Immagine
 Siepe... di Alex
 
"
Non passare la tua vita
solo
o uomo,
vivila, ora, in questo
breve attimo
che, come un lampo,
illumina la tua giornata,
non passarla solamente,
godila, riempiti di essa
come le forme si riempiono della loro sostanza,
anche tu ama
e non lasciarti
solamente
disegnare dal tempo.

A.M.
"
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.

Di Alex (del 19/06/2009 @ 14:09:36, in Società, linkato 1002 volte)
In questo momento, per me, molto intenso, un pensiero a coloro che ho perso e a coloro che hanno sofferto in Abruzzo, alle lotte che l'umanità ha combattuto e ora stesso combatte, giorno per giorno.
 
Di Alex (del 18/07/2009 @ 08:29:56, in Società, linkato 959 volte)

Il decreto sicurezza è legge.
L'Italia è ora uno Stato che ha paura, che ha affermato la sua debolezza ed incapacità a sentirsi Stato.
La matrice storica della nazione italia dimostra la pochezza della sensibilità civile in quanto nata dalla volontà di poche persone:
solo alcune decine i risorgimentali dell'ottocento, Mazzini scriveva le lettere dal'Inghilterra, le giornate di Milano si dovevano a pochissimi intellettuali, l'unificazione fu dovuta a Cavour e a 1000 combattenti alla guida di Garibaldi, gli italiani non hanno mai partecipato...

Gli italiani dimostrano da sempre una tendenza individualista, autoreferenziante, ed una grossa incapacità a partecipare attivamente alla scelta delle politiche del paese.

Ciò che affermava Machiavelli nel 1400, poi Guicciardini, fino a Gadda nel '900 vale tuttora: gli italiani sono incapaci di prendere in mano le loro sorti, sono troppo occupati a discutere le loro idee diverse e a farsi belli, intanti pochi di loro si arricchiscono e si organizzano per gestirli e allevarli come popolo bruto, siamo molto più barbari dei nostri avi romani...

In politica, a meno di intervenire nei piccoli gruppi locali, vieni eletto solo se sei un professionista ricco e conosciuto oppure se hai appoggi o un passato politico, insomma si valuta solo quanti voti porti, in tutti i partiti, nessuno eslcuso (prove dirette!).

 
Di Alex (del 29/07/2009 @ 18:30:18, in Società, linkato 1140 volte)

Purtroppo soffro sempre molto quando vedo tagliare una pianta.
In questo periodo estivo capita spesso, dopo la tromba d'aria di Parma ne ho visti molti. Oppure tagliati anche senza motivo o per fini non alti.
Sulla strada per Faviano un'intera sequenza di piante che garantivano la tenuta della costa del monte è stata distrutta.

Ma ho salutato con dolore un compaghno di questi anni di pendolarismo, credo un cedro del libano di parecchi anni, alto forte, grande nell'angolo della piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa,  quella della stazione, ho potuto vedere mentre finivano le sue radici, ancora piene di vita, e, credo, sia statao sacrificato alla brama di costruzione che tanto caratterizza questa nostra povera città.

Una sofferenza e un senso di disprezzo per chi non riconosce che ciò che è vivo vale più del denaro e di ciò che è morto.

Se ne accorgeranno.

 
Di Alex (del 29/07/2009 @ 20:55:04, in Società, linkato 1092 volte)

Dopo mesi dall'aver perso una persona cara mi arriva una lettera della RAI che intima il pagamento del Canone...

Precisando che la situazione storica è la seguente: nei primi anni 90 ho smesso di seguire la televisione perché mi interessavo di Teatro, facevo Politica e avevo cose molto più interessanti da seguire...

Nel '98 ho ripreso un po' a guardarla, ma con una selezione ferrea dei programmi mentre mi riposavo dalla fatiche della tesi.

Nel 2001 mi sono spostato in un appartamento dove non ho neanche fatto mettere le prese della tv e pur pagando la mia quota della parabola non ho mai visto la televisione, possedevo solo una piccola tv portatile regalatami da mio padre tanti anni fa, la quale aspettava in cantina.

Nel 2004 mi sono spostato a Bologna e ho anche venduto  la piccola tv portatile.

Ho sempre pensato che fosse meglio uncinema, un buon libero, un film in cassetta o dvd alla spazzatura becera della televisione dgeli ultimi 20 anni.

Bene, come dicevo, mi arriva l'intimazione a pagare. Rispondo con la solita cartolina, che ho sempre utilizzato in questi anni, per dire che mi fa schifo la programmazione televisiva e non utilizzo l'apparecchio e sono disposto a piombare gli attacchi.

Mi arriva altri due avvisi con rispettive multine da pagare... allora chiamo il numero (a pagamento) che mi dice che devo spedire una raccomandata, bella forza, a che serve allora la casella vocale?

Spedisco a Torino allegando il certificato.

Mi arriva una intmazione che indica che alla prossima passa tutto per vie legali e si aggiunge una multa sui 600 euro...

Nel frattempo pago il mio primo mezzo canone avendo traslocato, preso residenza ed ereditato casa, antenna e tv....

Spedisco un fax in cui li accuso di vessazioni piscologiche, in quanto

  1. nel 2009 avere un sistema automatico che ti informa sullo stato anagrafico delle persone è banale, daltronede loro utilizzano un ssitema simile per beccare i  nuclei familiari che non pagano...
  2. avevo già ripsosto con la cartolina ad inizio anno
  3. avevo già mandato la raccomandata (chi mi ridà i soldi della telefonata e della raccomandata?!)

quindi li intimo di li a 24 ore, visto che le loro lettere sono tutte a termine di 36/48 ore anche se spedite in una casa non abitata ed inperiodo di vacanze, di mandarmi una comuncazione di scuse.

Per conto loro mi mandano una ennesima richiesta di pagare il canone (già pagato via posta online!!!!!!!!) appena pagato a me intestato.

Beh domani spedisco una cartolina, la solita, di insulti e maledizioni, e conviene alla RAI pregare che non mi capiti a tiro un loro fuinzionario perchè uno sberlone non glielo toglie nessuno.

SE POTETE BOICOTTATE LA RAI E LA TELEVISIONE: SONO BECERE, LA RAI NON HA NEMMENO IL DIRITTO PER LO SCHIFO CHE PROGRAMMA DI CHIEDERE 50 CENTESIMI. DOVREBBERO VERGOGNARSI E PAGARE LORO DI TASCA PROPRIA RINUNCIANDO ALLA PENSIONE,

SE LA POPOLAZIONE ITALIANA HA RAGGIUNTO UN LIVELLO COSI' BASSO DI CULTURA E COSCIENZA CIVILE LO SI DEVE ANCHE A LORO.

SONO COLPEVOLI

 
Di Alex (del 24/12/2009 @ 12:30:37, in Società, linkato 1016 volte)

Il parcheggio a pagamento di Via Europa, i questi giorni di neve e gelo,
non è mai stato pulito,
nessun spartineve è passato e
nessuno ha provveduto a rimuovere la neve dai marciapiedi.

Che non mi parilno del Regio decreto di Maria Luigia: non ci sono case adiacenti.

Però il caro Comune ha voluto lo stesso i soldi della TEP, 2 euro a mezza giornata per parcheggiare nella neve e rischiare di rimpersi una gamba facendo i marciapiedi gelati.

Senza parlare del fatto che quella strada prevede comunque un attraversamento di una strada laterale, con 10 metri senza marciapedi dietro una curva dopo una rotonda, rischio vita per chiunque costeggi via europa dalla parte del parcheggio a pagamento.

Se il Comune vuole continuare a stanziare centinaia di migliaia di euro in iniziative assurde, come insegnare ad utilizzare internet agli anziani, quando negli uffici c'è pochissimo personale e con il nuovo bilancio hanno pensato bene di non rinnovare i contratti a tempo determinato, conoscenze permettendo.... beh sono felice di non appartenere a questo comune, e mi dispiace per i disservizi che i cittadini devono comunque affrontare.

 
Di Alex (del 10/01/2010 @ 12:40:59, in Società, linkato 1100 volte)
Ancora una volta in nome della produzione si e' sacrificato uno spazio di vita come quello del circolo in via Europa che in questi giorni smobilitano in nome del progetto stu. Qualcosa di aberrante, eppure nonostante I servizi del comune calino per la crisi e sempre meno si rispetti l'uomo nelle sue forme piu' importanti: carabinieri che si rifiutano di garantire assistenza a ragazze straniere, operatori comunali dimezzati, piano neve inesistente... I sondaggi considerano gli amministratori di Parma tra I migliori, avranno la citta' disastrata che si meritano.
 
gli italiani dimostrano una pochezza mentale disperante, sono immorali, stupidi e sempre più assimilati ai porci che mangiano oramai.
 
Di Alex (del 22/03/2010 @ 07:51:18, in Società, linkato 1089 volte)

Non so come si possano sentire gli italiani in generale, anche se dubito che molti percepiscano davvero a cosa può portare la nostra attuale situazione.

Rimane il fatto che si sta perdendo la qualità del lavoro: pochissime ditte tengono le persone anziane con esperienza, molte hanno sfruttato la crisi per liberarsi della maggior parte dei dipendenti e li hanno riassunti con contratti capestro e tralasciando chi avrebbe potuto insegnare la qualità. Presto ci ritroveremeo con ragazzetti che gestiscono delel situazioni produttive con qualità bassissima e il slistemas potrebbe crollare davvero.

Politicamente siamo allo sbaraglio, l'attuale presidente non ha un briciolo di interesse nel paese, è quasi espressione più becera della politica ad uso proprio, ricorda da vicino i vari dittatori militari afircani; ma è solo l'espressione più evidente di una società che ha perso il valore dello stare assieme, del condividere, del sacrificio in nome dei sentimenti, dello spirito sopra il desiderio, divenuta individualista, sciocca, deculturata e priva di cosicenza.

Si distruggono alberi secolari e quartieri storici per creare costruzioni produttive, ma nel senso più becero, senza considerare gli effettti devastanti che questo avrà.

 
Di Alex (del 26/03/2010 @ 19:51:14, in Società, linkato 1190 volte)

Distruggere le vecchie strutture delle città, in cambio di costruzioni finalizzate alla produttività non è solo una scelta discutibile.

Vi sono stati grandi commercianti e produttori che non hanno lasciato memoria nelle generazioni successive, questo perchè la mempria dei luoghi è più facilmente legata ad eventi emotivi, importanti per la vita sociale, per la storia di una società.

La casa dove ha abitato un poeta, la piazza dove è stato fucilato un partigiano, il vecchio mulino attaorno al quale hanno giocato varie generazioni di bambini, l'albero sotto il quale i vecchi si sono seduti per decine di estati, padri, nonni, figli... questi sono i luoghi della storia, quelli che spesso vengono ricodato da un nome, da un nomignolo, da un racconto degli anziani o da una targa. Sono i luoghi che rendono uno spazio vissuto dagli uomini interessante, e speciale, qualcosa che aiuta ad identificare quella particolare città e entra nel quotidiano delle persone...

Invece sono pochissimi i casi in cui i luoghi della memoria della vita comune sono determinati da uffici, negozi, fabbriche, strutture produttive.

Quindi cambiare i vecchi luoghi delle città (come accade a Parma) per luoghi di cemento armato in nome della produttività distrugge gli spazi di vita degli anziani e delle generazioni e riempie la città di luoghi dell'oblio, che non genereranno spazi di memoria, ma contenitori di attività commerciali che verranno facilmente dimenticate distruggendo pian piano il valore della città stessa, il suo cuore pulsante.

 
Di Alex (del 30/04/2010 @ 22:22:18, in Società, linkato 1122 volte)

La conoscenza di lingue diverse permette alla persona oltre che di fare associazioni mentali maggiori e cogliere sottigliezze linguistiche maggiori tali da ampliare la capacità mentale, anche di comprendere, tramite lo studio della parola, del suo formarsi e delle etimologie, ma anche solo dalla conoscenza di come un determinato linguaggio associa le definizioni, come le persone di popoli diversi si confrontano con il mondo, i modi diversi di approciarsi alla realtà, pertanto questo consente una maggiore sicurezza nel confrontarsi con la vita.

linguaggio

Conoscere più lingue, anche intendendo con ciò la lingua nazionale e il dialetto, volendo anche un linguaggio non prettamente utilizzato, come una lingua antica o un linguaggio informatico, ci permette di comprendere i modi di confrontarsi, di persone diverse da noi, con le situazioni della vita: questo riduce i timori e aiuta la comprensione degli "altri" ampliando la propria esperienza personale già solo grazie alla conoscenza indiretta.

Occorre tenere presente che il pensiero si sviluppa prevalentmente, per scelta di economia naturale, su percorsi di cui dispone gli strumenti cognitivi, ossia la possibilità di formulare pensieri ed idee è limitata dalla esperienza e dalla terminologia di cui dispone il cervello, pur essendo possibile suprerare i propri limiti, è pur vero che specie nella nostra epoca con migliaia di input, il più delle volte inutili, è complesso per la facoltà del ragionamento formulare elaborazioni che esulino dal contesto solito e sfruttino concetti, idee, memorie e termini non conosciuti... certo può aiutare l'intuito, la cpacità critica, il desiderio, la curiosità e il ragionamento elaborato dell'intelligenza, ma è comunque un processo difficile, possibile solo in determinate condizioni di tranquillità ed energia, aimé un contesto molto difficile da trovare nel nostro mondo moderno.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
 Email

 SITO PROFESSIONALE

 FORUM INFORMATICO

 PROGRAMMI ASP FREE

Articoli sul Palm/HP Pre  e WebOs  e PrePlus  e Pre2

Articoli sull'Iphone

Articoli su Android

 Guide informatiche


Cerca per parola chiave
 

Flickr


< aprile 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Titolo
Architettura (4)
Arte (6)
Consigli tecnici (27)
dBlog (3)
Help Informatico (29)
Informatica (56)
Mediazione (1)
Molly (2)
Poesie (4)
Politica (42)
Programmazione (1)
Racconti (6)
Società (117)


Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
h**ps:*/backlink.co....
18/04/2024 @ 07:32:54
Di Marcel
Grandpashabet
18/04/2024 @ 04:49:54
Di Jesenia
h**p:*/Ceparts.in
17/04/2024 @ 21:35:34
Di Daniella
nyc erotic massage
17/04/2024 @ 18:56:24
Di Ulrich
Chicago Outcall Erot...
17/04/2024 @ 16:31:19
Di Lashawn

Titolo
Vecchia Homepage di Pegaso2 (saggi, informatica, artisti)
Saggi sul 1600 (cronologia, erotismo, storia)
(Augusto Orsini, opere)
(artisti incontrati sulla mia strada)
Blog di Luca Lodi (cultura, società e politica)
Beppe Grillo (qualcuno c'è che ci pensa)
Jacopo Fo (se si vuole essere spinti a pensare)
Nando Dalla Chiesa (la politica interessante e sincera)
SaggezzaFolle (Marco Valli e la ricerca di ognuno di noi)
Blog Zibibì (Le vignette e le frasi sarcastiche di Zibibì)
Il mio canale YOUTUBE
Le mie foto su FLICKR
Il mio profilo LinkedIn
dBlog.it Open Source

Titolo
Architettura (4)
Bianco e nero (1)
Header (5)
Paesaggi (3)
Varie (7)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Cosa vorresti in questo Blog?

 Più aiuti informatici
 Più post di politica
 Più recensioni di hardware
 Più commenti
 Più colore
 Più foto
 Testi più chiari
 Più accessi
 Dei file per il download
 Un nome diverso

Titolo



Previsioni Meteo

News RSS

Google

Ci sono  persone collegate

18/04/2024 @ 10:25:26
script eseguito in 204 ms


Valid XHTML 1.0 / CSS

Condividi su Facebook

Pegaso2 blog

Zibibi Blog



Telejato

Peppino Impastato



Profilo Facebook di Alessandro Mazzoli

Privacy Policy