Immagine
 A.M. la via... di Alex
 
"
Ogni uomo ambizioso deve lottare contro il suo secolo con le proprie armi. Ciò che questo secolo adora è la ricchezza. Il Dio di questo secolo è la ricchezza

Oscar Wilde
"
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.

Di Alex (del 07/11/2011 @ 17:22:17, in Società, linkato 1460 volte)

L'utilizzo dei telefoni cellulari è oggi molto diffuso.

Di certo sono pochi a voler utilizzare tutte le funzioni dei telefoni, man mano possono nascere esigenze più complesse per far fronte a situazioni speciali (inviti multipli per spettacoli o feste, foto o video per un evento, facebook e internet per amici all'estero...), ma di solito i più sfruttano i terminali smartphone o cellulari per telefonare e mandare messaggi o per fare alcune foto.

Se è vero quello che dice il responsabile Microsoft, ossia che l'iPhone è un "mare di icone", e Android "un cellulare per scienziati", è anche vero che il sistema a menù di Windows Mobile, almeno nelle versioni fino alla 6 che conosco, provocavano più touch o tocchi col pennino di qualisiasi altro strumento e sistema operativo mobile.

Quello che vorrei considerare è che non è stupido pretendere da uno strumento che esso sia adattabile alle nostre esigenze e veloce nell'effettuare le operazioni che vogliamo noi.

In questo senso le icone suddivisibili in cartelle dell'Iphone sono comode per scegliere cosa vogliamo fare, mentre i menù di gestione limitati e le poche personalizzazioni, rischiano di rendere troppo automatiche le operazioni del cellulare, provocando esaurimento veloce della batteria (ad esempio per chi lascia sempre acceso il bluetooth o il wifi o il 3g), inondazioni non salutari di onde del nostro corpo e il rischio di accessi ad internet con spese folli in mancanza di contratti a forfait (è il caso delle prime chievette che succhiavano soldi a Gogo).

Così come i widget scaricabili e sceglibili per gestire i vari collegamenti di Android a colpo d'occhio, o anche i menù veloci del WebOs, permettono un controllo molto più chiaro di ciò che sta facendo il nostro bestiolino quasi nucleare nella tasca.

Intendo dire che: si dovrebbe tenere conto di chi ti offre un prodotto dando la possibilità di non spendere troppo per gli oggetti utili (vedi gadget per i cellulari, costosissimi per l'Iphone), un buon servizio di supporto quando si spendono centinaia di euro per un prodotto (Palm / Hp e Apple sono al meglio credo), la possibilità di utilizzare molti software specifici che ci servono (i Preware per Webos, e il market Android, in parte anche Itunes di Apple che però filtra moltissimo), la possiblità di organizzare il nostro strumento come serve a noi, non come vogliono loro (Android e poi WebOs in primis)!

Sarebbe come se ci vendessero una bella penna, ma ci dicessero, perchè conviene a loro, che possiamo usarla solo la mattina e che non possono farla di colore blu per problemi di sicurezza... Oppure facessero automobili che vanno bene solo alle persone alte almeno 1,80 perchè il titolare della ditta è alto ed è provato che gli autisti bassi fanno meno incidenti e quindi cambiano poco l'auto!

Insomma dover perdere minuti preziosi per trovare un contatto da chiamare e perdere una bozza di sms mentre stavate scrivendo non è solo un fastidio, può essere un danno oltre che tempo della nostra vita che perdiamo dietro a stupidaggini!

Allora lasciateci organizzare le cose come vogliamo senza dover acquistare software aggiuntivi costosi e craccare (sbloccare, piratare...) i nostri strumenti elettronici acquistati a caro prezzo!

 
Di Alex (del 02/12/2011 @ 11:41:40, in Società, linkato 1091 volte)

In Brasile (ed in generale in America latina) continua la campagna per uccidere gli shamani e i capi delle popolazioni indigene della Foresta Amazzonica, i quali si oppongono all'usurpazione delle loro terre e alla distruzione della Foresta.

Questo atteggiamento di suprusi per puro denaro è da condannare in ogni momento, e si ritocerà contro coloro che lo applicano.

Ma si può aiutare questi popoli, seguire i llink http://survival-international.us1.list-manage2.com/track/click?u=b14580b05b832fb959c4ee444&id=ca7343cc21&e=4f16f69724

o il sito base di Survival-International.

 

Il Governo degli Stati Uniti sta per votare una legge che permetta di chiudere i siti considerati pericolosi alla loro origine (ovviamente si pensa anche a Wikileaks), questo UCCIDEREBBE LA LIBERTA' DI INTERNET seguite questo sito per aiutare i membri di opposizione, ho perderemo tutto!

http://www.avaaz.org/it/save_the_internet/?cl=1427016800&v=11346

 

 Dopo varie situazioni politiche sia a Parma che al Parlamento abbiamo dei tecnici che guidano politicamente la res-publica. Scriviamogli, facciamo sentire la nostra voce!

 
Di Alex (del 14/12/2011 @ 20:42:19, in Società, linkato 983 volte)

Il caso di Torino (la ragazza che ha denunciato uno stupro a causa della paura di confessare la sua prima volta, provocando un'onda di xenofobia per la quale è stato bruciato un campo nomadi) è emblematico di quanto gravi possano essere le conseguenze dell'angoscia dovuta ai tabù religiosi.
La religione dovrebbe essere ricerca, non assoluto, aiuto alla propria spiritualità, non strumento di potere e angoscia, spinta alla libertà interiore, non regole astratte...
Altrimenti le consegue saranno sempre nefaste.

I tabù servono alle persone grette, povere di intelletto, ai gruppi difficilmente in grado di acquisire un livello di coscienza minimo, anche se spesso diviene strumento di potere e prevaricazione invece di limitare le azioni pericolose a chi non è in grado di discernere da solo.
Per tutti gli altri, in grado di capire, è male, al posto dei tabù occorre portare le persone alla coscienza ed alla comprensione, all'autonomia conoscitiva e di scelta.

 

La strage di Firenze, ora, prorpio ora è emblematica della povertà di contenuti delle persone del nostro tempo, che svilimento che si definiscano di destra persone che non hanno nulla a che fare con la cultura o la politica, che assurdità che il genere Fantasy sia emblema di cervelli deviati.


Subiamo da tempo la crisi sociale, politica e culturale, dobbiamo ora subirne noi le conseguenze.
Da tempo il mio lavoro è stressante, difficile e in continua situazione di urgenza e problematicità.

Prevale però in me una spinta, nonostante i molti momenti di svilimento e di rabbia:
non accetto che il lavoro mi rovini, di subirne le conseguenze logoranti, anche se chi gestisce non dimostra rispetto della mia professionalità, dell'aiuto che diamo agli utenti e delle continue risorse che spediamo per mantenere il servizio ad alto livello nonostante una sede decadente e l'assoluta mancanza di coordinamento, 

il lavoro, per me, deve sempre essere strumento di crescita, mezzo di condiivsione dei miei contenuti umani, per coloro che lavorano con me e per le persone con cui vengo in contatto,
non accettero di trasformarmi in una macchina, di perdere il mio ottimismo e il mio amore per la vita, e anche se questo determina disagi in termini di tempo di servizio,
non mi sottometterò alle logiche della produzione e del potere becero, continuerò a pretendere dal mio lavoro stimoli che mi creerò e la calma che mi permetta di dare, ma anche raccogliere, offrire un servizio, ma anche trasmettere i miei contenuti, vorrò comunque che lavorare sia entusiasmarsi e condividere un'esperienza con gli altri, mai accetterò di lavorare solo per guadagnare concedendo così lo spazio a coloro che del lavoro fanno un mero strumento di potere, guadagno, sfruttamento delle risorse umane e svilimento del rispetto.

 

 

 
Di Alex (del 20/12/2011 @ 08:34:45, in Società, linkato 1048 volte)
Amore, questo manca a questa nostra povera Italia, da anni.
Amore adulto: rispetto, passione, com-passione.
Amore per la nostra terra, piena di sole, calore, natura, vento, con la terra brulla, e i monti scoscesi, il nostro sud, bello e dannato.
Amore per le nostre Alpi, gli Appennini, le nostre pianure, violentate da casermoni di cemento.
Amore, rispetto per le nostre città, con angoli di storia ad ogni via.
E amore per le persone, per noi stessi, perché molti di noi non si amano più, vivono e basta.
Una terra senza amore è destinata a morire, ma basterebbe ritrovare la passione nelle nostre scelte, nelle nostre azioni e, sono convinto, l'Italia ci aiuterebbe ancora, nonostante il disprezzo che le abbiamo dimostrato.
 
Di Alex (del 28/12/2011 @ 07:55:54, in Società, linkato 1086 volte)

Dopo anni di di post sulla distruzione del tessuto storico-urbanistico e sociale di Parma, 
non posso non spendere un ringraziamento ed un augirio di buon lavoro all'associazione Monumenta e all'Avvocato Allegri che con tanta solerzia cerca di fermare i danni provocati dalle ultime amministrazioni.

Io, sinceramente, non ci credo più, non ho più ùla motivazione a spendere energia per questa città che le ultime tre amministrazioni hanno resa triste, superficiale, e fondamentalmente inutile.

Dopo tanto tempo di vita tra politica, teatro, mostre e università, in cui l'ho vissuta appieno, non credevo si potesse arrivare a tanto.

Quindi Buon Lavoro Monumenta.

 
Di Alex (del 03/01/2012 @ 09:19:14, in Società, linkato 1084 volte)

Nuove tasse

nuove accise

tasse per gli stranieri in più rispetto a quelle che già pagano come gli italiani e alle spese in più che hanno per i rinnovi

e, dopo 12 anni, di una legge che prevedeva l'Autocertificazione, HANNO PRETESO SEMPRE I CERTIFICATI FINO ALL'ULTIMO GIORNO, DALL'1/1/2012 NON POSSONO PIU' E ALLORA NIENE PIU' BOLLI E FILE ALL'ANAGRAFE,

NON POTREVANO FARLO GIA' 10 ANNI FA, INVECE DI ASPETTARE 12 ANNI E FREGARE TEMPO E SOLDI, NOOO SONO SEMPRE I SOLITI STUPIODI, SCIOCCHI E BASTARDI ITALIANI, PAESE A BASSO CONSUMO DI CIVILTA' E CERVELLO.

 
Di Alex (del 24/01/2012 @ 20:29:46, in Società, linkato 1322 volte)
Il caro viceministro al Lavoro e alle Politiche sociali Michele Martone dovrebbe tenere conto che né i politici, né tantomeno i tecnici e ancora meno i vice-ministri (da minus ossia sotto, quindi al servizio degli altri) dovrebbero permettersi di dare giudizi di alcun genere, ancor più generici.
Chi studia all'Università può avere molti motivi per metterci il suo tempo a copnlcudere gli studi: motivi familiari, necessità di lavorare mentre si studia, appartenere ad una specifica specie di studiosi che amano approfondire invece di studiare per produrre, formarsi una capacità critica ed una cultura vera, invece di sapere quel poco che serve alle ditte per sfruttarli per bene e allo stato e ai politici per incularli altrettato bene, come sanno fare così specificatamente con gli italiani medi!
Il VICE-ministro, al servizio degli italiani, dovrebbe sapere che l'importante è crescere culturalmente, e questo dovrebbe essere il suo lavoro: trovare le soluzioni per far studiare tutti e bene, non fare finta che l'Università italiana sia qualcosa di interessante, utile a lavorare e non mero strumento in mano ai baroni della cultura e ai dignitari della classe dirigente figlia degli yuppi e dei camorristi del sud e del nord italia.
Guardi quanti bravi e ottimamente preparati insegnanti se ne sono dovuti andare per le nuove regole che hanno trasformato l'Università italiana in aziende per far soldi (con la privatizzazione selvaggia) e macchinari per sfornare giovani leve da spremere, con le semestralizzazioni, lo scientificismo imperante e la soppressione dei corsi monografici di approfondimento.
 
Di Alex (del 24/01/2012 @ 20:32:01, in Società, linkato 2033 volte)
Caro Beppe Grillo, per quanto stimi molte delle tue battaglie e delle tue asserzioni sull'ambiente politico, sociale e ecologico, ho, a più riprese, notato
un atteggiamento molto "genovese" nei confronti degli stranieri, certo nessuno è perfetto.

Però vorrei che tenessi conto che davvero gli stranieri sono forza lavoro e fanno girare denaro e servizi nel nostro paese.
Vorrei che ragionassi anche su come si sente un ragazzo o una ragazza di 15-18 anni che sono nati qui, conoscono il dialetto della nostra terra, le leggi italiane, le stupidaggini italiane, gli altri adolescenti della nostra terra, esattamente come è accaduto, già non molti anni fa, a moltissimi italiani in America, in Francia, in Inghilterra...
Queste persone, pur portando con sé anche problematiche dovute a questo spostamento, proprio per questo, appartenendo a due o tre culture diverse, dispongono di un potenziale molto alto in termini di capacità, spinta, creatività, capacità di comprensione, cosienza delle situazioni umane e sociali...
Tutte cosette che ai giovani italiani, abituati a stare in casa fino a 30/40 anni, ricevere tutto dai bravi padri borghesotti arricchiti, comprese le aziende e le imprese, salvo poi mandarle in rovina in quanto incapaci di ogni genere di sacrificio e creatività imprenditotriale, mancano quasi del tutto, e lo dimostra la situazione socio-polica e culturale in cui versa il nostro paese e contro tu ti scagli così efficacemente!
Questa nuova forza umana è quanto di più sano ci possa essere per un paese da svecchiare in tutti i sensi.
Pensate grillini pensate, e, ogni tanto, ragionate anche sul passato (che va conosciuto) e il futuro (non solo eco-tecnologico), prima di pontificare...
Certo i modi e i termini per la concessione della cittadinanza a chi nasce in Italia sono da studiare, non deve essere mero automatismo e neppure assurdo incentivo a procreare solo per questo motivo, ma questo tipo di "jus soli", già normale in moti paesi che conoscono l'immigrazione da decenni, non ha invero creato danni o distratto la gente dai problemi reali, in Francia, come in Inghilterra non mi sembra che la dimensione sociale sia distrutta da lotte intestine e neppure nel paese più multietnico del mondo si può dire che questa situazione gli abbia impedito di diventare il più potente del mondo economicamente e militarmente, come si vede oggi stesso dove come Presidente hanno uno di coloro che ha acquisito cittadinanza pur proveniendo da matrici diverse.
Concludo che rimango di sensibilità grillina, da sempre ecologista e contrario alla partitocrazia, ma non senza una coscienza storica e sovranazionale.
 
Di Alex (del 29/01/2012 @ 22:31:19, in Società, linkato 1214 volte)
Certo ho pagato, ma a malincuore, vista la bassissima qualità della televisione non comprendo il valore di questa tassa. Solo pochi programmi come il Ruggito del coniglio e Che tempo che fa e poche altre cose più che asltro radiofoniche meritano ancora di esistere...
 
Di Alex (del 04/02/2012 @ 13:37:30, in Società, linkato 1049 volte)
"Uccide la sua ex e si suicida": adesso basta, sono stufo di sentire notizie di persone incapaci di assumersi le proprie responsabilità e di scaricare l'incapacità a soffrire sugli altri. La sofferenza è parte della vita e uno degli strumenti di crescita più importanti, smettiamola di allevare persone superprotette, aiutiamole a fare fin da subito i passi più difficili, permettendogli di provare dolore, pena ed anche sollievo e speranza. Solo così non avremo miriadi di personaggi che girano sparando ai propri genitori, ai figli ed alle ex, scansando la vera responsabilità del vivere che è andara avanti anche senza l'aiuto ed il rispetto degli altri, poichè è dentro di noi che va cercato il senso della vita non negli oggetti, nella carriera, nel lavoro e neppure nella famiglia o negli affetti solamente, ma in ciò che è nostra piena respnsabilità dalla nascita: NOI STESSI.
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
 Email

 SITO PROFESSIONALE

 FORUM INFORMATICO

 PROGRAMMI ASP FREE

Articoli sul Palm/HP Pre  e WebOs  e PrePlus  e Pre2

Articoli sull'Iphone

Articoli su Android

 Guide informatiche


Cerca per parola chiave
 

Flickr


< aprile 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Titolo
Architettura (4)
Arte (6)
Consigli tecnici (27)
dBlog (3)
Help Informatico (29)
Informatica (56)
Mediazione (1)
Molly (2)
Poesie (4)
Politica (42)
Programmazione (1)
Racconti (6)
Società (117)


Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
buy bitcoin sv
22/04/2024 @ 09:52:29
Di Joycelyn
'indian college girl...
21/04/2024 @ 17:18:18
Di Angela
h**ps:*/drive.google...
21/04/2024 @ 15:59:47
Di Flor
Magnificent sea spec...
21/04/2024 @ 08:25:24
Di Tracie
data-driven betting ...
20/04/2024 @ 18:45:27
Di Felipe

Titolo
Vecchia Homepage di Pegaso2 (saggi, informatica, artisti)
Saggi sul 1600 (cronologia, erotismo, storia)
(Augusto Orsini, opere)
(artisti incontrati sulla mia strada)
Blog di Luca Lodi (cultura, società e politica)
Beppe Grillo (qualcuno c'è che ci pensa)
Jacopo Fo (se si vuole essere spinti a pensare)
Nando Dalla Chiesa (la politica interessante e sincera)
SaggezzaFolle (Marco Valli e la ricerca di ognuno di noi)
Blog Zibibì (Le vignette e le frasi sarcastiche di Zibibì)
Il mio canale YOUTUBE
Le mie foto su FLICKR
Il mio profilo LinkedIn
dBlog.it Open Source

Titolo
Architettura (4)
Bianco e nero (1)
Header (5)
Paesaggi (3)
Varie (7)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Cosa vorresti in questo Blog?

 Più aiuti informatici
 Più post di politica
 Più recensioni di hardware
 Più commenti
 Più colore
 Più foto
 Testi più chiari
 Più accessi
 Dei file per il download
 Un nome diverso

Titolo



Previsioni Meteo

News RSS

Google

Ci sono  persone collegate

23/04/2024 @ 06:41:38
script eseguito in 108 ms


Valid XHTML 1.0 / CSS

Condividi su Facebook

Pegaso2 blog

Zibibi Blog



Telejato

Peppino Impastato



Profilo Facebook di Alessandro Mazzoli

Privacy Policy