apple dell'oggetto Cool che pretende altrettanti gadget di utilizzo cool e quindi costossimi.

Certo come telefono, il 4, ha dei sensori stupendi, una velocità fenomenale, una grande fotocamera: per ora ho visto cose simili solo sulla Nokia, il Pre non riesce a fare cose decenti, persino la camera del 3G era molto migliore del 5mpx del Pre2 come nitidezza e dettagli delle immagini!
Il retina-display è veramente eccezionale, si vede come sullo schermo del pc! 
Molto fastidiose le notifiche dell'iOs 4 che bloccano l'utilizzo dei programmi e devono essere rimosse, meglio quelle Androdid sulla barra o, ancora meglio, le stupende del Webos che si accumulano sul fondo, si possono togliere in blocco e si guardano quando si vuole!
Certo rimane diasastroso il multitasking dell'Iphone che alla fine è solo un parcheggio e spesso necessita comunqe del riavvio dell'applicazione!

4 pre 2



Che dire invece dell'attuale punta d'attacco della Palm: il Pre2, in confronto certo la maeggevolezza dei sassolini Pre e PrePlus era ottima, con la scocca dietro in gomma non cade neppure con la Bora a 1000, inoltre la dimensione che stà esattamente nella mano è fantastica, anche per tenere i Pre nei vecchi portacellulari e nelle tasche (anche dei jeans).

Certo non è confrontabile con l'Iphone 4, forse si può considerare a livello del 3Gs, come velocità, schermo, fotocamera.
La dimensione è più squadrata e risulta meno sottile dei predecessori, però il suo schermo piatto migliora la visibilità, ed in ogni caso il peso e la maneggevolezza son certo miglliri del quadrello Iphone4.

Credo comunque che, pur essendo l'Iphone 4 un prodotto raffinatissmo, potente e cool, spesso sia sottoutilizzato e quasi imposto per moda, quindi in maniera aberrante, quando il nostro sassolino Pre è comodo, leggero, più piccolo (pipccolo) e soprattutto costa molto, ma molto meno dei mostri Apple.§

Se la HP riuscirà a distruibuire bene Pre3, ad aprire il catalogo online ed a renderlo appetibile alle grandi marche di software senza rinunciare alla grande possibilità degli homebrew, tra non molto non sarà Windows mobile (visti i precedenti mi fido poco della stabilità e delle performance) o Android (piccolo e potenziamente buono, ma molto basso come livello di potenza) a mettere in difficoltà la Apple, ma il nostre Pre!

Buzz player
Finalmente un player video cher non ha bisogno del server sul pc, è assurdo che con la potenza dei processori di ora si debba avere il pc acceso per accedere e visualizzare i file in rete (io ho una rete wifi con 2 lacie lan per cui vorrei accedere ai video anche senza pc acceso!).
Con BuzzPlayer possiamo navigare le cartelle locali ma anche le acrtelle di rete e visualizzare direttamente i file video, tra l'altro non solo mp4, eddai con tutti i diivx possibile che la Apple (ma anche la Palm) accetti di default solo i formati Quicktime!?
Meno male! Peccato che nulla esiste di simile a iFile della Cydia per navigare le cartelle interne, considerando che mole App mettono i file condivisi con iTunes nelle cartelle di installazione  e non, come fa il Pre, nella cartella media/internal accessibile, è stupido non poter condividere i file tra le varie applicazioni!Il WebOs dispone del KynomaPlayer della Kalemsoft, devo dire che per fortuna qlcune case di software intelligenti stanno permettendo l'acquisto delle loro app da web in modo da baypassare il blocco all'acquisto del catalogo Webos, che continuo a diresia uno dei motivi del fallimento del Pre, quindi cone quasi 3 euro la Kalemsoft permette di acquistare il server (qui occorre ancora) per pc e l'ottima app per Pre che consente però anche la navigazione delle cartelle interne (cosa sssurdamente non possible con l'Iphone) e l'avvio dei file mpg, avi e divx scaricati sul nostro Pre.

App cazzate
Ho visto la notizia di un padre americano che ha fatto causa alla Apple perchè i filgi minorenni acquistavano app e upgrade su iTunes troppo facilmente: che stupidaggine! Ci sarebbe da fare causa al padre perchè ha dato ai figli la password dell'account a cu è associata la carta di credito, che squinternati!
Però è vero che pullulano su Itunes App cazzate mascherate da app geniali che fregano i soldi promettendo finte funzionalità... Sarebbe meglio che la APple accettasse software come Styletap per avere PalmOs su iOs o Vlc e Opera, invece di App truffe.

 
Di Alex (del 09/11/2011 @ 08:43:07 in Informatica, linkato 936 volte)

Tralasciando le difficoltà hardware, il fatto che sistemi operativi come iOs e WebOs sono nati già con una buona struttura di basem e considerando che Android è forse il sistema più diffuso e diffondibile, con la maggiore similitudine alla struttura Open di Linux, cosa possiamo indicare come aggiunte importanti per questo sistema?

A livello di navigazione file siamo già molto avanti, i filemanager integrano compattatori, editor, visualizzatori di media, protocolli ftp, lan, etc., quindi siamo già ad ottimo punto.
A livello di browser stesso situazione, anche se la mancanza di compatibilità con i vecchi java e protocolli è assurda, basterebbe, forse, creare anche dei porting di browser

  • TOGGLE DI SISTEMA HARDWARE NELLA PAGINA DELLE NOTIFICHE CON ACCESSO DIRETTO
  • VIDEO PLAYER COMPLETO
  • SINTESI DI RICONOSCIMENTO VOCALE, MAGARI LIGHT, CON POSSIBILITA' DI UTILIZZO OFFLINE
  • UN PROGRAMMA SI SINCRONIZZAZIONE PC STANDARD E ANCHE UN PO' VELOCE
  • UN LAUNCHER INTEGRATO LIGHT PER SISTEMI CON POCA MEMORIA
 
Di Alex (del 04/11/2011 @ 08:27:12 in Informatica, linkato 1034 volte)

L'upgrade al firmare 2.3.4 ha necessitato di un paio di orette scarse

Il cellulare funziona correttamente, effettivamente alcuni bug, come la schermata di blocco che appariva dopo un po', sono stati corretti.

Ovviamente si è persa la funzione di root per cui ora ci sono di nuovo tutte le applicazioni e i widget attivi, però devo dire che la memoria non scendeva sotto i 70mb.

Bloccando alcuni servizi come Car kit e F-Secure non torniamo ai 150mb e ai 220 dopo una pulizia con EsMonitor Widget, ma stiamo tra i 100 e i 160, i lche va bene per non avere rallentamenti.

Appena la procedura di root sarà più semplice procederò di nuovo.

Da un primo utilizzo sembra che le notifiche siano meno incasinate, le icone di sistema ora dal blu sono passate al giallo.

Il Launcher LG non è velocissimo, forse ha rallentato prorpio per la mancanza degli effetti del root.
Proverò meglio sia Launcher Pro (che non mi sembrava gran che meglio) sia ADW che invece prometteva bene.

Peccato che LG ha fatto aspettare mesi e non ha regalato nessuna app aggiuntiva o funzioni specifiche...

Una nota sui browser non legata all'upgrade:
ho provato WebKit (il browser di mamma Android), ma non mi piace
Dolphine mi piace molto, anche se non fa i pdf, ma gli htm è molto comodo
Mozilla Firefox ha funzioni ottime, ma è lento
Opera Mobile (versione 11, non mini) è buono, ma non mi risulta poi così veloce.
Per ora rimango sul delfino.

Nota, dopo qualche ora di utilizzo, il telefono è tronat al peggio di un tempo, blocchi di passaggio all'uscita delle app, blocchi dopo comandi, questo per la troppo poca memoria, quindi urge il root, questo telefono senza root è da buttare.

 
Di Alex (del 20/10/2011 @ 08:08:32 in Help Informatico, linkato 1195 volte)

Iphone 4 e Lg Optimus 2x

Vediamo le caratteristiche di un telefono Android di fascia ALTA in grado finalmente di competere con Iphone e Pre.

Il telefono risulta comodo, leggero e facilmente utilizzabile (più facile il trasporto rispetto all'iphone 4).

Il sistema Android è ancora il Froyo, ma prima o poi arriverà l'aggiornamento.

Avevo già provato l'LG Optimus One e l'HTC ChaCha, devo dire che le funzioni dell'HTC Sense sono molto buone, esiste un sistema di sincronizzazione dei dati e ritrovamento del telefono, si possono importare i dati dall'iphone! Vi sono widget apposta della HTC molto comodi, per non parlare del sistema integrato di avvisi, tra facebook e flickr, fantastico...

LG sembra più spartano, e quindi perde punti...

In ogni caso finalmente posso scaricare tutte le app che voglio (con 1,5gb di memoria interna), e il telefono ha qualche scatto, ma risponde bene (è un dual core) solo l'apertura da standby risulta lenta.

Il sistema x il risparmio di energia è comodo, ma manca la gestione dei dati da rete, assurdo!

Rispetto all'Iphone devo dire che manca il sistema integrato di acquisti: musica, film, libri e riviste, li ho provati tutti e sono comodissimi!

La personalizzazione però è ottima e finalmente posso fare quasi tutto quello che desidero, peccato che non esistano sistemi come preware, applicazioni ottime come FlickrStackr per Iphone, e aggiunte buone come quelle di Cydia, però devo dire che il Market della Google-Android è molto comodo: con l'Iphone molte applicazioni sono a pagamento, e anche Cydia ha le applicazioni migliori che costano, che diversità Preware tutto gratuito, e il market ha quasi tutto sia gratuito che a pagamento.

Aggiornerò dopo un po' di utilizzo, e poi deciderò tra LG Opt2 e Iphone 4 con  iOs 5 (il quale comunque, com esi vede anche dalla foto, ha uno schermo con una definizione ancora migliore!).

-----------------------


HTC ChaCha HP Pre 2 Iphone4 LG Optimus Dual

Dopo qualche giorno di utilizzo e vari tentativi di personalizzazione, ecco i risultati.

  • La personalizzazione di Android è avanzata, ma non totale, occorre comunque fare il Root, ossia accedere ai diritti di amministratore, perdendo però alcune possibilità poi di aggiornamenti dalla casa madre, meno peggio del JailBreack  su Iphone, il quale toglie anche la possibilità di fare aggiornamenti automatici, ma nulla a che vedere con la funzione di sviluppo del WebOs, la quale è autorizzata e supportata dalla Palm e dalla Hp, e quindi non blocca nulla!
  • In ogni caso confermo che l'interfaccia HTC Sense è notevolmente migliore: molte più personalizzazioni, la soluzione automatica dei duplicati nella rubrica, le notifiche automatiche e funzionanti per facebook, Flickr, e tanto altro, ad esempio sull'LG è strutturato un sistema di colori terribile: i punto di selezione sono delle vigolette bianche su bianco, io devo guardarle due volte per capire sono selezionate oppure no! E questo non si può cambiare (a meno di rootare o mettere una custom).
  • le notifiche non sembrano complete, alcuni programmi, come flickr, non funzionano, forse con gingerbread...
  • per il resto però il dual è un ottimo smartphone, veloce, e con un buon schermo, con disponibili moltissimi programmi, tanto che esiste quasi sicuramente una versione gratis/lite e una a pro di ogni funzione; io non ho notato grandi bug, qualche rallentamento uscendo dalla schermata di lock, una certa lentezza nel passare da aereo a rete dati, e alcuni momenti di attesa per uscire dalle app, ma nulla di grave (il mio Pre 2 ricorda Windows 95 ora come lentezza!)

 Se dobbiamo quindi confrontare i 4 smartphone: HTC Chacha Android Gingergread e HTc sense, Pre 2 con WebOs 2.1 (è lo stesso da mesi!), Iphone4 con IOs5 e LG Optimus Dual con Android Froyo:

  • intanto come comodità di azione debbo dire che vincono Pre 2 (al massimo) e Iphone, il Chacha è scomodo come accesso allo schermino touch e la tastiera non dispone di strumenti di avvio rapido come il Pre2 (tasto funzione + ...), LG 2x è fin troppo grosso, per cui è davvero difficile agire con una sola mano, e l'avvio da stand-by è accessibile solo dal tastino piccolissimo del power, mentre il tastone centrale dell'iPhone e la tastiera slide del Pre2 sono molto comodi per accendere il terminale, inoltre gli schermi più compatti di questi due rendono semplice usare anche solo una mano.
  • come qualità schermo rimane meglio per la definizione l'Iphone4, segue LG 2x molto vicino, con ottimi colori, ma un po' più spannato, HTC chacha che si difende, mentre il Pre 2 rimane indeitro con uno schermo vecchia maniera, sempre bello per foto, navigare, giocare... ma non all'altezza degli altri.
  • Per comodità sempre Iphone4 e Pre 2 con lo switch fisico per spegnere l'audio, sono i migliori, e il Pre 2 con la tastiera fisica rimane sempre il primo per funzioni, personalizzazione (anche se dipendente dalla volontà di realizzare patch degli amatori), comodità di utilizzo, peso e dimensione; l'Iphone4 è pesante e scomodo, molto lontano dalla piacevolezza della scocca curva del 3gs, risulta comodo perchè piccolo anche il chacha, mentre LG 2x è piuttosto bilanciato e leggero, con la scocca in gomma e lo schermo curvo piacevoli,  e piuttosto sottile, quindi funziona bene da trasportare, ma risulta, a mio avviso, un po' troppo largo.
  • bello nei modelli Android e webos la possibilità di cambiare la pila da soli, con iphone impossibile.
  • come media, a parte lo schermo, combattono al top Lg e Iphone cone le due casse molto simili, gli altri due con il sistema un po' antiquato mono non ce la fanno.

Alla fine quindi proverò a passare ad LG 2x, sperando anche che l'aggiornamento prossimo venturo ne migliori considerevolmente le prestazioni e le personalizzazioni, in tal caso mi fermerei su . Android, ma se alla fine non mi soddisferà passerò all'Iphone 4, che, con IOs 5 (non craccato: per più di 500€ pretendo che faccia quello che voglio senza doverlo JB), è notevolmente migliorato, anche se mi manca:
non poter deciedere alcune funzioni personalizzate,
non avere programmi che accedono al sistema,
ogni programma storna i files nella sua cartella inaccessibile, una delle cazzate più grosse dell'Iphone, (se scarico un file video con ezshare poi non posso vederlo con il programma che decido io o reperirlo con un filemanager, a meno di cercarlo per mesi...)
e non poter mettere le applicazioni che voglio io.

PS ma perchè mamma HP intanto che decide a chi vendere il pacchetto WebOs, non rende disponibile il catalogo a pagamento a tutto il mondo?!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
Di Alex (del 23/02/2012 @ 08:06:37 in Help Informatico, linkato 1705 volte)

L'articolo di seguito (in realtà due) sono prove per iscrivermi come redattore presso WebOs Nation, in ogni caso credo sia interessante anche per gli italiani...

Prima di tutto facevo una rifelssione sulla capacità di copiare ed incollare il testo in Android, mentre con webOs sia la selezione sia l'avvio dei comandi taglia/copia /incolla è assai semplice e comodo (utilizzando tastiera e area funzioni touch), su iOs la cosa è  miglirata con  le varie release del firmware ed ora è abbastanza comoda;
invece su Android la situazione è ben diversa: la selezione non è semplice, e le azioni da intraprendere cambiano a seconda del programma attivo, in alcuni casi compare, sopra il testo, una serie di comandi che coprono la selezione!

 Altra riflessione invece a proposito dell'HP Touchpad. Pur non possedendolo ho verificato questa nuova grande possibilità di installare, oltre il webOs 3, che comunque ha delle grandi possibilità, anche in termini di applicazioni (editor documenti office, Filemanager network, visualizzatore formati Video Divx etc), anche Android, dal 2,3 al 4!

Questo significa, con una spesa tra i 200 e i 280€, si ottiene uno strumento di qualità, con le potenzialità di un Ipad e l'accesso al market di Google, con l'unica mancanza del modulo 3g, secondo me non fondamentale in un tablet, visto che lo si può far navigare con wifi o con il tethering dell'Iphone, del Pre o del cellulare Android!

The difference between WebOS, iOS and Android, when we have to edit a text.

How you live the problem when you have to copy and paste a piece of a text from an application to another? In webOS, with my Pre, i remember very well the simply sequence of actions that i have to do with Palm OS, even if now i have to use my fingers, and they are really bigger then the text, i have no great problem to do that. With my Iphone, now, with iOS 5, and the little target sign is similar, and i don't have synthoms..

But really when i have to do that with Android, i feel not so well, before, i spent some time to calm my breath, my heart is pumping strange, and my eyes are making movement around the world... i can stop my finger on the letter i want will be the first of my selection, sometime, this is ok, but then?

The Android apps have strange difference when you want to copy something. Is like impossible mission to have a menù that ask youi what you want to do, sometime this menù appear over the text, and has dangerous possibilities, i really make avery time many things, many actions, but i never reach the target to select only some text, only the words i want to select, and copy only these on the other application...

Perhaps ICE can help me, but meanwhile i really like to feel the little sure presence of my Pre and his super simply possibility to copy / cut and paste. What about the new possibilty to start Android Ice on Touchpad?

It is a tablet with really hardware power, with a great WebOS on it, full of great application, and NOW everyone can start on it, in dualboot, also Android with his super catalogue, the market, and have a super-gadget with little money!

Really i don't have a touchpad for now, i'm in Italy and it not reach this Country, also Pre, Pixi and other palm-WebOs products don't reach Italy officially, and poor italians cannot buy app on Palm catalogue :-<), but all the firmware application on Pre (Plus, 2 and Pixi) are in perfect italian, and also speech decoder! But Touchpad, and Pre 3 was only for United States so no italian language and no applications... i apologize...

think that with Android (and also italian and world language and google market) on Touchpad this is really a good things to buy now for everyone in the world, HP, please don't leave the toouchpad production!

 
Di Alex (del 11/10/2013 @ 08:00:40 in Informatica, linkato 768 volte)

Sapevamo che iOs nasceva come sistema chiuso, anche se poi con il jailbreak (rottura della prigione ndr) si riusciva ad ottenere la libertà di aggiungere funzioni non previste dalla casa Apple, perdendo però la garanzia (su prodotti di grande costo) ed in taluni casi la stabilità, oltre al problema degli aggiornamenti che immancabilmente bloccavano tutto.

Sapevamo che invece il WebOs nasceva aperto, con una app apposita per abilitare le funzioni di developer (di sviluppatore), oltre ad essere diventato Open come sistema...

Alla fine infatti scegliemmo (ho scelto) Android, ancora giovane alla versione 2, ma che presto si è sviluppato.
Il sistema nasceva Open nel senso che la struttura (i firmware) vengono spesso dati in pasto ai programmatori, inoltre un tempo la procedura per rendere possibili alcune funzioni di sistema elaborate (il root) era veloce e semplice.

Ed ecco che nel momento di maggiore successo (ha superato tutti gli altri e continua a crescere) saltano fuori alcune scelte pericolose...

Ricordo l'HTC Chacha che ha sbloccato il sistema di boot permettendo il root dopo una anno dall'uscita...
Ma il punto è che Samsung, con la scusa della sicurezza, utilizzando il metodo Knox, blocca ogni possibilità di fare dei root senza danni, certo si perde la garanzia sostanzialmente, ma anche la possibilità di fare aggiornamenti come nell'iOs.
Inoltre la scelta di bloccare per area geografica i terminali rende molto fastidioso il poter acquistare dall'estero hardware particolari o solamente usati a buon prezzo.

Insomma Google / Android / Samsung hanno paura e rischiano di ottenere proprio ciò che, alla lunga, ha sempre tagliato le ali alla Apple e a tutte le marche proprietarie che limitano molto l'apporto degli sviluppatori free (come Symbian etc) e la possiblità di personalizzare ciò che è mio dato che l'ho acquistato e non a buon prezzo..

Ovviamente è accettabile la perdita della garanzia, ma assurdo che non possa scegliere di appplicare certe funzioni avanzate quando queste esistono e sono utili per fare funzionare bene lo strumento che è mio.

---

La mia proposta è questa: perchè avvengono gli aggiornamenti? Per migliorare grafica e funzioni... però in alcuni casi portano complicazioni e rallentamenti, ed in questo caso anche molte limitazioni; allora se il nostro terminale funziona bene io eviterei aggiornamenti di sistema e anche quelli di alcune applicazioni.

 
Di Alex (del 11/10/2013 @ 08:00:06 in Informatica, linkato 993 volte)

Dopo un anno di Galaxy S3 (l'S2 purtroppo aveva un problema di spazio disco per cui perdeva l'accesso alle applicazioni...) con lo schermo rotto ho deciso di passare al Galaxy S4.
Certamente il terminale non è uno strumento completamente nuovo, è come un'evoluzione dell'S3, ma posseide le caratteristiche esatte che mancavano al precedente...

1. la ram finalmente a 2Gb permette di tenere aperte titte le applicazioni che servono in background (Android lost, Phoneware, Phone Control, ...)

2. l'hd è un piccolo, nulla di grave se si limitan i giochi 3d, altrimenti è consigliabile fare il root, e utilizzare FolderMount per passare i dati dei giochi sulla SD esterna.

3. la velocità della CPU permette di non avere più attese.

4. lo schermo è bello ampio (5") e luminoso anche all'esterno, con l'S3 al sole non si vedeva nulla era veramente debole.

Il resto andava bene anche con l'S3, ma è comunque non male al fotocamera da 13Mpx e il sensore in più.

Con tutto questo però vi sono alcuni problemi, e nascono soprattutto dalla struttura software:

- la Lockscreen avanzata alcune volte si blocca in attesa di un programma in lag, ed il fatto di non poter accendere l'S4 velocemente fa infuriare, l'app Phoneware, uno scheduler di profili molto utile, creava problemi, lossia bloccava la lock e toglieva il suono alle notifiche di messaggi SMS... peccato perchè in compenso funzionava a dovere e riusciva anche mettere il Galaxy in modalità aereo, cosa che non riescono gli altri per le limitazioni di Android 4.2.2, ho dovuto optare per Profile Scheduler +, avevo già notato che era l'unic a funzionare sul Nexus 7, ma ho dovuto aggiungere Jelly Bean 4.2 Airplane Mode, che permette allo scheduler di attivare la modalità aereo.
Alla fine ho capito che il problema nasceva da Phone Control, un ottimo porgramma che mi consente di avere sms di notifica per chiamate e sms su un altro telefono, oltre a controllare in remoto lo smartphone... è lui che ad ogni apertura notifica se è attivo o meno e blocca la lock... pur essendo ottimo è stato bandito dal Playstore per cui nessun aggiornamento possibile, per ora l'ho freezato con Titanium poi vediamo quandomi servirà...

- senza Foldermount, lo spazio della SD interna finisce presto quindi almeno i due programmi più ampi li ho spostati sulla SD che la Samsung mi ha gentilmente donato, una 64Gb, con partizione ext, unica pecca ci mette 5 minuti buoni ad essere rimontata al riavvio, ma funziona egregiamente.

- vi sono alcuni fastidi per alcuni programmi: gReader non riesce più a salvare le foto, ma Reader+ viene in aiuto (pur apprezzando il servizio di aggregazione alternativo a quello Google, l'app Feedly la trovo orrible, incasinata e poco customizzabile, io apprezzo vedere le notizie per isrizione, non tutte assieme...)

il resto è perfetto se si tralascia la nuova filosofia Samsung per cui per avere Titanium Backup e Phone Control e altre cosette ho avuto necessitòà del Root ma dovrò abdicare a tutt gli aggiornamenti successivi!
Ma questo è argomento del prossimo post.

da notare la  nuova Bump che protegge solo i bordi lasciando il cellulare ad una dimensione accettabile, inoltre ho attaccato il solito bottone per agganciarlo comodamente in auto quando fa da navigatore GPS...

 
Di Alex (del 22/03/2010 @ 07:47:57 in Informatica, linkato 953 volte)

Se la contesa oramai è tra quattro produttori e webos, ossia Android di Google, Iphone di Apple, WindowsM di Microsoft e Webos-PalmPre di Palm, rimane il fatto che per ora l'unico che abbia il primato è l'Iphone.

Il sistema è collaudato: un nuovo sistema operativo fatto per smartphone con buoni processori e buona resa grafica, spesso un Os apero che permetta lo sviluppo di applicazioni da parte di tutti i programmatori che lo desiderino, e agganciato a un catalogo online che garantisce l'installazione, l'acquisto e l'aggiornamento di ogni applicazione.

Io devo dire che oramai il Palm Pre è giunto ad un buon livello con la versione Os 1.4.0, è stabile, si collega al gps, al wifi e al 3g molto velocemente senza più problemi, e l'utilizzo è comodo ed efficace.

Rimane il fatto che manca un softwrae di navigazione gps con mappe offline, un software di gestione dei documenti office e unh sistema di sincronizzazione accettabile.
Inoltre sono, qui in Italia, ancora costretto ad utilizzare un finto sistema Sprint, anche ho una sim Wind. Il fatto che sia in inglese non è un problema, ma tuttora è inibito l'accesso completo al catalogo online e manca una localizzazione dei programmi.

Io credo che il Palm Pre possa davvero essere il miglior smartphone multitouch e multitask prodotto finora.

Nel tempo credo che questo verrà fuori, e se finalmente verrà venduto in tutti i paesi e localizzato a dovere e affiancatro dagli sviluppatori che finora avevano fatto grande il Treo (Dataviz, Resco...) diverrà un ottimo strumento!

 
Di Alex (del 02/08/2012 @ 07:45:17 in Consigli tecnici, linkato 1393 volte)

Ho pensato all'utilizzo del Veer, o del Pixi che mi sono rimasti.
Devo dire che il Veer appoggiato sul Touchstone e con una configurazione oraria grazie a Mode Switcher, utilizzando l'ottima funzione di Esposizione, mi mostra ora e tempo come una piccola sveglia da comodino, ottimo!
Certo il suo wifi potente e la capacità 4G sono poco sfruttate, ma per ora ha comunque la sua funzione.

Mi sono posto poi il problema di come scrivere pezzi con l'HTC Cha Cha o il Pixi Plus e passarli al PC o al Galaxy S2 (filesharing o filemanager su network).

Per Android esistono molti sistemi per creare server di condivisione, ma molti sono accessibili da browser, e dal galaxy la cosa è scomoda, oltre al fatto che la navigazione dei file non è il massimo.

Ho provato l'ottimo Samba Filesharing , però questo programma crea problemi con il wifi, anche se la risposta è ottima e il terminale compare sulla rete samba / windows.

Quindi mi sono rivolto ad un programma tuttofare: ES File Manager / Gestore File, il quale può condividere via FTP le risorse e anche creare un'icona per lanciare il servizio. Quindi con l'altro ES fm riesco a vedere il disco di entrambi gli Android, mentre dal PC utilizzo FireFTP (o filezilla) su Firefox.

Ma con i webos?

Ho provato Wifi filesharing, ma funziona sul Pre2, ossia sull'os 2.3, non sul 2.1 del Veer, quindi ho installato OpenSSH e SFTP (disponibili per tutti i webos), ho seguito la procedura, non semplicissima, per creare la chiave di sicurezza, e utilizzando AndFTP su Android ora posso accedere anche ai terminali webos senza utilizzare fili, e anche con fireFTP di Mozilla Firefox!

Mi permetto poi di consigliare alcune App Android:

1. VoiceNote (one-touch) che permette di dettare task, mail e sms ed inviarli in pochi tocchi

2. PCFileSync, in modo che in automatico il galaxy, sia con 3g, sia con wifi, a seconda della mia scelta, sicnronizzi le cartelle con i mio server FTP a casa!

3. AutoSMS, per inviare sms automatici ad una certa ora!

Ed ora una nota sull'orologio Sony Liveview, ho lavorato un po' de devo dire che è molto comodo con il galaxy s2, anche se alcuni plugin e funzioni non sono compatibili con ICS.
Sul 2.3 dell'HTC liveview funziona a meraviglia, anche per gli sms. Invece sul galaxy s2 occorre creare dei collegamenti virtuali con i plugin tramite QuickShortcutMaker, e tutto funziona (Naview, Camera...), però gli aggiornamrnti RSS, Facebook e SMS sono persi, è utile per le telefonate, per scattare foto in remoto (senza preview schermo) e, ovviamente,  per vedere che ore sono!

 

 
Di Alex (del 08/08/2014 @ 07:29:54 in Consigli tecnici, linkato 957 volte)

Il Root è un metodo per ottenere i privilegi di amministratore sul telefono o il tablet Android, deriva dal sistema Linux ove il comadno "sudo" o l'accesso come root permettono appunto di amministrare il sistema, esattamente come l'account Admnistrator di Windows.

Nel tempo i sistemi operativi (Android, Windows, Linux...) hanno nascosto questo utente potenziato in quanto l'accesso come amministratore permette di modificare il sistema in profondità e quindi è periocoloso sia se utilizzato da utenti non abili, sia accedendo ad internet in quanto aiuta i virus e i trojan ad installarsi nel sistema.

Perchè allora è importante poter accedere come root?

Nei computer Windows è utile per aggiungere funzioni specifiche, lo stesso vale in Android.

Nonotante Samsung (e non solo) si affretti a bloccare il root ad ogni aggiornamento, quantomeno garantendo la perdita immediata della garanzia (del resto non mi è mai capitato di utilizzarla), il root è assolutamente utile se si vuole avere uno smartphone in grado di sopperire alle mancanze dei produttori:

  1. con il root è possibile utilizzare FolderMount, il quale sposta i grossi file e le cartelle di sistema sulla scheda SD facendo però credere al sistema che nulla sia cambiato -> Scheda di memoria interna piccola, come i 9 gb e basta del Galaxy S4, del resto i programmi divengono ogni giorno più pesanti, ma soprattutto necessitano di file di cache..
  2. possiamo abilitare i permessi di root alle appplicazioni Android Assistant o SD Maid, le quali puliscono il sistema dai file di cache come i .thumbnail i file di stornaggio delle immagini e dei video che riempiono in poco tempo la memoria del terminale oltre a rendere troppo attivo il sistema di gestione dei multimedia con conseguente "succhiatura" della batteria, per questo si può utilizzare Rescan Media Root che ferma il processo di catalogazione dei media -> file temporanei, cache e thumbnail, che riempiono i pochi giga rimasti sulla scheda interna
  3. intallazione e funzionamento ottimale di Titaniuim backup, e questo è una grave mancanza di Android: iOs della Apple sal va tutto sul pc. Se cambiate il cellulare o dovete resettare, come facciamo con tutte le applicazioni? Google Play le reinstalla, ma le impostazioni? I livelli dei giochini, magari raggiunti a pagamento? Tutto perso a meni di avere Titanium che, grazie ai permessi root, salva anche tutte le impostazioni e i livelli e li può tranquillamente rimettere dove volete -> impostazioni e livelli delle app si perdono se si reinstalla
  4. la modalità aeroplano per la notte: grazie ai Tasker (es. Profile Scheduler o PhoneWeaver) possiamo dire al nostro terminale di spegnere tutte le antenne e il sonoro per la notte, di fatti dormire con un cellulare attivo vicino, magari sul comodino, sia come antenna normale, sia come GPS, come Bluetooth, come 3G o Wifi è provato sia negativo quantomeno per il sonno, non si sa se anche per la salute. Però con Kitkat, l'ultima versione di Android, il passaggio alla funzione aeroplano non è attivabile automaticamente se non con dei tool (Jelly bean 4 airplane mode, Timed Toggles ...) che richiedono il root per funzionare -> applicare la modalità aereo in automatico
  5. nelle ultime versioni del sistema Android è stato bloccato l'accesso con i filemanager alla scheda sd, in realtà è fondamentale poter salvare lì molte cose e non solo automaticamente da parte dei programmi, anche manualmente spostanto i file per liberare lo spazio sulla scheda interna, vi sono dei tool che con il root sbloccano queste funzioni  -> accedere in maniera illimitata alla sc heda sd
  6. molti produttori mettono in commercio terminali (HTC Cha Cha, Galaxy Chat, Galaxy S3...) con un esigua quantità di memoria RAM, con l'effetto di avere sempre il terminale lentissimo  quasi bloccato a meno di non installare nulla di nuovo, ed in taluni casi neppure così. Nel Galaxy S3 ho risolto installato un file Swap (con Swapper Configuration) sulla scheda che fa da memoria fisica per la Ram, impossibile senza il root; inoltre sull'HTC Cha Cha è ancora peggio per la mancanza fisica di memoria base (Rom) dove mettere i file di sistema, proprio il posto dove si accede con i root e dove vengono salvate le impostazioni, risolto con la creazione di una partizione apposta e Link sd che sposta tutte le app sulla sd invece che sul telefono -> per terminali con poca ram o rom, quasi impossibil da utilizzare quotidianamente o con le app come Facebook e Whatsupp
  7. Vi sono poi molti programmini, seri, che abbisognano del root per funzionare meglio, come alcuni per lo Smartwatch Pebble o per gestire i file o persino per gestire i testi -> funzioni potenziate per alcune app

Senz'altro alcune di queste funzioni descritte sono realizzabili, in parte, anche senza root
inoltre è corretto che i produttori si attrezzino per difendersi dai virus e dagli attacchi alla privacy

però non è corretto che non si possa scegliere se si vuole il massimo della sicurezza o il massimo della funzionalità su di un terminale acquistato a caro prezzo e che noi dobbiamo poi utilizzare giornalmente.

 

 
Di Alex (del 03/11/2011 @ 07:25:13 in Informatica, linkato 847 volte)

Vediamo x punti pro e contro.

Pro
1. Widget (ios poco, webos poco)
2. Hotspot semplicissimo di sistema (ios poco, webos uguale con preware)
3. Market (ios ok, webos no)
4. Personalizzare con app (ios poco ci vuole crack jailbreack, webos poco ci vuole preware e patch)
5. Molte app gratuite (ios medio, webos poco)
6. Potenza hardware, da poco (ios ok, webos medio)
7. Notifiche (ios ora ok, webos da sempre ottime)
8. Filemanager ottimi anche su lan (ios ok, webos uno non su lan)
9. Accesso alle cartelle tutte a parte root (ios un disastro, webos ottimo)
10. Passaggio dati tra terminali a seconda ottimo in Htc medio altri (ios super, webos disastro)
11. Navigazione web come velocità e zoom ma... si veda punto 11 contro (anche ios e webos ok)
12. Aggiunta microSD fino a 32gb! (ios e webos no)

Contro
1. Gestione memorie (ios e webos ok)
2. Spesso occorre root (ios non necessario, webos si ma meno problemi, avvallato dal produttore)
3. Tastiera fisica, se c' il telefono poca cosa (ios manca, webos sempre stata)
4. Tasti accensione solo il power scomodo (ios e webos hanno più possibilità)
5. Dimensioni scomode x una mano sola (ios medio, webos super)
6. Formati video non supportati tutti e bene (ios ok, webos buono, ma era meglio palmos)
7. Sync con pc casinosa troppi programmi (ios er mejo con itunes e webos nullo direi)
8. Definizione schermo e foto medi (ios ip4 super, webos medio ma piccolo e buono)
9. Fotocamera lenta ad utilizzarsi (ios buono, webos veloce con click da space in tastiera)
10. Impostazioni buone ma complesse (ios era pi. semplice prima. di ios5, webos troppo dispersivo quelle di sistema ma ottime nelle app)
11. Incompatibilità web con vecchio HTML4 e strumenti come FCKeditor per Asp.vb (ios anche, Webos anche, ma copn l'emulatore plamOs invece si riesce!), tra l'altro questo articolo lo avevo scritto con il Dual, ma era una pizza senza formattazioni, e io programmo in Asp.Vb! @#!
-> aggiungo notizia per chi ne abbisogna, CKeditor funziona comunque malino, mentre Firefox Mobile per Android + TinyMCE funziona benissimo anche con la tastiera!!!!!

Vediamo le app
Flickr
medio meglio ios con flickrstackr Facebook ottimo anche con Friendcaster, ios e webos medi
Filemanager ottimi con Astro Es fm e file expert (ios solo se crack ifile grande, webos internalz ottimo gemini mai provato x stronzata market non mondiale)
Media Mx video il migliore, QuickPic ottimo ma anche galleria (ios ottimo con ipad, webos buono foto e video ma no musica)
Ebook bellino Moon + Reader ma nulla con iBooks e Stanza, webos si difende con pReader
Editor doc: Doc to go onnipresente (ma anche tanti altri) a parte dove iniziò ossia su palm webos che tuttora manca di editor e ha provocato, in parte, la sua fine (anche se spero in una resurrezione prossima ventura data la qualità del prodotto)

 
Di Alex (del 30/10/2010 @ 07:07:56 in Informatica, linkato 879 volte)

Dunque,

il Palm Pre 2 sembra inseguire abbastanza l'Iphone, considerando alcuni dettagli come la fotocamera a 5Mpx, l'altoparlatino e lo schermo piatto, vero è però che si è mantenuta la coerenza con il progetto Palm (HP), ossia slide e tastiera, forma a sassolino molto ergonomica e decisamente più gestibile dell'Iphone che diventa sempre più grosso.

Certo le vere novità sono: la scocca di materiale gommoso, senza sportellini ed avvolgente, la fotocamera a 5mpx, lo schermo piatto, il processore a 1ghz, il webos 2.0, che però si spera arrivi anche sui vecchi modelli poi.

Certo non sono modifiche stratosferiche, e credo che il reale successo sarà dovuto a tre fattori: pubblicità, diffusione davvero planetaria, App decisamente migliorate ed in buona quanità.

Purtroppo se entro Natale le cose non cambiano, non credo che la diffusione sarà iun tutti i paesi Italia compresa, per la pubblicità si vedrà, per le App credo che ci vorrà un po' dal lancio della nuova versione dell'Os, ma se entro qualche mese non si hanno le possibilità dell'Iphone e dell'Android, ti saluto Rosina...

 
Di Alex (del 01/11/2011 @ 07:00:00 in Help Informatico, linkato 1260 volte)

Premeso che occorrerebbe denunciare le case produttrici che fanno pagare 200/300/700€! un telefono (più di un milione di lire!) e poi non garantiscono lo sviluppo dello stesso.

  • Quindi LG che produce un telefono come l'Optimus Dual (o 2x), potentissimo, ma con delle pecche hardware per cui non si riesce ad utilizarlo, e promette all'uscita un aggiornamento che non arriva.
  • HP che compra una ditta (Palm), produce telefoni di alto livello e con un ottimo software, ma poi ne dismette la produzione non garantendo più quello che aveva promesso (gestore di testi, soluzione de bug, ampliamento della vendita e del market...)
  • ma anche HTC e compagni che producono telefoni sui 200€ però non dicono da nessuna parte che sono limitatissimi e non si possono installare più di 5 applicazioni e neanche un software pesante o si blocca tutto

La presa in giro: nel Market Google quando scarico, dopo l'acquisto, un software grosso, come un gioco o un navigatore gps mi dice che è compatibile con tutti i miei prodotti: LG Optimus One, LG Optimus Dual e HTC Cha Cha, ha ha che ridere, sui due piccolini riempirebbe la memoria e bloccherebbe tutto, scemi!

Detto questo vediamo alla fine come funziona Android, il quale probabilmente ha delle pecche sue e delle pecche di personalizzazione.

Nell'Optimus dual, ed in generale nei telefoni Android, ci sono 4 caratteristiche fondamentali:

  1. il processore, anche se devo dire che dai 600 Mhz ai 1,2Ghz al dualcore non noto differenze abissali - minimo 800Mhz
  2. la RAM ossia la memoria di lavoro, e qui casaca uno degli asinelli: i 512mb del 2x non valgono un capperino, rimandono 50Mb ogni minuto provocando blocchi a non finire... O è un problema di Android o è un problema di LG, ma ricordo che il Palm Pre aveva 256Mb e al limite non accettava troppe schede multitasking aperte, mica rallentava a dismisura, il Pre Plus e Pre 2 vanno benone con 512Mb e lo stesso dicasi dell'Iphone4 - NON PRENDETE TELEFONI Android, se volete servizi vari attivi, che poi è il bello di Android, CON MENO DI 1GB DI RAM - minimo 1gb
  3. la memoria interna, ossia la memoria di salvataggio dei programmi attivi, anche qui casca il secondo asino, un teleofno con 512mb di RAM, e un buon processore, se ha 200Mb di memoria interna accetterà di aggiungere la massimo 10 applicazioni piccole o 5 grandi, e addio alla personalizzazione di Andoird, che poi è il suo valore! l'HTC accetta pochissime cose, anche perchè la memnoria interna è quella dove vegono salvati gli articoli RSS, le mail etc etc, per fortuna il 2x ne ha circa 1,5gb - minimo 1 / 2gb
  4. la memoria esterna, e qui abbiamo alune stranezze: i piccoli accettano qualsiasi mirco SD fino a 16/32gb, quindi mica male, inoltre con App2SD possiamo spostare parte, dei programmi sulla memoria interna sulla SD, sul 2x invece ci sono circa 5gb interni, ma poi la SD aggiuntiva non può servire per le applicazioni, dolo per i dati e i files, e ci risiamo, dopo uhn po' di giochi di qualità per il Tegra 2 ho meno memoria sulla memoria esterna (non SD) del 2x che sulla interna! Mentre la microSD (esterna anch'essa) da 16gb è vuota! ASSURDO - minimo 8gb di memoria esterna, meglio su SD quindi migliorabile

Quindi la macchina Android accettabile ha (almeno) processore 1Ghz, 1Gb di RAM, 1,5Gb di mem. interna e 8gb di memoria esterna (meglio SD).

Ad oggi credo che solo il Samsung Galaxy s2 abbia il minimo vero: dualcore 1Ghz, ram 1Gb , mem.int. 2gb, mem. esterna 11Gb + microSD!
l'HTC Sensation ha dual core 1,2Ghz, mem. int 1Gb (pochino) e ram 768Mb (pochino)
il Galaxy Nexus dual core 1,2Ghz, mem.int 16/32Gb (evvai, ma noSD), ram 1gb (bene) - qui si deduce che memoria interna ed esterna sono assieme nei 16/32gb partizionati
non parliamo del Dual che avrebbe un ottimo processore da 1Ghz dualcore, buona memoria interna da 1,5gb (2gb - le app base), ma ram 512mb che non vale e la stupidaggine di non poter ujsare la sd come memoria esterna, qundi solo 5gb (6gb - la base)  per l'archiviazione.

AGGIORNAMENTO

Per l'Optimus Dual, sono riuscito ad avere una situazione accettabile, ossia un buon telefono che risponde bene, agendo in questo modo:

1. fare il Root (rootare) con SuperOneClickv2.1.1-ShortFuse, procedura semplice, si mette in debug il telefono (Impostazioni - Applicazioni - Sviluppo - Debug USB), quindi si avvia il programmmino e si testa la funzionalità.

2. comprare sul market Root Explorer per accedere alla cartella fondamentale del sistema (anche File Expert, Es e Astro accedono, ma non fanno vedere davvero tutte le cartelle!)

3. accedere alla cartella (root) system/app dove sono gli .apk di sistema, occorre però toccare solo quelli non fondamentali o si blocca tutto! Prima si trasforma la cartella in r/w, ossia scrivibile, poi: io ho agito su: F-secure, Car Kit e AppAdvisor, li ho copiati sulla SD esterna e tolti, poi riavviato il sistema e ottenuto (tramite ES monitor e il su widget che pulisce la memoria) più di 200Mb liberi; avevo comunque disinstallato vari programmi in più che non mi erano fondamentali, come LG 2x notification per far lampeggiare i tasti, o Mikandi, e anche Widget Locker, ottimo per accedere alla app a schermo bloccato, ma pesantissimo in memoria; tutte cosette che lavoravano in memoria sempre.

4. poi però ho tentato anche questa strada: rimesso gli apk di sistema nella cartella, riavviato e installato Antek Apk Manager, assieme a Android assistant, il primo mi è servito per ossia congelare le app senza toglierle, così il sistema può fare gli aggiornamenti e posso riabilitarle dal telefono se mi servono, il secondo mostra molto chiaramente la memoria e i processi attivi, e ha alcuni strumenti integrati ottimi, come il programma che sceglie quali servizi avviare, quello che sposta le app dalla memoria interna alla esterna, etc., ho freezato queste app e servizi:
Bolle in momimento (uno dei vari sfondi live)
Fuoco d'artificio
Widget Orologio globale
F-secure
LG App Advisor
Kit Auto
doubleTwist (ottimo per sincornizzare i dati Itunes, ma non necessario sempre)
WhatsApp (ottimo per sms via web, ma non sempre attivo!)
Quick Calendar (ottimo per cercare nel calendario)
Sfondi Fumo magico
Città nataliza innevata
Google talk
orologio digitale
orologio analogico
Perfect keyboard
Polaris office (io ho Doc to go su tutto palmOs, Pre (sola lett), Iphone e Android)
Remotecall
Suggerimenti
Specchio
SmartShare
Appstore (amazon, poco necessario)
LG 2x... notifications
Go Contacts (utile per unire i contatti)
Servizi VPN

e così ho 202Mb di memoria, si riempie di più che eliminando le app, ma almeno sono più sicuro che non vada in crash il sistema... In ogni caso clicco sulla icona widget di Es monitor o attendo i 15 min e pulisco... e il terminale funziona senza rallentamenti, così si che va bene!

Però rimane il fatto che dopo 5 buoni software pesanti (soprattutto giochi) e WikiDroid con la Wikipedia italiana completa (1,45gb) la memoria esterna si riempie, e viene utilizzata da quasi tutte le app, (flickr, Photo..., documenti, ho spostato solo le foto della camera e i download di Dolphin browser) quindi il non poter utilizzare (se non spostando manualmente!) la microSD esterna è assurdo!

Tenterò di trovare un Galaxy S2 usato, per arrivare al top, senza limiti e senza preoccupazioni di memorie varie, come su Pre e Iphone. Se tuttova ok, Android è il mio sistema da ora in poi, molto complesso, ma anche molto libero.

 
Di Alex (del 04/03/2017 @ 06:56:52 in Informatica, linkato 282 volte)

Dopo un utilizzo continuo di smartwatch dei tre tipi principali, vediamo le differenze e le qualità.

  1. Android Wear della Google (es. Asus Zenwatch)
  2. Tizen della Samsung (es. Gear)
  3. Android completo di varie marche (es. Omate Trusemart, Zgpax)

Devo dire subito che Wear e Tizen si equivalgono come qualità degli orologi, poche applicazioni, ma buone, interattività con il telefono Android.

Spicca però subito il fatto che Android Wear è ancora giovane, debbo dire che Tizen della Samsung è molto più completo, non si impalla spesso, fa quello che dice ed è più semplice da utilizzare

Criticità.

Wear:

  • ha delle notifiche difficili da vedere nell'insieme
  • la gestione delle notifiche è macchinosa
  • l'accesso alle impostazioni dell'orologio è complesso e poco rapido
  • l'elenco delle app aggiunte è macchinoso
  • l'aggiunta di nuove app all'orologio è lunga e poco funzionale
  • le app disponibili sono un po' meno di quelle di Tizen come campi di utilizzo
  • complicato mettere dei file nell'orologio

Tizen:

  • si interfaccia benissimo soprattutto con alcuni telefoni Samsung
  • la gestione delle notifiche può essere migliorata
  • batteria non eccezionale (Gear S 1gg senza connessioni)

Qualità.

Wear:

  • integrazione con le migliori app di messaggistica
  • ottima interazione con google now
  • batteria piuttosto lunga (zenfone 2 2gg)
  • molte watchface
  • app Wear Mini Launcher che aggiusta un po' di mancanze
  • ottima integrazione con i file nel telefono e nel cloud google

Tizen:

  • ottime funzioni con swipe
  • comodo poter spostare le app nel launcher
  • risposta alle notifiche comoda (buona la tastiera del Gear S)
  • gestione delle sveglie del telefono Samsung
  • veloce nell'installare app
  • app di gestione molto comoda: gestisce tutte le funzioni dell'orologio dallo smartphone e può inviare i file!
  • bluetooth a grande portata (Gear S vs Zenwatch 2)

Da quello che rilevo sono entrambi da migliorare, ma Tizen è appena più avanti come semplicità di utilizzo.

E gli orologi Android?

Qui il confronto si fa più semplice (Zgpax S6, S8, S99, Omate Trusemart +, No.1 D5, Neptune Pine):

  • possono avviare quasi tutte le app del Google Play
  • hanno difficoltà con le notifiche MA applicando un trasferimento di chiamata + l'App M2D Sender che è ottima non si sente la mancanza di SwappLink
  • manca però la possibilità di rispondere agli SMS del telefono
  • lo schermo piccolo limita alcune funzionalità ed app
  • sono comunque più completi e semplici da usare se possiamo utilizzare launcher migliorati e app di personalizzazione
  • hanno anche fotocamera e parte telefonica
  • batteria spesso buona, ma da migliorare lato software con alcune app da installare, meglio con il root
  • NB a nuova versione WatchOS (A. 5.1) delle versioni rotonde è terrificante, limita le impostazioni, sconsiglio orologi come No.1 D5 e Zgpax S99
  • hanno una dimensione comunque importante, poco fashion e comodi da portare
  • se si mantiene acceso lo schermo o si utilizzano sistemi di accesione alla rotazione del braccio la batteria non dura molto

Di fatto nonstante i limiti dello schermo queste tipologie sono più mature, possono davvero far tutto, però risultano deboli come orologi (sempre a schermi spenti) e non del tutto funzionali come companion wear.

Mi permetto un saluto alla Pebble, purtroppo l'avventura si è chiusa, speriamo nella FitBit come produttrice di ottimi watch (magari con risposta in remoto e fotocamera), ma nessuno mi toglie che il Pebble rimane il miglior orologio con funzioni smart con 7 giorni di autonomia e dimensioni comodissime.

 

Ricerca fotografie per Android

Nessuna fotografia trovata.
 Email

 SITO PROFESSIONALE

 FORUM INFORMATICO

 PROGRAMMI ASP FREE

Articoli sul Palm/HP Pre  e WebOs  e PrePlus  e Pre2

Articoli sull'Iphone

Articoli su Android

 Guide informatiche


Cerca per parola chiave
 






< novembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             

Titolo
Architettura (4)
Arte (6)
Consigli tecnici (26)
dBlog (3)
Help Informatico (29)
Informatica (55)
Molly (2)
Poesie (4)
Politica (42)
Programmazione (1)
Racconti (6)
Società (115)


Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
youngLauri
17/11/2018 @ 20:28:32
Di Arlene
TarenJuicy
26/10/2018 @ 06:13:29
Di Isabelle
BestKarolin
26/10/2018 @ 03:59:00
Di Jeana
Muka Cantik Di Keret...
14/08/2018 @ 00:03:43
Di Delilah
h**p:*/ammarabeautyo...
12/08/2018 @ 05:51:10
Di Rafaela

Titolo
Vecchia Homepage di Pegaso2 (saggi, informatica, artisti)
Saggi sul 1600 (cronologia, erotismo, storia)
(Augusto Orsini, opere)
(artisti incontrati sulla mia strada)
Blog di Luca Lodi (cultura, società e politica)
Beppe Grillo (qualcuno c'è che ci pensa)
Jacopo Fo (se si vuole essere spinti a pensare)
Nando Dalla Chiesa (la politica interessante e sincera)
SaggezzaFolle (Marco Valli e la ricerca di ognuno di noi)
Blog Zibibì (Le vignette e le frasi sarcastiche di Zibibì)
Il mio canale YOUTUBE
Le mie foto su FLICKR
Il mio profilo LinkedIn
dBlog.it Open Source

Titolo
Architettura (4)
Bianco e nero (1)
Header (5)
Paesaggi (3)
Varie (7)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Cosa vorresti in questo Blog?

 Più aiuti informatici
 Più post di politica
 Più recensioni di hardware
 Più commenti
 Più colore
 Più foto
 Testi più chiari
 Più accessi
 Dei file per il download
 Un nome diverso

Titolo



Previsioni Meteo


Google

Ci sono  persone collegate

18/11/2018 @ 22:47:39
script eseguito in 978 ms


Valid XHTML 1.0 / CSS

Condividi su Facebook

Pegaso2 blog

Zibibi Blog



Telejato

Peppino Impastato



Free Blogger

Profilo Facebook di Alessandro Mazzoli