Immagine
 ghiaccio... di Alex
 
"
La bellezza nell'arte: la complessità naturale ricondotta all'equilibrio tramite profonde risonanze interne.

Alex
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Di Alex (del 18/07/2009 @ 13:39:01, in Informatica, linkato 913 volte)

I quattro umps di cui dispongo (ancora per poco) sono:

  • FLYBOOK a33i - CPU transmeta 1,0Ghz, RAM 512
  • SAMSUNG Q1 - CPU Intel celeron 900Mhz, RAM 512
  • ACER ASPIRE ONE A0A110aw - CPU Intel Atom 1,6Ghz, RAM 512
  • EVERUN RAON LX800 - CPU AmdGeodeLx800 600Mhz, RAM 512

da notare che sono anche in ordine di uscita sul mercato...

La nota riguarda le possibilità tecniche:

playing di video - film

tutti riescono con player semplici come vlc e gom, però il flybook e l'everun soffrono un po' ogni tanto

office

tutti funzionano egregiamente con il pacchetto office

navigazione

per tutti buona, meglio ancora per il wifi del q1 e dell'aspire one, ovvio che il flybook con il modem classico più il wifi e il modulo gprs ha una grande connettività, ma purtroppo vecchiotta

giochi normali 2d

buoni su tutti, il flybook soffre un po' se si complica il lavoro della cpu che non è un granchè, però è sorprendente il fatto che funzioni bene anche con i 3d

giochi 3d

e qui la sorpresa, in realtà funzionano bene sul q1 quelli non proprio ultimi (testato vietcong e battlefield vietnam),
molto bene su aspire one (testato warcraft iii e battle for middle earth1), sono convinto che funzioni anche con gli ultimi ma avendo una ssd e 512 di ram non voglio stressarlo troppo, comunque con hd e 1gb ram secondo me vanno bene abbassando appena le configurazioni video,
non funzionano su everun raon mancando di acceleratore grafico,
ma i primi come Warrior Kinks Battles, Warcraft III vanno alla grande persino sul FlyBook!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 18/07/2009 @ 08:34:16, in Informatica, linkato 1006 volte)

Il piccolo umpc Everun della Raon digital, ora in mio possesso grazie a ebay anche se in vendita solo in Corea, si dimostra molto interessante.

Il processore e la memoria (600Mhz e 512Mb) sono abbastanza potenti per fare girare XP professional sp3 senza troppi problemi.

il sistema di base è Windows XP Home in inglese comela tastiera è la versione inglese, ovviamente visto che il prodotto sarebbe acquistabile solo in Corea.

Sostituito con XP professional sp3, alcuni problemi nell'installare una versione pulita del sistema come la hwnl mi hanno condotto a testare una versione completa, il istema funziona bene, occorre solo tenere ben presente la sequenza di installazioni e  le patch indicate sul manuale per resintallare i driver (presenti sulla partizione D del disco).

Unico dettaglio ogni tanto il sistema si blocca, credo sia dovuto ad un riempimento totale delle risorse della CPU unito ad un eccessivo riscaldamento della stessa... del resto in una unità così piccola senza ventola è abbastanza concepibile.

I video funzionano bene, meglio se con vlc o gomplayer senza installare troppi codec.

Office 2003 buono, la navigazione ottima, la risposta ai comandi perfetta, la testiera sull'unità è completa di tutti i tasti 101, il mouse a sfioramento è, credo, il futuro dei mouse, è largo 1 centimetro quadrato e funziona come un mouse touchpad ma può anche cliccare se premuto, ottimo.

Sono certo migliorabili alcune caratteristiche: porte usb, modulo hspda (connession umts con carta sim di cellulare) di serie (visto che esiste già lo slot vuoto!), miglior sistema di raffreddamento e/o processori e comparto grafico meno riscaldante, disco ssd da 32 o 64 quando ci si arriverà, piuttosto che hd da 30gb, tastiera più comoda come orientamento e pulsantini, anche se questa non è male.

La nuova versione credo sia notevolmente migliorata, i punti di forza sono quindi il mouse, le dimensioni, l'attacco come hd esterno da spento, il wifi, il sensore che aggiusta la luminosità dello schermo sul momento, la buona ipsosta del sistema.

Non sarebbe male avere una GPU più potente, ma per ora ci si accontenta.

Rispetto all'OQO, anche se non ne ho mai avuto uno in mano, credo che la tastiera sia più comoda come tasti, ma più scomoda come posizionamento, anche se senza flip si garantisce una durata alquanto maggiore dell'hardware, come prestazioni credo siano simili, come sistema mouse integrato vince sicuramente, mentre il resto credo sia paragonabile (video, connettività, etc.).

Ovviamente il processore e la mancanza di acceleratore grafico hardware non permettono performance accettabili su strumenti 3d, ma possedere windows in due palmi con un peso di poco superiore ad un palmare HP, con tastiera e mouse incorporati, wifi e bluetooth e 30gb di hd direi che vale la pena!

 everun

Scheda tecnica, e non solo  
Marca:

Raon digital - EVERUN

  Funzionalità:

Tastiera qwerty completa, mouse a sfioramento, miniusb per utilizzare il disco come hd esterno a unità spenta, wifi, attacco vga esterno

 
Velocità del processore:

600 MHz

  Tipo di chip:

AMD GeodeLx800

 
Dimensione disco rigido:

30 GB

  Memoria (RAM):

512 MB

 
Dimensione dello schermo:

4,8 pollici

  Unità primaria:

HD 30 Gb

 
Caratteristiche:

Bluetooth, Scheda di rete wireless, Sistema operativo XP, USB

   
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 18/07/2009 @ 08:29:56, in Società, linkato 683 volte)

Il decreto sicurezza è legge.
L'Italia è ora uno Stato che ha paura, che ha affermato la sua debolezza ed incapacità a sentirsi Stato.
La matrice storica della nazione italia dimostra la pochezza della sensibilità civile in quanto nata dalla volontà di poche persone:
solo alcune decine i risorgimentali dell'ottocento, Mazzini scriveva le lettere dal'Inghilterra, le giornate di Milano si dovevano a pochissimi intellettuali, l'unificazione fu dovuta a Cavour e a 1000 combattenti alla guida di Garibaldi, gli italiani non hanno mai partecipato...

Gli italiani dimostrano da sempre una tendenza individualista, autoreferenziante, ed una grossa incapacità a partecipare attivamente alla scelta delle politiche del paese.

Ciò che affermava Machiavelli nel 1400, poi Guicciardini, fino a Gadda nel '900 vale tuttora: gli italiani sono incapaci di prendere in mano le loro sorti, sono troppo occupati a discutere le loro idee diverse e a farsi belli, intanti pochi di loro si arricchiscono e si organizzano per gestirli e allevarli come popolo bruto, siamo molto più barbari dei nostri avi romani...

In politica, a meno di intervenire nei piccoli gruppi locali, vieni eletto solo se sei un professionista ricco e conosciuto oppure se hai appoggi o un passato politico, insomma si valuta solo quanti voti porti, in tutti i partiti, nessuno eslcuso (prove dirette!).

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 19/06/2009 @ 14:09:36, in Società, linkato 736 volte)
In questo momento, per me, molto intenso, un pensiero a coloro che ho perso e a coloro che hanno sofferto in Abruzzo, alle lotte che l'umanità ha combattuto e ora stesso combatte, giorno per giorno.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 10/06/2009 @ 10:34:35, in Società, linkato 778 volte)

La legge bavaglio: Si riducono le possibilità di intercettazioni e di dare notizie durante un processo o una investigazione.

Le coalizioni di governo (pd e pdl) sempre più becere e superficiali.

Migliaia di piante distrutte e tagliate solo perchè un po' rovinate dalla tempesta.

Decine di brutture in costruzione a Parma.

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 29/05/2009 @ 16:34:23, in Politica, linkato 843 volte)

SMS su 3346973342

Caro signor Motti, forse non le è chiaro, anche se il marketing lo dovrebbe conoscere da come si presenta, ma troppa pubblicità=pubblicltà negativa. Io non ho interesse nel votarla, se è vero che aiuta i cittadini senza scopo di lucro, bravo, ma lei si candida con un partito di ipocriti, pertanto non avrà certo il mio voto, non mi mandi altri manifesti pubblicitari.
Grazie
Approfondimento tratto da unn blog esterno.

Lettera in Via Bellerio, 41 Milano

Spettabile Umberto Bossi,
ho ricevuto la rivista indirizzata a mio nome sull'indirizzo sbagliato.
Mi sento quindi in diritto nel risponderle alcune cose.
Sono contento che lei stia bene nonstante l'attacco di cuore che ebbe anni fa,
credo sia sacrosanto il suo impegno nel ridurre lo strapotere di Roma e dei politicanti, sacrosanto il fatto che dia la possibilità di esprimersi anche a coloro che non hanno istruzione, cultura ed esperienza politica.

Detto questo io continuo a conisderarla un coglione,
coglione perchè spaccia il suo federalismo come lo strumento per ridurre il potere dei politicanti e poi si allea con Berlusconi,
la parte più schifosa dell'Italia ladrona, dei politicanti che fanno solo i loro interessi e non considerano minimamente il popolo italiano, l'uomo che vorrebbe tutto il potere per sé e per il suo gruppo che non è un partito, e nell'aiutare questo personaggio lei è in questo è coglione ed ipocrita;

coglione perchè cita gli indiani d'america come coloro che accettando l'immigrazione sono finiti nelle riserve, intanto credo non sarebbe nemmeno degno di pulire i loro piedi, in ogni caso è da coglioni, visto che loro sono stati conquistati con la forza e dallo stesso uomo bianco che ora dovrebbe soccombergli, ma stia tranquillo: siamo una razza bastarda (si vedano Hitler Stalin, Custer, etc etc), non c'è pericolo;

coglione perchè si ostina a difendere l'Italia come se fosse uno stato con una identità nazionale, quando a mala pena riconosce di avere la stessa lingua, e, a ben guardarla, non è degna nemmeno di essere considerata una nazione;

coglione perchè richiama la matrice cristiana dell'europa, quando le fa comodo, senza considerare che è uno dei motivi per cui siamo in queste condizioni;

coglione e vigliacco perchè ha paura delle culture diverse, dell'europa e degli stranieri, è ben dimostrato dalla storiua, che lei poco conosce, che quando un gruppo sociale è debole ha paura degli altri e si chiude in difesa delle poche cose che gli rimangono, mentre un popolo forte che abbia chiaro il proprio obiettivo e forte la sua identità non teme di confrontarsi con gli altri ed acquisirne gli aspetti innovativi ed interessanti

pertanto non mi scriva più, non mi piace avere a che fare con i coglioni.

Grazie

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 15/05/2009 @ 13:07:19, in Architettura, linkato 1143 volte)

Non si fermano i distruttori di civiltà.

Ancora vecchie case piene di spirito, arte, storia distrutte per case di cemento, ferro e vetro dallo stile fastidioso e stupido.

Ancora vecchi alberi tagliati in quel di Lesignano.

Ancora un peggioramento della vita sociale.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 13/05/2009 @ 10:51:59, in Società, linkato 817 volte)

Nel nuovo lavoro che sto svolgendo sto girando l'Italia e ho confermato alcune idee che avevo e ho percepito altre cose.

Innanzitutto è ancora ben presente una certa differenza tra le varie aree della penisola.

Ho notato che in Sicilia le persone sono molto presenti a sè stesse, sono moto disponibili a dare informazioni, ti sentono come uno di loro, del popolo e quindi tra simili ci si aiuta. Hanno una grande personalità spesso e, ho notato con piacere, in Sicilia molti giovani hanno un'attività.
Credo che i rapporti tra le persone siano più intensi che da noi al nord, per questo motivo c'è un'istintiva attenzione alle persone.

Diverso l'atteggiamento a Torino, dove ho scoperto una città bella sia nel centro, ricca di natura, con i tre fiumi e Superga a cui si arriva anche con una passeggiata, sia in periferia. Le zone attorno da Vercelli ad Asti sono colline vairgate e picevoli. Bellissimi i monti, le Alpi, che si vedono dalla città. I torinesi sono piuttosto frettolosi, ma non come i milanesi, mi è sembrato di cogliere però una tendenza della città alla semplicità, a situazioni non ecclatanti, diciamo ad una situazione che può essere richiamata da un buon jazz o uno swing.

A Bari ho apprezzato molto la dimensione cittadina con tutti fuori nei parchi, le focacce, e una certa dimestichezza al rapporto umano.

Pesaro ha tutta l'anima romagnola, cordiale e diretta.

In Toscana si mescolano un po' le anime italiane, un certa socevolezza, una dose di individualismo, un pizzico di nervosismo derivato dal logorio della vita moderna il tutto in una cornice paesaggistica sempre bella, anche se anche lì molto rovinata da costruzioni stupide ed insensate tuitto cemento e nulla stile.

Verona è una città di per sè romantica e molto affascinante, forse coinvolto dall'atmosfera mi sono sembrati affettuosi e romantici anche gli abitanti.

Bologna è sempre un piacere, la disponibilità emiliana unita alla tranquillità e al piacere dello stare insieme discorrendo, humus per i tanti pub, assieme ai colli e alla parlata bolognese divertente e simatica, rendono il Bolognese un bel posto dove stare.

Milano e il milanese invero sono molto controversi nella mia esperienza. Il centro di Milano è bello, coi viali larghi ed ariosi e i palazzi decorati, pulsante di vita e in grado di trsamettere la sensazione di essere senz'altro in una città a contatto con il Mondo; la periferia e l'entroterra milanese però sono quanto di più abbrutente si possa vedere, credo sia pure peggio delle situazioni disastrate delle città del terzo mondo: la precezione è di essere incastrati in un labirinto di cemento, infrastrutture, macchine, smog e attività lavorativa che non lascia spazio all'uomo, ai sentimenti, alla natura, fredda e macinante. Solo il cielo si salva, ma è ben poca cosa quando si precepisce ben poco della natura; migliaia di persone asserragliate in  una cittadella di cemento e ferro, in cui le personalità si disperdono nella folla e in una vita frenetica e sena attenzione al sé e a ciò che ci circonda; diversamente dall'italiano della sicilia quello milanese può essere preso di mira da un bazooka senza che se ne accorga, mentre continua a telefonare al suo cellulare sbattendosene del suo tono e volume di voce tale da disturbare tutte le persone attorno.

Mentre a Palermo la sensazione guidando è che tutto si giochi sui rapporti di forza istintivi, ma con un certo rispetto delle motivazioni altrui
a Milano la tendenza è a percepire grande presuntuosità di alcuni a scapito di un appiattimento della maggior parte.

Mah..., questa povera ma bella Italia.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 27/03/2009 @ 09:44:11, in Help Informatico, linkato 2409 volte)

Abbiamo già parlato di programmi asp per navigare sulle cartelle del pc da fuori, e abbiamo già introdotto il sistema di controllo del pc (del desktop). Ora approfondiamo, il tutto con programmi Freeware.

Innanzitutto una premessa: per controllare il proprio pc di casa da fuori o viceversa occorre conoscere quell'identificativo che ha il singolo computer quando accede ad internet chiamato IP. Esistono dei siti che registrano un finto indirizzo web associandolo al proprio IP come DynDNS e vi sono dei router che da soli mandano i dati a dyndns. Quindi sappiamo che nomemio.hobby-site.com sarà in reltà l'indirizzo del nostro IP del pc.
L'altro elemento sono i firewall e i proxy.
Se dovete collegarvi con un pc protetto da firwall o da proxy la cosa è un po' difficile ma non troppo ora.
Ciò che i firewall e i proxy bloccano sono le porte di uscita ed entrata dei programmi.
Per poterle utilizzare occorre liberare l porte sui firewall, sui router e sui proxy, cosa un po' difficile e possibile solo se si possiede il controllo degli stessi (utente amministratore e gestione dei sistemi di rete e navigazione).
Ad esempio Desktop Remoto utilizza la porta 3389
Ultravnc 5800 e 5900
mentre Logmein e TeamViewer appunto utilizzano la porta che non può essere bloccata, quella di navigazione web e per la posta: la porta 80.
Questi programmi più nuovi quindi bypassano i blocchi di porte e non hanno neppure bisogno del dyndns... vediamo.

Il primo programma di questo tipo è senz'altro Desktop Remoto, un software compreso in Windows dalla versione XP (ma installabile anche su windows 2000), sicuramente ottimo per la sua qualità di trasferire non solo il controllo del computer remoto, ma anche l'audio, con una connessione velocissima (ethernet a 1000) si potrebbe qanche vedere un film in remoto!
Però il sistema di condivisione dei files è piuttosto poco funzionale, il pc controllato va in distacco dell'utente e la gestione è solo a schermo quasi intero...
Inoltre per cambiare la porta di ingresso occorre lavorare sul registro di sistema.
Inoltre è alquanto difficile abilitare la riposta del desktop remoto sui sistemi Xp con il sp3 e in Vista...

Il secondo è UltraVNC, VNC nasce da uno studio di alcuni programmatori tempo fa ed ora si è evoluto in moltissime varianti (anche su Nokia, Palm e Pocketpc) tutte Free.
Utiliza molti metodi di configurazione, sistemi a finestra, velocità varie, adattamento degli schermi, un buon metodo di trasferimento dei files.
Inoltre può essere utilizzato tramite un sistema javascript anche da navigatore web.
Però ha alcune pecche: utilizza porte specifiche che se non sono aperte rendono inutile il tutto, va installato per benino e va abilitato il server nel pc da controllare e il viewer in quelo che controlla..
Esiste un modo per baypassare i firewall se le porte sono disponibili: attivare un sistema batch che lanci ad un certo orario una chiamata di uscita server e lasciare in ascolto (listen) il controllore sul pc, in pratica invece di essere in attesa il server della chimata ed essere i pc che controlla a chiamare è il contrario.

Il terzo è Logmein, piuttosto recente, installa un software scricabile da web sul pc da controllare, lo identifica con un nome. La cosa positiva è che si utilizza la porta 80 per gestire il pc e che il gestore non è un programma, ma un sito web che quindi è apribile da qualsiasi pc e contiene la lista di tutti i pc associati al tuo utente, grandioso.
Tranne che, intanto i filtri possono bloccare proprio quel sito, inoltre il programmino server anche quando non utilizzato  blocca il 60% delle risorse di navigazione web sul pc server... urka!
Comunque ottimo controllo (serve solo un plugin sui browser), ottimo sistema di gestione, buona gestione di visuale.
Peccato che il trasferimento files è abilitato solo sulla versione Pro a pagamento, ma ci si accontenta.

Il quarto è uno dei più nuovi, nato dal sistema vnc, conversione amche professionale, ma decisamente ottimo anche in versione free: TeamViewer, identifica il pc da solo senza dns, se utilizato a spot (sena neppure installarlo) basta conoscere il numero identificativo del pc (rimane sempre lo stesso) e la password creata di volta in volta e si può controllare bene il pc, anche con un ottimo sistema di trasferimento files.
Se installato invece permette una password specifica e quindi il controllo è sicuro, utilizza la porta 80 e funziona nel 90% dei casi anche in sistemi e reti bloccatissime, decisamente ottimo finchè rimane anche la versione Free.

Ultimo un programmino un po' complesso, ma alla fine ottimo e mai bloccabile: RemoteByMail, che chiede di indetificare la mail di invio e di impostare un account di ricezione, poi il software controlla la posta ogni tot e se riceve una mail da quell'account specifico con la password indicata legge il testo del messaggio e risponde a certi comandi: avvio diun programma, invio di un file tramite mail, invio di informazioni tramite mail... Bello, complesso d autilizzare, se il messaggio non è perfetto non funziona, però non sarà mai bloccabile da nessun sistema di filtro credo.

Quindi nel caso si utilizzi una rete bloccata vi consiglio uno degli ultimi tre software.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 26/03/2009 @ 09:51:33, in Società, linkato 810 volte)
Che amarezza.
Sempre di più la tendenza culturale e politica italiana punta a liberalizzare il consumismo e il capitalismo e a vietare la libertà personale, quindi caratterizzare la società in modo che chi ha i soldi può comunque fare ciò che vuole e chi non ne ha deve stare a tutte le regole e regolette, uccidendo la tendenza istintiva dell'uomo a seguire il suo percorso personale etico e la sua personale strada spirituale.
La situazione del nostro tempo è decisamente una situazione di Crisi, ma non solo economica, molto pi macroscopica.
Una crisi epocale di mente, ragione e spirito.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
 Email

 SITO PROFESSIONALE

 FORUM INFORMATICO

 PROGRAMMI ASP FREE

Articoli sul Palm/HP Pre  e WebOs  e PrePlus  e Pre2

Articoli sull'Iphone

Articoli su Android

 Guide informatiche


Cerca per parola chiave
 






< gennaio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Titolo
Architettura (4)
Arte (6)
Consigli tecnici (26)
dBlog (3)
Help Informatico (29)
Informatica (55)
Molly (2)
Poesie (4)
Politica (42)
Programmazione (1)
Racconti (6)
Società (115)


Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
EricBig
13/12/2018 @ 05:17:47
Di Meagan
prt scr software
27/11/2018 @ 17:10:49
Di Gay
youngLauri
17/11/2018 @ 20:28:32
Di Arlene
TarenJuicy
26/10/2018 @ 06:13:29
Di Isabelle
BestKarolin
26/10/2018 @ 03:59:00
Di Jeana

Titolo
Vecchia Homepage di Pegaso2 (saggi, informatica, artisti)
Saggi sul 1600 (cronologia, erotismo, storia)
(Augusto Orsini, opere)
(artisti incontrati sulla mia strada)
Blog di Luca Lodi (cultura, società e politica)
Beppe Grillo (qualcuno c'è che ci pensa)
Jacopo Fo (se si vuole essere spinti a pensare)
Nando Dalla Chiesa (la politica interessante e sincera)
SaggezzaFolle (Marco Valli e la ricerca di ognuno di noi)
Blog Zibibì (Le vignette e le frasi sarcastiche di Zibibì)
Il mio canale YOUTUBE
Le mie foto su FLICKR
Il mio profilo LinkedIn
dBlog.it Open Source

Titolo
Architettura (4)
Bianco e nero (1)
Header (5)
Paesaggi (3)
Varie (7)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Cosa vorresti in questo Blog?

 Più aiuti informatici
 Più post di politica
 Più recensioni di hardware
 Più commenti
 Più colore
 Più foto
 Testi più chiari
 Più accessi
 Dei file per il download
 Un nome diverso

Titolo



Previsioni Meteo


Google

Ci sono  persone collegate

18/01/2019 @ 14:40:51
script eseguito in 197 ms


Valid XHTML 1.0 / CSS

Condividi su Facebook

Pegaso2 blog

Zibibi Blog



Telejato

Peppino Impastato



Free Blogger

Profilo Facebook di Alessandro Mazzoli